Camilleri, ecco gli 'sciacalli' | Gli insulti al maestro - Live Sicilia

Camilleri, ecco gli ‘sciacalli’ | Gli insulti al maestro

Parole atroci contro il maestro che è ricoverato in gravi condizioni.

40 Commenti Condividi

Ma quale forma di rabbia repressa spinge qualcuno, fosse anche uno soltanto, a insultare o a sbeffeggiare un uomo che lotta per la sua vita, come, purtroppo, stiamo leggendo in giro. Che sia Andrea Camilleri, un grande siciliano, o che sia un altro, qual è la psicopatologia social che muove certi ‘sciacalli da tastiera’ a vomitare oscenità che meritano appena un indistinto cenno. E solo per la cronaca.

Forse sarà che questo Paese ormai è percepito dai suoi abitanti come una trincea o una fogna. I residenti contro i migranti. Quelli che esultano se un ladro muore. Questi contro quelli. Quelli contro questi. E può essere – sarebbe perfino una spiegazione pessima ma di rilievo storico – che il virus della cattiveria si sia impadronito di noi fino a spingerci al delirio collettivo con la bava alla bocca, senza più distinguere la tenerezza dall’odio.

Ma c’è pure un’altra motivazione spendibile al ribasso. Si tratta dell’esibizione di piccole figure che intendono proiettare la loro ombra, altrimenti anonima, nello specchio del web, sia pure nella disciplina del tuffo nella fanghiglia. Meglio sciacalli che niente. Il problema per costoro resta tuttavia irrisolto: quando passa l’ora dello sciacallo, tornano a essere il drammatico niente che sono.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

40 Commenti Condividi

Commenti

    Chissà se almeno la licatese si renderà conto della mancanza di “Luce” che avrà l’Italia intera con la mancanza del Maestro , rispetto sopratutto al cultore esperto in fognature di cui la stessa Italia potrebbe farne a meno…..

    Sicuramente il Paese è peggiorato e le reazioni psicopatiche di moltissimi cittadini potrebbero nascondere una sorta di rabbia sommersa che viene fuori ad ogni occasione si presenti per essere manifestata! Sicuramente gli ultimi 20 anni di questo nostro Paese sono stati fra i peggiori dal dopo guerra, e forse questa politica aggressiva, ladra, furba, indegna, anti italiana, ecc, “qualche” responsabilità l’avrà!

    Sono solo infami razzisti! Prego Live sicilia di lasciare il messaggio per rende al meglio l’indignazione degli italiani perbene contro quegli infami che inneggiano alla morte di Camilleri!

    Forza Camilleri, alla faccia di chi ti vuole male!

    In queste ore il web si sta confermando come le pareti dei bagni delle stazioni di servizio. Anzi peggio. Perchè in quelle si leggevano solo oscenità e parolacce, nel web invece purtroppo si leggono ignominiosi attacchi ad un grande siciliano in fin di vita come Camilleri conosciuto in tutto il mondo e impegnato contro la deriva dell’Italia.

    Queste sono solo piccole persone. Non bisogna dargli spazio

    È gente frustrata ed ignorante
    Non date importanza

    Siano circondati da un Paese incattivito. Sempre con meno speranze.

    Dopo la deriva di Palermo…

    Con tutto il rispetto……..non è esagerato chiamarlo maestro? Mica è verdi. Si sarà anche stato bravo a creare montalbano, forse il più fortunato dei suoi libri, ma non esagerate è sempre un uomo. Diritto all’opinionew

    Leoni da tastiera…

    non ho condiviso le opinioni del maestro camilleri ed e’ l’inico appunto che mi sento di potere fare ad un grande scrittore un grande siciliano ma principalmente un agrigentino come me la vedo dura data l’eta’ ma ci spero ancora possa riprendersi nella mia provincia ‘ e’ morta da poco una grande educatrice come maestra a 114 anni sperare non costa nulla

    Le madri degli stupidi sono sempre incinte. Gli ignoranti e i frustrati ci sono sempre stati ma mentre prima non avevano la possibilità di “esternare” la propria meschinità o si vergognavano ora pensano di essere i padroni. La “rete” ha dato loro la possibilità di “esprimersi” e purtroppo questi sono i risultati.
    Si può non essere d’accordo con tutte le idee ma Camilleri è un grande uomo.
    FORZA MAESTRO !!!!!!

    Intanto sono riusciti nel loro miserabile intento. Sono riusciti a far parlare di loro. Invece di ignorarli come una volta si faceva con i bambini viziati, ora, gli si da spazio e grancassa. Aggiungerei anche questa stortura alle altre. Sono cresciuto leggendo i libri di Camilleri, e mi sento come se avessero offeso mio padre in punto di morte. Vergogna, continuiamo così che andiamo bene.

    Maistru, piffavuri un ci rassi cuntu, e…………….si susissi !

    Grande uomo Camilleri

    La destra italiana ha sempre sofferto di una bruttissima malattia: l’ignoranza. E purtroppo credo che con i mediocri non ci sia proprio nulla da fare o da dire, loro rimarranno sempre tali, non li si può educare, troppo gretti ed inutili. Ricordo ancora cosa diceva Emilio Fede su Edoardo Sanguineti, mi fermo qui perché sono un pensionato e non ho soldi da dare agli avvocaticchi.

