Ance Palermo: "A rischio i cantieri pubblici e privati" - Live Sicilia

Ance Palermo: “A rischio i cantieri pubblici e privati”

“Eliminare dal decreto la norma che dava alle imprese la possibilità di prorogare o sospendere i lavori per i rincari delle materie prime, ci mette davanti a scenari di crisi“
L'ALLARME
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “Il dietrofront del Governo che ha fatto saltare la norma che consentiva di sospendere gli appalti per il caro prezzi in attesa delle compensazioni, così come evidenziato anche dal nostro presidente nazionale Gabriele Buia, fa venire meno l’unico strumento che le imprese avevano a disposizione per non abbandonare del tutto i cantieri a causa del caro prezzi”.  Ad affermarlo è il presidente di Ance Palermo Massimiliano Miconi.

“Eliminare dall’ultimo decreto energia la norma che dava alle imprese la possibilità di prorogare o sospendere i lavori per i rincari insostenibili delle materie prime – ha aggiunto Miconi – , ci mette davanti a scenari di crisi e abbandoni che credevamo di avere in parte superato. Quella norma, era uno strumento a disposizione delle imprese per non abbandonare del tutto i cantieri, vista l’impossibilità di proseguire i lavori con i costi attuali e la scarsità di materiali. E non mi riferisco solo al Pnrr ma parlo anche di tutte le opere in corso, pubbliche e private e a quelle programmate. Siamo in attesa di altre valutazioni da parte del Governo nazionale, ma stando così le cose, andiamo incontro ad uno stallo di tutte le opere che sarà poi difficile superare”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.