Al Provinciale arriva l'Avellino | Trapani a caccia della cinquina - Live Sicilia

Al Provinciale arriva l’Avellino | Trapani a caccia della cinquina

I granata cercano il quinto risultato utile consecutivo, Boscaglia chiede una prova di forza ai suoi: “Non dobbiamo fermarci. E' arrivato il momento di dare seguito a tutto quello che di buono abbiamo fatto finora”.

0 Commenti Condividi

TRAPANI – Arriva al Provinciale la quarta forza del campionato e ci vorrà il miglior Trapani per tenere testa all’Avellino. Ma mister Boscaglia chiede strada agli irpini ed al suo amico Rastelli: “E’ un bravissimo allenatore. Ha una squadra forte e compatta che ha fame di risultati come noi”. Ma il tecnico granata non può fare sconti: “Abbiamo bisogno dei 3 punti per consolidare la nostra posizione e cercare di dare un senso ancora più importante alla nostra stagione”.

La striscia positiva dei granata dura da quattro partite, tre vittorie ed un pareggio che hanno rimesso in carreggiata una squadra che rischiava di accusare il colpo per una serie di prestazioni positive ma senza tanti punti in cascina. Il messaggio di Boscaglia ai suoi è forte e chiaro: “Non dobbiamo fermarci. E’ arrivato il momento di dare seguito a tutto quello che di buono abbiamo fatto finora”.

Il tecnico granata non vuole sentire parlare di “vendetta”, contro gli irpini per la sconfitta in Supercoppa di Lega Pro dopo le rispettive promozioni in serie B. Sa d’incontrare “una squadra tosta, che ha subito poche reti e che sa cambiare quando è necessario”. Il Trapani torna al Provinciale dopo il pareggio con il Cittadella (2-2) che Boscaglia ha difeso e considerato positivo ma che ha comunque lasciato l’amaro in bocca in casa granata perché c’è stata la possibilità di portare via tre punti. L’Avellino arriva a Trapani dopo il pareggio in trasferta contro lo Spezia. E’ una squadra in salute che punta ad un campionato di vertice anche se è una neopromossa come il Trapani. Ha 29 punti, contro i 22 dei granata. E’ evidente che una vittoria della squadra di Boscaglia rilancerebbe le quotazioni del Trapani che al momento sono stabili.

Boscaglia ha convocato 26 giocatori. Rientrano in squadra Martinelli e Djuric che hanno scontato la squalifica. Boscaglia ha tagliato corto invece sulle dichiarazioni di Madonia, che ha lasciato intendere di essere poco soddisfatto del suo impiego al minimo. “Madonia – ha detto – doveva dirle a me le cose che ha invece deciso di dire ai giornalisti. Se ha giocato poco, un motivo ci sarà. Provi a chiederlo a se stesso”. Ma per il tecnico granata non c’è tempo per le polemiche e bisogna affrontare al meglio l’Avellino, che poi sarà chiamato ad un turno di Coppa Italia prestigioso contro la Juventus. “Non penseranno a quella partita ma a noi, così come noi non abbiamo pensato all’Inter”, ha aggiunto Boscaglia. Probabile formazione granata: Nordi, Garufo, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Pirrone, Ciaramitaro, Finocchio, Gambino, Nizzetto, Mancosu. Due granata, Finocchio ed il portiere Marcone sono stati convocati nella rappresentativa nazionale di serie B per l’amichevole che si terrà martedì prossimo ad Avellino contro l’Under 21 di mister Di Biagio. Il calcio d’inizio di Trapani-Avellino è previsto per domani alle 15. La gara sarà arbitrata da Diego Roca di Foggia, che avrà come assistenti, Damiano Di Iorio di Verbania e Giuseppe Borzomi di Torino.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.