Aumenta L'Iva | Quanto ci costerà ? - Live Sicilia

Aumenta L’Iva | Quanto ci costerà ?

Le prospettive annunciate oggi dal ministro Tria

GLI SCENARI
di
2 Commenti Condividi

Aumento dell’Iva, quanto mi costi? Le dichiarazioni fatte stamattina dal ministro dell’Economia Giovanni Tria confermano che il prossimo anno l’Iva e le accise potrebbero aumentare, aprendo nuovi scenari per il nostro paese nell’immediato futuro. Ma non è tutto. Considerando che “la coperta resterà corta” anche nei prossimi due anni, coprire i costi di misure come il reddito di cittadinanza potrebbe far scattare negli anni seguenti le cosiddette “clausole di salvaguardia”, così da generare un aumento progressivo fino al 2022.

Il Corriere prova ad abbozzare un’ipotesi sulle prospettive per le famiglie italiane. Un disegno che potrebbe concretizzarsi già dall’inizio del prossimo anno, qualora le parole del ministro dovessero diventare realtà.

L’Iva agevolata potrebbe spingersi nel 2020 fino al 13% (+3% rispetto al 2019), mentre quella ordinaria rischia di passare dall’attuale 22% al 25,2%. Nel complesso le nuove misure porterebbero gli italiani a sborsare qualcosa come 23 miliardi di euro, nell’arco di un triennio. A rischiare un rincaro sono i prezzi carni, pesce, vino, ma anche abbigliamento, calzature e accessori. Ma a costarci di più saranno anche elettrodomestici, le tv, i cellulari i computer e le apparecchiature hi-tech.

Insomma, si tratta di novità importanti, tutt’altro che indolore. E’ sempre il Corriere a stimare la spesa annua delle famiglie italiane rischia un forte incremento, crescendo di oltre 530 euro.

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Viva il movimento senza stelle. Ma non doveva pagare Di Maio e tutte le stelle del firmamento? La sua parola da incompetente è stata : i soldi ci sono.Si, quelli di suo nonno.

    sono dei pazzi, per fare un reddito di cittadinanza di quella cifra, giusto direte ma qui si naviga in cattive acque, era meglio darlo alle ditte se assumevano delle persone, solo cosi’ si attivava il meccanismo lavoro, adesso dando solo il reddito di cittadinanza, chi lo deve pagare? sempre Pantalone, perchè aumentando i prezzi i consumi si comprimono ancor di piu’, e nel primo semestre del 2020 vi sarà una vera moria di ditte, e quando tutte le ditte chiuderanno vivremo tutti di reddito di cittadinanza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *