Aquila, anticipo delicato a Empoli |Niente alternative: si deve vincere - Live Sicilia

Aquila, anticipo delicato a Empoli |Niente alternative: si deve vincere

Dopo la sconfitta contro Palestrina, i biancorossi di Tucci hanno necessità di ritrovare il successo per non perdere contatto con le posizioni di vertice.

basket
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “Vincere”, non ci sono altre alternative per l’Aquila Palermo di coach Gianluca Tucci, chiamata ancora ad una battaglia in terra straniera, a sei giorni dalla seconda sconfitta in campionato con Palestrina. Un altro campionato, quello che comincerà ad Empoli questa sera alle 21,15 al PalaLazzeri, parquet di casa della Use Computer Gross, nell’anticipo dell’ottavo turno del girone C di Serie B. Un nuovo inizio per diversi motivi, primo fra tutti il recupero di tutti gli effettivi. In settimana è arrivato il via libera dei medici per il ritorno in campo di Nelson Rizzitiello. Un vero e proprio calvario quello del neo capitano biancorosso, costretto lontano dal campo sin da Gara2 delle finali playoff dell’anno scorso contro Agropoli. Rientro che, insieme al ritorno dalla squalifica di Bruno Ondo Mengue e al pieno recupero di Federico Requena, andrà finalmente a comporre quel roster lungo profetizzato in estate.

“Metà di questa settimana è stata la prima a tempo pieno con tutti gli effettivi sin dall’inizio della stagione – rivela l’allenatore dei palermitani Gianluca Tucci -, da oggi comincia un percorso che ci deve vedere protagonisti sul piano della motivazione e dell’intensità. La classifica non ci sorride, ma la verità è che dobbiamo pensare gara per gara e poi vedere alla fine del girone d’andata se avremmo recuperato terreno”. La Use Computer Gross Empoli è senza dubbio, al momento, un leone ferito al pari dell’Aquila Palermo. La sconfitta di misura contro Isernia ha lasciato più di uno strascico, in una formazione che fa della velocità e della pressione le proprie armi principali. Lunghi capaci di chiudere contropiedi, come Beo e Sesoldi, giocatori di grande esperienza come Samoggia e tanti esterni, con un play come Mariotti che in casa si esalta. Occhio anche alla panchina, con pedine importanti come Scali e Mascagni.

“Non possiamo sbagliare questa partita – ammette il play/guardia biancorosso Edoardo Di Emidio -, soprattutto perché poi avremo un calendario sulla carta più agevole. Loro sono molto ostici, una squadra che gioca duro e noi dovremo essere pronti. E’ stata una settimana in cui ci siamo allenati con grande intensità, la sconfitta di Palestrina ci ha fatto abbastanza riflettere. Abbiamo iniziato ad avere un’altra impronta su quello che dobbiamo fare in campo”. Palla a due questa sera dalle 21,15 al PalaLazzeri di Empoli che sarà alzata da Giuseppe Balducci di Valvasone (PN) e Massimiliano Spessot di Gradisca d’Isonzo (GO).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.