The Voice, vince Suor Cristina |Il racconto della finalissima - Live Sicilia

The Voice, vince Suor Cristina |Il racconto della finalissima

La più bella voce d'Italia è quella della suora siciliana. Un trionfo annunciato dai bookmaker. Ecco il racconto della finale seguita in diretta da Livesicilia.

IL TALENT SHOW DI RAI2
di
8 Commenti Condividi

Mentre Comiso scende in piazza per tifare la sua “creatura” Suor Cristina, nello studio di “The Voice2” si accendono le luci. E’ tutto pronto per eleggere la più bella “voce d’Italia“. Il conduttore Federico Russo illustra le regole del gioco. Il nome del vincitore verrà fuori dal televoto. I risultati di questa votazione saranno sommati ai risultati delle votazioni settimanali aperte al termine della semifinale di mercoledì scorso. Entrano i concorrenti accompagnati dai coach. Giorgia Pino, da Casarano (Lecce), è la concorrente più giovane ed è la finalista di Noemi. Tommaso Pini, fiorentino doc, una vaga somiglianza con il Marco Mengoni degli esordi, rappresenta il team Carrà. Un’emozionatissima Suor Cristina fa il suo ingresso al seguito di J-Ax. Infine, è la volta di Giacomo Voli, da Correggio (Reggio Emilia), pupillo di Piero Pelù. Comunque vada, dice il leader dei Litfiba, “ha già vinto la musica“. Dopo aver ricevuto gli ultimi consigli dai rispettivi coach, i quattro finalisti hanno l’onore di condividere il palco con i Clean Bandit (band britannica che conta 60 milioni di visualizzazioni su Youtube, ndr) sulle note di “Rather Be”.

Ad aprire la sfida, a colpi di cover, è Giorgia Pino con “I try” di Macy Gray. Tommaso Pini risponde con “Smooth Criminal” di Michael Jackson. Il fiorentino colpisce dritto al cuore J-Ax che si sbilancia: “Sono un grande fan della tua ironia, del tuo modo di stare sul palco e soprattutto dei tuoi occhi, abbiamo gli stessi occhi”. Finalmente sul palco la venticinquenne Cristina Scuccia, professione suora e orgoglio di Sicilia, che interpreta “Beautiful that way” di Noa dalla colonna sonora de “La vita è bella”. A sostenere la religiosa c’è la “curva Sister Act”. Al termine dell’esibizione Piero Pelù ironizza: “Lei è il diavolo in persona, per dirla come Benigni è un piccolo diavolo”. Il più “hard rock” dei finalisti, ovvero Giacomo Voli, rivolta “Nessun dorma” dalla Turandot di Puccini cantandola in chiave rock-metal. E incassa i complimenti di Noemi. “Super fan numero uno di Giacomo…hai portato il rock and roll in Rai”, si esalta J-Ax.

Parte la fase dei duetti. Per la prima volta i coach sono l’uno contro l’altro. “Ain’t no mountain high enough” di Marvin Gaye è la canzone scelta da Giorgia Pino e Noemi. Raffaella Carrà e Tommaso Pini propongono “It’s raining men” di The Weather Girls. Raffa assicura: “Tommaso ha l’aspetto gracile, ma dentro è d’acciaio”. Tocca al “diavolo e all’acquasanta”, ovvero a Suor Cristina e J-Ax che interpretano “Gli anni” degli 883. Il rapper dedica una rima ad ognuno dei suoi colleghi-coach. Ovazione del pubblico. Giacomo Voli si dichiara orgoglioso di duettare con Piero Pelù: “E’ l’ultimo baluardo del vero rock in Italia”. I due rocker accendono il pubblico con “Starway to heaven” dei Led Zeppelin. Break con la rock band australiana 5 Second of Summer, idoli dei giovanissimi. “Mi piace quando vedo il pelvic bass”, commenta Pelù.

Ricomincia la gara ed è il momento degli inediti. Giorgia Pino canta “Se davvero vuoi”. “Questa canzone parla di lei”, commenta Noemi. “La perfezione non c’è” è il titolo dell’inedito di Tommaso Pini. Tra gli autori del pezzo del fiorentino c’è il paroliere de “L’essenziale”, il brano con cui Marco Mengoni vinse un’edizione del “Festival di Sanremo”. Per Suor Cristina J-Ax ha scelto il meglio, ovvero Neffa, che per la religiosa ha scritto “Lungo la riva”. “E’ una hit istantanea…un pezzo cucito su di lei”, dice il rapper. L’esibizione della Sister Act siciliana riceve il plauso della Carrà: “Suor Cristina ha due vocazioni: una per il velo, una per lo spettacolo. E’ nata per stare sul palcoscenico”. Giacomo Voli chiude il cerchio degli inediti con “Rimedio“, composto dal suo coach. Pelù esulta: “Una voce come quella di Giacomo poche volte si è sentita in Italia”.

Arriva il primo verdetto del televoto: eliminata Giorgia Pino. Io non l’ho mai vinto un talent, eppure sono ancora qua”, la consola Noemi.

La sfida all’ultima nota riprende a tre. Ciascun finalista propone il brano che ha portato fortuna alle Blind Audition. Tommaso Pini canta “Summertime Sadness” di Lana Del Rey, Suor Cristina ripropone “No One” di Alicia Keys e Giacomo Voli insiste con i Led Zeppelin interpretando “Rock’n’roll“. A stemperare la tensione ci pensano Piero Pelù e J-Ax che duettano in “Spirito libero“, tra i più grandi successi dei Litfiba.

Secondo verdetto del pubblico: fuori Tommaso Pini.

E’ il momento dei cavalli di battaglia proposti con successo nella fase live del talent show di Rai2. Suor Cristina si scatena sulle note di “What a feeling” dalla colonna sonora di “Flashdance“. La religiosa è stremata e annuncia: “Dopo la finale tornerò alle mie priorità”. Sarà vero? “Vivere il mio tempo” dei Litfiba è il pezzo forte di Giacomo Voli. “Sei magico”, si commuove Pelù. “L’Italia ha bisogno di una voce così” è il parere di J-Ax. Passerella per Noemi che presenta il suo nuovo singolo “Don’t get me wrong” tratto dall’album “Made in London”.

“Sono partiti in migliaia, sono rimasti in due”, dice il conduttore. “Aiutiamo la musica italiana” è l’ultimo appello di Pelù prima della chiusura ufficiale del televoto. Suor Cristina e il rocker di Correggio si stringono nell’attesa della busta contenente il nome del vincitore. Si abbracciano anche i due coach finalisti. In palio c’è un contratto discografico con la Universal.

Ecco il verdetto finale: vince Suor Cristina Scuccia con il 62% dei voti.

L’edizione 2014 del talent show di Rai2 si chiude con il “Padre Nostro” recitato dalla vincitrice. “Attenzione che io e Pelù prendiamo fuoco”, scherza J-Ax. Ma prima che si spengano i riflettori, la religiosa ha il tempo di riproporre per l’ultima volta davanti al pubblico di “The Voice” il suo travolgente inedito.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Figuriamoci se in un paese come il nostro non vinceva la suorina…

    a mio modesto avviso ha vinto perché lo ha meritato (fra i rimasti alla finale). l’unica che avrebbe dovuto vincere oltre lei era la palermitana Daria.
    Voce eccellente in un panorama di stridule voci maschili che stonano un po nel panorama musicale italiano. Uomini con voci di donne…..boh!

    INDUBBIAMENTE LA VOCE DELLA SUORINA ERA ESTESA E BEN IMPOSTATA TUTTAVIA IO AVREI FATTO QUESTA CLASSIFICA: 1)GIACOMO VOLI VOCE IMPRESSIONANTE SIA SULLE ALTE CHE SULLE BASSE POI 2)TOMMASO PINI LA VERA RIVELAZIONE UNA VOCE CHE PASSAVA FACILMENTE DALLE NOTE BASSE AL FALSETTO CON GRANDE TECNICA E PRESENZA SCENICA POI 3)SUOR CRISTINA SULLA QUALE SI SON SPESE FIN TROPPE PAROLE ED INFINE 4)GIORGIA PINO BELLA VOCE ROCA DIREI LA NS. KIM CARNES .SENZA DIMENTICARCI DI QUEL STEFANO CORONA CHE COL CLASSICO DEI QUEEN MI FECE VENIRE LA PELLE D’OCA.GRAZIE RAI DI AVERCI OFFERTO QUESTO PROGRAMMA DAVVERO BEN FATTO ANCHE SE RESTA UN TALENT E UN FORMAT EUROPEO DI JOHN DE MOL IO L’HO GRADITO APPIENO.AL PROSSIMO ANNO E BUON PADRE NOSTRO!!!

    A mio modesto avviso non meritava la finale

    Non mi è mai piaciuta e neanche ora

    HA VINTO LA MIGLIORE ! SUOR CRISTINA ! UN PERSONAGGIO FANTASTICO CHE CREDO ABBIA INFLUENZATO POSITIVAMENTE ANCHE IL SUO COACH J-AX !

    E adesso serate in discoteca, cd, spettacoli, calendario semi sexy e poi isola dei famosi… ma per favore!!!

    Che schifo unire il “SACRO”col “PROFANO”,dove arriveremo? al festival del “VATICANO”? BOH…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.