Barca con 40 migranti si ribalta: ci sono dei dispersi - Live Sicilia

Barca con 40 migranti si ribalta: ci sono dei dispersi

Aperto inchiesta per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato
L'EMERGENZA
di
0 Commenti Condividi

Un barchino con diversi migranti si è ribaltato nelle acque al largo di Lampedusa e sembra ci siano tre dispersi. In quaranta, invece sono stati tutti in salvo e portati all’hotspot di contrada Imbriacola, uno è stato già trasferito in elisoccorso all’ospedale di Agrigento. Secondo le persone salvate, all’appello mancano tre compagni di viaggio. L’imbarcazione si è ribaltata quando si è avvicinato il mezzo di soccorso: pare che molti dei migranti si siano spostati su un lato.

I migranti, fra cui 7 donne e un bambino, hanno raccontato di essere partiti da Sfax, il primo dicembre. Il salvataggio è avvenuto dopo che la barca si è ribaltata e sono tutti finiti in acqua, a 40 miglia dalla costa di Lampedusa. I tre che mancherebbero all’appello potrebbero essere rimasti intrappolati nello scafo della barca ribaltata. L’uomo che è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale di Agrigento aveva perso conoscenza dopo che era stato recuperato in mare. Rianimato mentre era sulla motovedetta, è stato ritenuto opportuno trasferirlo subito in ospedale.

Il procuratore capo, facente funzioni, Salvatore Vella ha aperto un fascicolo d’inchiesta, a carico di ignoti, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato. I pm di Agrigento si stanno, al momento, muovendo sulla base delle testimonianze dei sopravvissuti: tutti, in maniera concorde, sostengono che all’appello – dopo che si è ribaltato il barcone sul quale viaggiavano con destinazione Lampedusa – mancano tre compagni di viaggio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *