"Anche per me Mangano | è stato un eroe" - Live Sicilia

“Anche per me Mangano | è stato un eroe”

Vittorio Mangano

Alberto Dell'Utri: "E' un eroe perché si è rifiutato di dire le cazzate che avrebbero voluto lui dicesse, mentendo. Io non ne sarei stato capace".

Alberto Dell'Utri
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – “Vittorio Mangano? Anche per me fu un eroe. Si è comportato da eroe”. Lo dice il fratello gemello di Marcello Dell’Utri, Alberto, a La Zanzara su Radio24. “Mio fratello – aggiunge – avrebbe dovuto precisare meglio il suo pensiero: era uno che si è comportato da eroe. Mangano era al 41 bis che è un carcere terribile, dove non si può fare nulla, parlare con nessuno. Lui ha avuto la capacità di resistere in una situazione del genere. E’ un eroe perché si è rifiutato di dire le cazzate che avrebbero voluto lui dicesse, mentendo. Io non ne sarei stato capace”. “L’Italia – conclude Alberto Dell’Utri – è un paese dove i magistrati rendono l’esistenza invivibile: non si può neppure andare al ristorante parlando in libertà con gli amici”.

(Fonte ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Il solo fatto di definire “eroe” un mafioso che, come tutti i peggiori mafiosi, non parla è la riprova della personalità e dello spessore dei Dell’Utri.

    La domanda è: un dipendente palermitano che fa assumere al suo datore di lavoro un individuo plurisegnalato e condannato per reati di mafia è “uno con intelligenza molto limitata” o un concorrente esterno della mafia?

    spiegate al fratello del condannato in secondo grado gia’ latitante, che GLI EROI SONO FALCONE, BORSELLINO, IMPASTATO, PIO LA TORRE, CHINNICI, TERRANOVA, COSTA, PLACIDO RIZZOTTO, BORIS GIULIANO E TANTI ALTRI MARTIRI DELLA NOSTRA TERRA.

    Non mi sento di avere certezze sull’argomento dal momento che i giudici sono uomini. non dimentichiamo che questo è il paese del caso Tortora in cui il giudice responsabile del rotore è stato promosso ed è procuratore general ho il paese del caso caschi fino alle esagerazioni di Mani Pulite…

    Alberto gemello di Marcello anche a sparare minchiate.

    La seconda che hai detto.
    Quindi anche la prima.

    la parola eroe non si addice, gli eroi sono altri, concordo, quindi come definire una persona che preferisce non mentire, pur avendo benefici, e farsi la galera?

    Concordando integralmente, lo vedo perfetto come candidato politico, non importa di che area o movimento, anzi, visto i precedenti passati e presenti come PdR, anche alla Presidenza della Regione Sicilia, il fatto angosciante caro amico è che non è il solo a pensarla così……….in Sicilia……………….dove dire che sei mafioso non è un epiteto negativo ma un termine di “onore”

    Ti ripongo la domanda di base:
    un dipendente palermitano che fa assumere al suo datore di lavoro un individuo plurisegnalato e condannato per reati di mafia è “uno con intelligenza molto limitata” o un concorrente esterno della mafia?

    Grazie dell’eccellente risposta!

    Faccio io una domanda… Ma perché nessuno ha mai verificato se il defunto boss Mangano sia stato davvero “invitato” nonostante la sua malattia poi rivelatasi letale, di fare delle dichiarazioni contro dell’utri e berlusca.? Il punto è questo. Perché se nessuno approfondisce questo aspetto non si capiscono tante cose.
    Perché se fosse vero la giustizia in Italia non esiste.. Non è serio non è democratico non è accettabile per una democrazia un atteggiamento del genere. Il fatto se sia o meno un eroe per qualcuno èsecondario e stupido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.