Akragas a un passo dal baratro |Alessi e Giavarini: "Siamo soli" - Live Sicilia

Akragas a un passo dal baratro |Alessi e Giavarini: “Siamo soli”

Sempre più in difficoltà la società biancazzurra: l'iscrizione sembra un miraggio.

calcio - serie c
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – “Nessuna trattativa”. A tre giorni dalla chiusura per l’iscrizione alla prossima serie C, i presidenti dell’Akragas, Silvio Alessi e Marcello Giavarini, smentiscono categoricamente qualsiasi tipo di trattativa per salvare il club e di ingresso di nuovi soci.

Nessuno infatti, nonostante l’appello di due settimane fa, avrebbe accolto l’invito dei due presidenti: “Dobbiamo purtroppo constatare – dichiarano Alessi e Giavarini – che nessuno tra imprenditori e rappresentanti delle istituzioni politiche si è fatto vivo con noi per discutere di Akragas e provare a salvare il titolo in Lega Pro. Smentiamo tutte le voci di trattative che non sono mai iniziate perché non ci sono mai state. Nessuno, ribadiamo nessuno, si è fatto avanti per cercare di acquisire le quote societarie. Nemmeno l’amministrazione comunale ci ha interpellato. L’indifferenza sull’Akragas è totale e questo ci rattrista molto. Sono assolutamente false le notizie di potenziali acquirenti che avrebbero chiesto informazioni sull’Akragas. Finora non è pervenuta nessuna richiesta di rilevare il club. La situazione è la stessa di alcuni giorni fa. E’ come se il futuro dell’Akragas non interessasse a nessuno e di questo siamo molto amareggiati”.

All’interno della dirigenza c’è delusione e rassegnazione per un appello che sarebbe stato rimasto inascoltato: “Ai nostri appelli e gridi d’allarme nessuno ha mai dato risposta, sia positiva che negativa. Ci siamo stancati di leggere notizie, che non rispondono al vero, di presunte cordate interessate all’Akragas. La verità è che a noi non è mai pervenuta nessuna richiesta di acquistare il club. Siamo costretti purtroppo a prenderne atto e rimarchiamo il fatto che da soli non possiamo più continuare a sostenere la gestione dell’Akragas. C’è ancora tempo per aiutare il club, ci sono ancora quattro giorni per cercare di salvare l’Akragas, ma senza l’apporto di nuovi soci la squadra non sarà iscritta in Lega Pro”.

Adesso però il tempo stringe e la non iscrizione per l’Akragas si fa sempre più concreta. Stasera a scuotere gli animi ci penseranno i tifosi del Gigante, che hanno organizzato un sit-in davanti allo stadio con l’obiettivo di smuovere le coscienze per cercare di salvare la serie C ottenuta con tanta fatica sul campo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.