Bare insepolte, lavori al cimitero dei Rotoli per risolvere emergenza - Live Sicilia

Bare insepolte, lavori al cimitero dei Rotoli per risolvere emergenza

Il cronoprogramma degli interventi è stato presentato dal sindaco Orlando e dall'assessore Sala
PALERMO
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Si apre uno spiraglio per risolvere l’annosa questione delle bare insepolte al cimitero dei Rotoli di Palermo. Il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore Toni Sala, infatti, questa mattina hanno firmato il cronoprogramma degli interventi da fare, in attuazione dell’ordinanza sindacale urgente dello scorso 27 agosto, con l’obiettivo di arginare la situazione emergenziale che da più di un anno ormai caratterizza il cimitero comunale Santa Maria dei Rotoli, dove circa un migliaio di bare sono ancora in attesa di essere tumulate.

“Il cronoprogramma – spiega l’assessore Toni Sala – prevede interventi e misure nel breve e medio periodo, frutto di un lungo confronto con gli uffici e le altre autorità, che ci consentiranno di riportare la situazione dei cimiteri prossima alla normalità. La buona riuscita e il rispetto dei tempi però dipenderanno anche dalla disponibilità delle famiglie e dalla loro adesione alle proposte che presenteremo loro: siamo di fronte a una situazione drammatica, serve la collaborazione di tutti per uscire da un’emergenza ormai insostenibile per la città. Rinnoviamo l’appello alle famiglie perché acconsentano al trasferimento al sito di Sant’Orsola e optino per le cremazioni a costo zero”.

“Ho disposto – afferma il sindaco Leoluca Orlando – che la cabina di regia, che prevede la mia partecipazione, quella dell’assessore Toni Sala e del capo di gabinetto Sergio Pollicita, abbia carattere permanente”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Ma ancora qualcuno crede agli annunci di questi soggetti……? Ma per favore…..

    “…………siamo di fronte a una situazione drammatica, serve la collaborazione di tutti per uscire da un’emergenza ormai insostenibile per la città. Rinnoviamo l’appello alle famiglie perché acconsentano al trasferimento al sito di Sant’Orsola e optino per le cremazioni a costo zero”.

    Se verremo interpellati ( se ! ), acconsentiremo sicuramente al trasferimento al sito di Sant’Orsola dei nostri defunti accatastati da almeno 1 anno e 4 mesi, MA A COSTO ZERO! Rimaniamo in attesa.

    …..emergenze che hanno creato loro quindi,con quale criterio chiedono la collaborazione che sicuramente è riferita solo a quella economica xke le bare devono toglierle comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.