Akragas a caccia di riscatto | Feola: "Vinceremo il torneo" - Live Sicilia

Akragas a caccia di riscatto | Feola: “Vinceremo il torneo”

Per il Gigante sfida insidiosa contro il Neapolis. Ma il tecnico non ha dubbi: "Al termine del campionato saremo primi". In Campania assenti Vindigni e Baiocco.

0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – L’Akragas vuole ripartire dopo l’ennesimo pareggio interno contro un modesto avversario. L’1-1 interno contro il Roccella di domenica deve essere solo un incidente di percorso iniziale per Feola che invece a Sorrento aveva dimostrato di aver dato una svolta al campionato. Il prossimo avversario è il Neapolis, squadra campana che naviga a metà classifica con 12 punti. La classifica però non dice la verità, il presidente dei campani Moxedano in estate ha costruito una squadra per arrivare ai play off come dimostrano gli innesti di Improta e Sekkoum.

L’Akragas non vuole però concedere sconti ed è già partita per la trasferta campana con l’intenzione di portare a casa i tre punti per festeggiare al meglio il compleanno di Vincenzo Feola, che in settimana ha compiuto 48 anni. L’allenatore biancazzurro in settimana ha dichiarato di aver parlato a lungo con i ragazzi per ritrovare la serenità: “Sono dei professionisti – afferma convinto il tecnico – sul campo del Neapolis mi daranno le giuste risposte. A fine campionato saremo primi. Ne sono sicuro”. Il tecnico dovrà fare a meno di Davide Baiocco e Ciccio Vindigni per squalifica, due tasselli importanti di questa squadra, ritrova però Savonarola, Chiavaro e Assenzio.

Con molta probabilità Feola non cambierà il modulo offensivo delle sue prime partite con una squadra votata all’attacco con il ritrovato bomber Meloni, rinato dopo la cura del nuovo tecnico. Con l’ex Savoia ci saranno ancora Bonaffini, Lele Catania, autore di ottime partite e di un palo contro il Roccella, e Nicola Arena a cui manca il gol da un po’ di partite. Nel secondo tempo, come già accaduto spesso in questo campionato, potrebbe entrare Tresor che, quando è stato chiamato in causa ha fatto vedere grandi cose.

L’unico dubbio per il tecnico campano è De Rossi: il difensore non è al meglio. Con il punto guadagnato nell’ultima partita l’Akragas si trova a quattro punti dal Torrecuso capolista che affronterà in casa il Montalto, un impegno alla portata dei campani che però nell’ultima partita sono caduti sul campo della Leonfortese. In un campionato così equilibrato l’Akragas dovrà fare la voce grossa per fare il salto di categoria.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *