Bruciò la macchina della moglie del sindaco, condannato e arrestato

Bruciò la macchina della moglie del sindaco, condannato e arrestato

Un posteggiatore abusivo deve scontare 4 anni e mezzo di carcere
SIRACUSA
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – I carabinieri di Siracusa hanno arrestato Andrea Amato, 36 anni, siracusano. Deve scontare 4 anni e mezzo dei 5 anni e 4 mesi che gli sono stati inflitti perché nel novembre del 2017 incendiò la macchina della moglie dell’allora sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo.

Amato, nel luglio 2919, è stato condannato con rito abbreviato dal gup del Tribunale di Siracusa. Le indagini dei militanti accertarono che Amato aveva minacciato il primo cittadino e successivamente, dato fuoco alla sua autovettura.

L’episodio scaturì, secondo l’accusa dalle sanzioni amministrative che erano state emesse nei confronti dell’arrestato il quale a causa dell’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo risulta essere destinatario anche del daspo urbano.

Amato è stato rintracciato dai carabinieri e trasferito presso la casa circondariale Cavadonna.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *