Akragas, finalmente l'"Esseneto" |Il Gigante si riappropria del tempio - Live Sicilia

Akragas, finalmente l'”Esseneto” |Il Gigante si riappropria del tempio

Dopo l’ok della commissione spettacoli, giunto anche il parere favorevole del commissario inviato dalla LegaPro. I posti disponibili saranno 4500, Agrigento così ritrova il professionismo.

lega pro
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – L’Akragas avrà di nuovo il suo tempio. Dopo l’ok della commissione Spettacoli, è arrivato anche il parere positivo da parte del commissario inviato dalla LegaPro. I posti disponibili per i tifosi saranno 4500. In queste settimane gli operai hanno lavorato per portare a termine i lavori che hanno riguardato la tribuna stampa, la sala antidoping, sala stampa, spogliatoio per arbitro donna, sala Gos, tribuna ospiti e tinteggiatura delle gradinate.

Proprio quest’ultima operazione ha avuto un risalto a livello nazionale, in quanto proprio Legrottaglie con i suoi giocatori ha partecipato all’operazione avviata dalla società e dall’amministrazione comunale “Coloriamo l’Esseneto”: calciatori, staff e tifosi insieme, pennelli alla mano per rendere di nuovo l’Esseneto una “bomboniera”. In seguito è avvenuta la numerazione dei posti e l’installazione della videosorveglianza.

La partita d’esordio per i biancazzurri nello stadio rinnovato per l’avventura “LegaPro” sarà Akragas-Monopoli di domenica 7 ottobre. La conclusione dei lavori mostra anche la collaborazione tra il presidente onorario Marcello Giavarini e il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, uniti in una comunione di intenti per realizzare il sogno dei tifosi, che hanno dovuto emigrare a Trapani per le prime partite del gigante. Adesso l’Akragas ritorna nella sua casa per stupire tifosi e le squadre ospiti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *