Un Palermo operaio alla Scala | Struna e Rigoni verso il rientro - Live Sicilia

Un Palermo operaio alla Scala | Struna e Rigoni verso il rientro

Gli uomini di Iachini, dopo il pareggio contro il Carpi, inizia il primo tour de force della stagione con la sfida di san Siro contro i rossoneri, reduci dal ko del derby. Lo sloveno contende il posto a Vitiello, in mezzo rientra l'ex Chievo.

Calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Momenti di forma opposti per una sfida che può già dare le prime risposte sul campionato di Milan e Palermo. L’anticipo serale della quarta giornata mette di fronte due squadre con stati d’animo completamente diversi, tra una partenza a razzo e un inizio totalmente al di sotto delle aspettative. Nel mezzo, per il Palermo, il prestigio della trasferta in un campo come San Siro, che nella sua versione rossonera è stato spesso terreno di conquista. Lo sa bene Iachini, che lo scorso anno ha portato in cascina i primi tre punti esterni proprio a Milano, avviando una striscia positiva da record, ma stavolta avrà davanti a sé una squadra dall’orgoglio ferito.

Mihajlovic ha fatto intendere di voler puntare nuovamente sull’undici uscito sconfitto dal derby con l’Inter. Una prova d’appello per una squadra che aveva comunque dato indicazioni positive al suo tecnico, ma anche un’ultima chance per chi è chiamato a fare il salto di qualità e finora ha deluso le aspettative su tutta la linea. Abate, Zapata, Romagnoli e De Sciglio comporranno la difesa schierata davanti a Diego Lopez nel 4-3-1-2 che scenderà in campo questa sera, con Montolivo riproposto in cabina di regia e la coppia formata da Kucka e Montolivo in mezzo. Maglia da titolare che sa di ultima chance per Keisuke Honda nella trequarti, alle spalle dell’ormai consolidata coppia d’attacco Bacca-Luiz Adriano. Panchina, dunque, per Balotelli, che però avrà con ogni probabilità spazio a partita in corso.

Per un Mihajlovic pronto a confermare l’undici di domenica scorsa, c’è uno Iachini pronto a fare qualche cambio. Uno dovrebbe essere quasi certamente il ritorno di Luca Rigoni in mezzo al campo, perfettamente ristabilitosi dall’infortunio che l’ha tenuto fuori nella sfida col Carpi. Al suo posto giocò Hiljemark, che però potrebbe non tornare in panchina: lo svedese si gioca infatti una maglia col connazionale Quaison e con Chochev in attesa di sciogliere i dubbi sul modulo. Iachini non ha escluso l’ipotesi tridente con Quaison e Vazquez alle spalle di Gilardino, ma potrebbe fare un passo indietro e rinfoltire la mediana, dando così spazio all’autore del momentaneo 1-0 di domenica scorsa. Confermato Jajalo in cabina di regia, mentre in difesa rientra Struna dopo il turno di squalifica. Lo sloveno si gioca un posto con Vitiello nella linea completata da Gonzalez ed El Kaoutari.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *