Tromba d'aria, 130 beneficiari |I dubbi del Comitato 5 novembre - Live Sicilia

Tromba d’aria, 130 beneficiari |I dubbi del Comitato 5 novembre

Pubblicati gli elenchi. CLICCA QUI PER LEGGERLI.

ACIREALE
di
0 Commenti Condividi

ACIREALE – Tromba d’aria, un altro passo avanti: pubblicato sul sito del Comune di Acireale l’elenco dei beneficiari del contributo per gli edifici privati (LEGGI TUTTI I NOMI) . Ben 240 le pratiche esaminate negli uffici del settore protezione civile, alla fine solo 130 sono state ritenute idonee. A queste 130 pratiche, verrà distribuita la somma di 667 mila euro, pari al 40% del milione 632mila euro, totale complessivo della somma richiesta e approvata dalla commissione che ha valutato le istanze. Con la determina n.63 del 26 Aprile scorso, infatti, è stata fissata al 40% la percentuale del contributo delle somme approvate dalla commissione composta dall’associazione Ingegneri e Architetti acesi e dall’associazione dei Geometri di concerto con i responsabili della protezione civile comunale. Una ripartizione contestata dal comitato 5 novembre che di recente, è tornato sulla questione sollevando non pochi dubbi sulla “spartizione” delle somme previste per i cittadini danneggiati attraverso una lettera aperta.

“Prendo atto – ha scritto in una nota Agostino Pennisi, portavoce del comitato – che su 3 milioni di euro previsti dal Governo Regionale, sono stati riservati ai privati solo 667mila euro cioè solo il 20% mentre l’80% è stato destinato a riparare e adeguare alle nuove norme i beni collettivi. Ma la lamentela più grande è relativa al disconoscimento da parte del Governo nazionale dei danni subiti, questo – afferma Pennisi – grazie al silenzio degli organi comunali che non avrebbero adeguatamente segnalato i danni subiti. Da qui la richiesta di chiedere la riapertura della pratica presso il Ministero, nella speranza di poter avere anche da Roma dei contributi per la riparazione dei danni. L’amministrazione e il consiglio comunale tutto – conclude Pennisi – dovranno prendersi la responsabilità di questo silenzio davanti ai cittadini”.

E proprio dalla Prefettura di Catania, dopo l’intervento del comitato, arriva la richiesta di rivalutazione delle somme previste dedicate ai cittadini, a firma della dirigente vice Prefetto Rosaria Maria Grazia Giuffrè (LEGGI QUI): “ Al fine di venire incontro alle esigenze rappresentate dal “Comitato Civico 5 Novembre” – si legge nella lettera indirizzata alla presidenza della Regione Sicilia, al Dirigente del dipartimento protezione Civile Regione Sicilia e al Sindaco del Comune di Acireale – costituitosi tra i cittadini che hanno patito i danni causati dalla tromba d’aria, abbattutasi nel Comune di Acireale, si chiede di rivalutare la possibilità di accordare ulteriori risorse economiche, finalizzate a soddisfare le richieste di risarcimento avanzate sulla base delle effettuate verifiche tecniche. Infatti, sembrerebbe che il contributo, già destinato ai privati per i danni subiti, coprirebbe, a loro dire, una percentuale non soddisfacente perché non proporzionata all’impegno economico previsto per far fronte all’esecuzione dei lavori di ripristino necessari ”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.