Auto si ribalta in via Ugo la Malfa| Un pedone investito a Sant'Erasmo - Live Sicilia

Auto si ribalta in via Ugo la Malfa| Un pedone investito a Sant’Erasmo

Sono intervenuti gli agenti dell'Infortunistica e il 118.

PALERMO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Scia di incidenti nel pomeriggio a Palermo. Tre le persone rimaste ferite negli schianti avvenuti in via Ugo La Malfa, via dei Nebrodi e piazza Tonnarazza. Nel primo caso l’incidente sarebbe avvenuto autonomamente: chi era al volante ha perso il controllo del mezzo mentre percorreva il sottopasso e l’auto si è ribaltata. Si è temuto il peggio, ma l’automobilista è stato soccorso dai sanitari del 118 e una volta trasportato in ospedale è stato sottoposto alle cure mediche. Non è in gravi condizioni.

Il secondo scontro si è verificato in via dei Nebrodi, all’altezza di via Sardegna, anche in questo caso una persona è stata soccorsa dai sanitari e trasportata a Villa Sofia. La polizia municipale e il 118 sono intervenuti anche dalle parti di piazza Sant’Erasmo per un ragazzo investito da un’auto: ha riportato lievi ferite. A ricostruire la dinamica dei tre incidenti gli agenti dell’Infortunistica che hanno effettuato i rilievi.

Un mese nero sulle strade palermitane, dove cinque pedoni hanno perso la vita dopo drammatici incidenti. Ultimo, in ordine di tempo, il 65enne Pietro De Rosa, deceduto dopo dieci giorni di agonia all’ospedale di Villa Sofia. Era stato investito in via Resuttana, all’altezza di via Aldisio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Sicuramente era al cellulare……………vorrei sapere quante multe fanno ogni giorno i tutori dell’ordine a quelle ” PERSONE ” che parlano chattano al cellulare. Girando con la moto vi posso assicurare che 7 automobilisti su 10 sono al cellulare. Il comandante invece di comprare le bici elettriche (soldi inutili) poteva comprare un paio di scooteroni, dei caschi con telecamera e filmare e multare tutti i trasgressori con gli smartphone.

    Palermo città della cultura…!!! ma se manco sappiamo guidare…SIAMO IGNORANTI SINO AL MIDOLLO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.