    La guerra fa uscire fuori il peggio di noi; in mancanza di guerra, c’è il web…

    La loro è cattiveria prodotta dalla loro invidia verso chi è riuscito a diventare qualcuno nella vita…è l’invidia di chi è nulla e nullità resterà per sempre.
    Un abbraccio a Camilleri che ha fatto conoscere ancor di più la nostra Sicilia nel mondo.

    tu, giustamente, chiedi rispetto e cultura…..il problema è che lo chiede a delle “bestie” che non sanno dov è di casa il rispetto e la cultura

    non è che i tuoi sproloqui aiutano a spegnere i fuochi….anzi butti benzina….Forza maestro

    Qualcuno ha sdoganato i peggiori istinti degli italiani. Non di tutti gli italiani si capisce. Ma gli altri, a quel qualcuno, lo vorrebbero addirittura papa. Mala tempora currunt.

    non solo la destra ma anche la sinistra se metti assieme Zingaretti+berlusconi=niente assoluto buco nero

    Vorrei proprio guardare in faccia il deficente che continua a mettere il dito in basso, certo che tu ne avrai di problemi, fatti vedere ma da uno veramente bravo.

    Maestro Camilleri, non ti curar di loro e guarda e passa. Sei troppo superiore a 4 idioti haters!

    Miseria umana

    Brutta cosa essere mediocri in un mondo di ignoranti. “Mica (?) verdi(?). Diritto all’ opinione? E’ sempre un uomo? Il suo eloquio e’ da scaramacai, forse peggio.

    L’ignoranza è un brutto scherzo.
    Meno male che persone come Camilleri testimoniano la forza di questa Terra.

    E’ soltanto uno sfrenato gracidar di rane.

    Ma come fate a giudicare se non avete mai letto un suo libro? Se per te Camilleri è solo Montalbano, mi permetto di darti dell’ignorante. Ha scritto narrativa storica che in futura sarà riconosciuta semplicemente letteratura. E, tanto per coprire un po’ della tua ignoranza, ti faccio sapere che è stato per anni insegnante di Arti Drammatiche, regista, sceneggiatore e tanto altro e, quindi, è legittimo chiamarlo anche Maestro.

    Tanta gente cattiva e frustrata dietro le tastiere,gente che gode delle disgrazie altrui per dimenticare la propria vita misera.

    Dispiace tantissimo per Camilleri e speriamo si riprenda, ma mi sembra che la mancanza di pacatezza sia di chi non sopporta un pensiero diverso, una riflessione non telecomandata. Camilleri è una bravissima persona e un eccellente scrittore. La sua scrittura è scorrevole e i suoi libri si leggono rapidamente come fumetti… E’ anche vero però che non può certo essere considerato un maestro della letteratura, perchè poco profondo, conformista e commerciale, legato forse per motivi anagrafici a un’idea di Sicilia in cui la mafia è rimasta quella di 50 anni fa. Poi è sempre troppo attento a non dispiacere a potenti politici ed editori, mostrando, rispetto per esempio a Sciascia o Pasolini, due veri Maestri, pochissimo coraggio e originalità.

    Questi pollici versi dicono molto del sub livello a cui la nostra società dilaniata è giunta. È morta l’umanità, l’ignoranza e la rozzezza aumenta. Poveri noi

    Ricordiamoci quello che disse Umberto Eco riguardo i social.

    Non amo Camilleri, ma non mi permetterei mai di abbassarmi a livelli di gente disturbata.

    I cosiddetti heaters sono solo gente che dovrebbe farsi aiutare.

    A Camilleri, come a tutti, auguro di trovare la misericordia di quel Dio in cui spesso sfoggiava di non credere.

    Croce, D´ Annunzio, Carlo Emilio Gadda, Landolfi, Marinetti, Montale, Palazzeschi, Papini, Pirandello, Prezzolini, Tomasi di Lampedusa, solo per citarne qualcuno

    Chi gode del male altrui non merita di essere preso in considerazione bisogna solo ignorare questi indegni!! Forza Maestro “Susiti!!””

    solo per precisare che uno dei pollici giù è il mio…ma ho sbagliato a cliccare e vorrei rimediare….ma il sistema non me lo permette. Vorrei poi ricordare ai parecchi ignoranti che Camilleri non è solo Montalbano…..è anche tanti saggi storici e tanto altro. quanti hanno visto quella meravigliosa “Conversazione su Tiresia” posso avere già una pallida idea della grandezza del personaggio.

    Ma i nomi di questi dementi che si permettono di scrivere schifezze non si possono sapere giusto?

    C’è un filo rosso che unisce Camilleri a Pirandello. E passa per Sciascia. Ma per trovarlo bisogna leggere tutti e tre. Se non si è mai letto nessuno dei tre allora questo filo non lo si può trovare.
    Come disse una volta il MAESTRO: “la gente si divide tra coloro che non hanno mai letto Delitto e castigo e coloro che lo hanno letto”. Intelligenti pauca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *