Trapani, tocca subito a Perticone | Boscaglia vuol battere Marino - Live Sicilia

Trapani, tocca subito a Perticone | Boscaglia vuol battere Marino

Il tecnico granata prova a far fronte all'emergenza difensiva lanciando dall'inizio il difensore ex Empoli. Contro i veneti si prova a sfatare il tabù trasferta. In avanti favoriti Abate e Mancosu. Ufficiale: Iunco all'Alessandria.

serie b
di
0 Commenti Condividi

TRAPANI – Il Trapani è in piena emergenza in difesa. Non può contare su capitan Pagliarulo, fermo per un turno dopo la squalifica del giudice sportivo ed ha deciso di fare a meno di Terlizzi. Nella lista dei convocati c’è Martinelli, che aveva lasciato dopo appena un minuto dopo l’avvio del secondo tempo di Trapani-Pescara ed una maglia da titolare dovrebbe essere sua. L’altro centrale è tutto da scoprire. C’è il giovane Caldara che mister Boscaglia è sicuro farà una grande carriera ma c’è anche il neo acquisto Romano Perticone. Può giocare sia a destra che al centro della difesa. Ed oltre ai centrali Boscaglia dovrà occuparsi anche dei due esterni di difesa.

Lo Bue non è stato impeccabile contro il Pescara, gara vinta dagli abruzzesi per 4-2, con la prima sconfitta casalinga dei granata. Dall’altra parte Rizzato è insostituibile, anche se da qualche partita non riesce più a spingere sulla fascia come prima. Novità dovrebbero esserci anche a centrocampo. Boscaglia l’ha detto in conferenza stampa dopo la sconfitta con il Pescara: “Mi piacerebbe vedere Scozzarella assieme a Ciaramitaro”. Ma il centrocampo che vorrebbe il mister non potrà essere messo in campo dopo al “Romeo Menti” di Vicenza. Boscaglia avrà a sua disposizione Scozzarella, rientrato dopo un lungo infortunio ma dovrà fare a meno di Ciaramitaro che non è neanche tra i convocati.

La soluzione contro il Pescara, Zampa-Barillà non ha convinto. Difficile inoltre dire se Boscaglia vorrà lanciare nella mischia Scozzarella fin dal primo minuto. Se così fosse ci sarebbe soltanto una maglia in gioco a centrocampo. Boscaglia nelle dichiarazioni del pre-partita è stato chiaro. Il Trapani ha fatto bene – nel girone d’andata – in casa, dovrà necessariamente fare meglio in trasferta. L’obiettivo della salvezza, prima possibile, impone un ruolino di marcia che i granata sono finora riusciti a rispettare soltanto nelle partite casalinghe. Le fasce d’attacco dovrebbero essere presidiate da Nadarevic e Basso. Il primo ha buone chance di partire titolare nella sfida contro il Vicenza mentre contro il Pescara gli era stato preferito Falco. Per il fantasista pugliese potrebbe esserci spazio come trequartista anomalo. Boscaglia sa che Falco può anche giocare in questo ruolo nel tentativo di passare anche centralmente nelle difese avversarie.

Davanti Boscaglia ha quattro soluzioni: Abate, Mancosu, Citro ed il neoacquisto Malele che potrebbe essere alla vigilia dell’esordio in maglia granata. Nella lista dei convocati non figurano né Lombardi, né Iunco: quest’ultimo è ufficialmente un calciatore dell’Alessandria. Vicenza-Trapani si giocherà domani alle 15 al “Menti” e sarà arbitrata da Luca Pairetto di Nichelino. I suoi due assistenti saranno Pasquale Di Meo e Marco Zappatore (Taranto).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *