AAA, cercasi oculisti all'Asp|Ma il bando dura solo venti giorni - Live Sicilia

AAA, cercasi oculisti all’Asp|Ma il bando dura solo venti giorni

Un dirigente medico di Oftalmologia "con competenza in chirurgia vitreoretinica" e un Ortottista. Queste le figure professionali ricercate dall'azienda ospedaliera di Trapani, tramite un bando pubblico (leggi qui il documento integrale).
è successo a trapani
di
12 Commenti Condividi

Un dirigente medico di Oftalmologia “con competenza in chirurgia vitreoretinica” e un Ortottista. Queste le figure professionali ricercate dall’azienda ospedaliera di Trapani, tramite un bando pubblico (leggi qui il documento integrale). Bando, però, che è stato pubblicato il 2 agosto 2011 e che richiedeva ai candidati di presentare le loro richieste entro e non oltre le ore 13 del 19 agosto. Neanche venti giorni dopo. E a cavallo con la settimana di Ferragosto. I fortunati vincitori del concorso hanno accesso all’incarico, per la durata di un anno. Al dirigente medico, andrà un compenso annuale lordo di 54.547,44 euro, con un contratto di co.co.co., mentre all’Ortottista il compenso annuale, anche in questo caso lordo, andranno 24.152,88 euro.

Settantamila euro circa, dunque, banditi con poca pubblicità, in un lasso di tempo limitato e soprattutto nel mese di agosto. “La procedura selettiva – recita il bando – viene operata mediante comparazione dei curricula professionali e culturali dei candidati, integrata dal colloquio da parte di due distinte Commissioni nominate dal Direttore Generale. In particolare saranno valutati i titoli conseguiti e le attività svolte dai candidati nel corso della propria attività lavorativa, ritenute significative per un idoneo apprezzamento delle capacità ed attitudini degli stessi in relazione alla specifica esperienza richiesta tra gli indicatori previsti dal bando. Ciascuna Commissione formula apposito elenco di idonei che verrà trasmesso al Direttore Generale il quale individuerà i professionisti ai quali conferire gli incarichi”. Dunque una prima selezione, in base ai meriti, ad opera di ben due commissioni valutatrici e una decisione finale, più discrezionale, stabilita dal direttore generale.

Peccato, un’occasione sprecata per i tanti che ad agosto non sono concentrati sulla ricerca di un lavoro e magari sono poco informati sulle nuove opportunità professionali. O, forse, un’occasione ghiottissima per pochi e molto bene informati.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    sanno già chi deve entrare.
    I tempi del bando non sono per niente legali.
    Vedrete che si presenteranno solo i due che devono essere assunti.
    Se per loro sfortuna se ne presentassero altri la “commissione” gli darà una mano.
    State tranquilli, siete in buone mani.
    Assessore Russo, la trasparenza è questa?

    appello al dott. russo! ripubblicate il bando! una volta nel periodo cuffariano si faceva cosi.. ma ora siamo sicuri che le cose sono cambiate…. dice:
    lombardo
    cracolici
    etc…. dimostratelo!

    @ gola: ma tu sei entrato per concorso nel tuo ufficio? Predichi bene ma razzoli maluccio.

    a Palermo hanno fatto anche peggio: è stata bandita una selezione per numerosi incarichi di dirigente medico e di personale del conparto il 15 luglio con scadenza dopo soli 15 giorni e soprattutto il bando NON E’ ANDATO IN GURS. Anche io, che sono un medico, me ne sono accorto solo l’altro ieri e non ho potuto fare domanda. Inoltre l’ASP di Catania continua a non pubblicare le delibere. Dott. Russo faccia il miracolo della trasparenza! Un’altra sanità è possibile!

    PREGO CORREGGERE IL REFUSO “CERCASI OCULISTI”. MANCA LA “N”. CERCANSI. GRAZIE.

    @ aristide gargiulo
    e ribatti sempre la stessa storia con me.
    Guarda che non sono raffaele che tela prendi con me.
    Ogni servizio che si parla di lavoro mi chiedi sempre la stessa cosa.
    Ora ti rispondo in sintonia:
    per una tua pace (e per il tuo cuore se regge) ti dico che sono entrato per chiamata diretta ma dalla parte privata.
    Me ne andrò?, non me ne andrò? non mi interessa se serve a farti rodere il fegato ti dico che farò, come farebbe qualsiasi persona al posto mio, di tutto per restare.
    ti sei incazzato? se si mi fa piacere se non ripeti la domanda.

    PS: la mia critica per il sistema è dato dal fatto che mi fa schifo la clientela ma se ti trovi nel mezzo e devi prendere una decisione certamente non la prendi a tuo discapito.

    e allora, dato che fai parte della stessa tipologia di persone assunte per chiamata diretta, potresti anche evitare di scrivere contro un/una tuo simile.
    capisci a me…

    Cara Redazione, avevo segnalato un refuso e cioè un errore di stampa: avere scritto CERCASI invece di CERCANSI. Perché non lo avete corretto?

    Capisco che non te ne frega un ca… della situazione e non riesci a vedere oltre il naso.
    Scrivo contro chi voglio e dico cosa voglio perchè siamo ancora in un paese democratico.
    Se vado contro questa classe politica di merda è perchè vedo lo schifo che c’è dietro ed il fatto di aver accettato la chiamata diretta mi fa pure schifo ma non l’ho voluta, mi ci sono trovato in mezzo e se non accettavo entrava un’altro al posto mio.
    Non ho tolto nulla a nessuno ma ho solo accettato una situazione che al posto mio avrebbe accettato qualsiasi altra persona.
    Proprio perchè, IO, sono una persona seria e onesta vado contro questo regime che non va e non posso esserne il colpevole, anzi, lo sto denunciando cosa che tu non fai perchè forse hai paura. Chi ha paura vive sempre nell’angoscia e nel rimorso di non aver denunciato.

    il commento precedente è @ aristide gargiulo

    @ le tre corde
    Dispiace la mancata correzione, ma agosto è così. Le ricordo che, oltre al sicuro refuso di questa circostanza, l’uso scorretto (cioè l’errore di grammatica) di locuzioni come CERCASI o LOCASI legate ad un complemento oggetto plurale è diffuso. Il che non vuol dire che possa essere accettato come evoluzione (?) della lingua, semmai come suo imbarbarimento. Saluti con simpatia.

    Stessa cosa all’ASP COSENZA.Pubblicato il bando il 10 agosto fino al 20 dello stesso mese…!!!Inutile prendersela,alla fine siamo noi che vogliamo tutto questo…nessuno ne parla apertamente,nonostante tutti sappiano…Dove arriveremo..??In bocca alupo a tutti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *