Blitz contro i "paninari" del lungomare |Controlli straordinari di polizia e vigili urbani - Live Sicilia

Blitz contro i “paninari” del lungomare |Controlli straordinari di polizia e vigili urbani

I poliziotti delle Volanti e gli agenti dell'Annona sono impegnati a controllare allacci e tagliandi dei camion della stazione centrale e in via del Rotolo. Il sindaco Bianco: "Rafforza il senso di legalità". GUARDA LE FOTO

abusivismo
di
14 Commenti Condividi

CATANIA – Sono continuati anche nel pomeriggio i controlli congiunti di Polizia e Vigili urbani nei confronti dei camion dei panini di viale Africa, Stazione e lungomare.  Agenti di polizia della sezione ‘volanti’ sono stati impegnati insieme ai colleghi del reparto Annona della Polizia municipale, con l’ausilio dei responsabili del settore viabilità, infatti, in un’operazione di controllo su camion adibiti a paninerie nella zona centrale di Catania.

Polizia e Vigili Urbani, ognuno per le proprie competenze, ha accertato la regolarità dell’occupazione del suolo pubblico – la licenza concessa a queste strutture prevede un pianta e spianta, ovvero la necessità di liberare l’area occupata la notte – degli allacci, delle revisioni e delle coperture assicurative dei mezzi autorizzati.

Sanzioni per chi pone tavolini e sedie: nessuno dei mezzi, infatti, è autorizzato. Cinque i camion sequestrati perchè irregolari.

Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha espresso soddisfazione per l’operazione interforze condotta da sezione Volanti della Polizia di Stato, Polizia Municipale e Provinciale e Vigili del Fuoco che ha portato al sequestro di cinque camion per la vendita di panini in piazza Giovanni XXIII e in via del Rotolo.

“Ringrazio – ha sottolineato Bianco – il questore Salvatore Longo per quest’azione, che proseguirà nei prossimi giorni, e che avevo auspicato in una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica. I controlli, dopo quelli sui ristoranti, hanno evidenziato ciò che pensavamo, ossia che parecchie di queste strutture sono fisse, mentre la licenza prevede un pianta e spianta, lavorano al di fuori dall’orario previsto, quello dalle 18 alle 2 di notte, e soprattutto sono in qualche caso allacciate abusivamente alla rete di acqua e luce. Noi dobbiamo invece recuperare alla legalità chi è disposto a rispettare le regole e i sistemi ci sono”.

“L’operazione insomma – ha concluso Bianco – va nel senso di rafforzare, nell’esclusivo interesse dei tantissimi cittadini onesti, il senso della legalità in una città che per troppo tempo è stata abbandonata a se stessa, terra di nessuno”.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    Bravissimi, continuate così; la legalità andrà di moda a catania prima o poi! BRAVISSIMI

    Era ora….speriamo non riaprano piu’….o creino delle aree adatte a loro…

    i rifiuti dove li gettano? l’olio dove nella fognatura? i controlli sulla tracciabilità non li fanno?

    Finalmente!era ora….ma oltre l’abusivismo perchè non verificare le condizioni igenico sanitarie. Ultima cosa caro consigliere, ma si rende conto di quello che dice? tolleranza a chi non rispetta la legge, ma siamo oramai nel teatro dell’assurdo.
    Facciamo piazza pulita di chi non rispetta la legge e crea disordine per le strade

    Ma perche’ il blitz e’ stato fatto di giorno e senza avventori?
    Forse qualcuno aveva paura delle tenebre?

    mi sa che lo abbiamo fatto di giorno solo perchè se l’avessero fatto in orario non lavorativo avrebbero dovuto pagare gli straordinari a qualcuno, oltre al fatto che di giorno è più difficile “nascondere” certe cose!

    ma dove ha letto le dichiarazioni di questo fantomatico consigliere?

    Caro sindaco sono d’accordo con la legalità però nn pensa di esagerare con questa crisi che ce?con i sequestri che avete fatto avete lasciato almeno 15 operi a casa senza saper dove andare!avete in più incitato i padri di famiglia a delinquere .riguardo i commenti che ho letto sicuramente sono delle persone che primo usufruiscono dei camion e dopo parlano in quel modo perché hanno un posto di lavoro!cmq poteva dare almeno una proroga.cordiali saluti.

    ma perchè? dovrebbero temere quattro paninari?

    non condivido nulla di quello che ha detto tranne una cosa sacrosanta: se i paninari sono cosi tanti evidentemente ci vanno in molti…… e poi si lamentano. i perbenisti.

    Caro Giuseppe, se la nostra città versa in condizioni disastrose e anche colpa di quelli che la pensano come te, anzi, sopratutto di quei catanesi che giustificano l’illegalità…poi dopo è colpa delle amministrazioni comunali che trovano in voi terreno fertile dove fare incetta di voti. Ricordati che non è mai esagerazione combattere l’illegalità. La crisi non giustifica simili comportamenti.

    L’Italia, il paese dei furbi e delle proroghe!
    Occupi illegalmente suolo pubblico, rubi acqua e luce al comune (ergo rubi agli altri cittadini), evadi le tasse (ergo rubi agli altri cittadini), però non fa niente: l’importante è che smetti tra una settimana e amici come prima 😉

    Scrivo da frequentatore ”estivo” del lungo mare, a mio avviso, la legalità è importantissima, ma di questi tempi con la crisi che c’è, lasciamoli lavorare, non stanno facendo male a nessuno, sono lavoratori, mica criminali.
    Francamente a Catania ci sarebbero problemi ben più importanti, che bloccare quattro lavoratori non regolari.

    Ps. Lassati sta a za Rosa, ca pe panini è numero 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *