Carissimo tifoso rosanero... - Live Sicilia

Carissimo tifoso rosanero…

Lettera aperta
di
19 Commenti Condividi

Carissimo Tifoso Rosanero

Intanto non se uno, sei almeno due. C’è quello che ha un tatuaggio rosanero nel cuore in eterno. Era rosanero pure ai tempi della Puteolana, quando Tebi del Giarre ci trafiggeva sul suo campetto polveroso, quando il Trapani aveva un brasiliano per scommessa (tale Pita), quando D’Este (tre volte) e Pocetta stordirono con quattro cazzotti il celebrato potiere dell’Aiax, Stanley Menzo, quando Nuccio imitò la rovesciata di Parola contro la Juve Stabia, quando Musella segnò quattro gol al Casarano di Navone, quando il portiere del Siracusa si chiamava Torchia, quando, quando, quando…. Infinita è la lista dei quando per chi ama i colori nativi. C’è poi il convertito. Amava un’altra, finché il Palermo militava nelle serie scafazzate. Ora, con la serie A, abbraccia la vera fede.

Tu come sei, tifoso rosanero? Sei passionale, generoso, leale, nella fetta buona e luminosa della tua anima. Sei eccessivo, un po’ “tascio” e un po’ incivile, nella zona in cui non batte il sole. Tutto sommato esibisci un bel segno positivo, anche se tendi alla divisione interna, in perfetto stile Partito Democratico. Sei fanaticamente teso a dimostrare l’assunto: più rosanero di te non c’è nessuno. Così, a cascata: quelli dei tempi della Puteolana sfottono gli altri che tenevano per le “strisciate”, col Palermissimo in C. E tutti insieme sfottono me, che sono romanista da quando avevo sei anni. Lo sanno tutti e qualcuno ogni tanto me lo rinfaccia, mormorando: lei perché non pensa a Totti? Perché sono palermitano, perché amo Palermo e il Palermo, come una irrinunciabile infedeltà coniugale. Certo, non rinnego il mio peccato d’origine. Prendetevela con papà, un professore, per giunta catanese, che mi regalò un album di figurine. Lo sfogliai e mi innamorai di Pruzzo, una perversione d’accordo. Non l’ho mai nascosta. Non ho mai finto di essere altro, come capita a tanti silenti colleghi che esibiscono la sciarpetta, per coprire una tonalità sgradita. Oggi, quando penso a Pruzzo, è come se tenessi per mano la mano invisibile di mio padre. Come si fa a mutare squadra?

A prescindere dalle divagazioni, il problema resta, caro tifoso rosanero. Oggi sei magari peggio del Pd. Soffri la scissione nelle viscere in fiamme. Ami Zamparini (giustamente, per l’oro che ha portato in dote), ma capisci che i suoi comportamenti finiscono col danneggiare proprio il patrimonio tanto faticosamente accumulato. La schizofrenia del sentire ha condotto un popolo sulle barricate metaforiche della polemica. Pro o contro il presidente, nessuna mediazione è possibile. Lo vedi che sei eccessivo, amabile tifoso rosanero? In fondo è normale: sei palermitano, hai l’adrenalina nel sangue, col pane e panelle. Però basterebbe pensare che quello che conta è l’amore univoco per Palermo, in qualunque opinione sia declinato. Questo ci darebbe unione e forza, non solo nello scintillio delle quinte del pallone. Forse avremmo perfino il coraggio di tentare una vita migliore. Una vita più dolce sotto un diverso cielo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

19 Commenti Condividi

Commenti

    Purtroppo il palermitano è “fituso”, nella vita, nello sport…
    Bravissimo a lamentarsi sempre, perchè se il palermo si qualifica in Champions, si dirà che con questo presidente scudetto non se ne vincerà mai, se vince lo scudetto, si dirà che con questo presidente non si vincerà mai la Champions League, se si vince la Champions League si dirà che con questo presidente non si vincerà mai la Coppa Intercontinentale…
    Siccome abituati c’eravamo…

    Carissimo tifoso Rosanero:
    bisognerebbe essere più onesti nei ragionamenti.

    ok scusi per i miei riferimenti sulla Sua passione giallorossa. Però mi capisca prima partita da me vista Palermo – Como 2-1 2^ giornata campionato serie B 1973/1974 da allora mi creda in me è nata un’innata passione per quei magici colori ho tradito tante volte mia moglie per il mio Palermo “stivacannula” da mia suocera e seguendo il mio primo amore a Trapani a Marsala alla Favorita allo ZEN ovunque andasse c’ero anch’io dicevo sempre “l’arbitro non fischia l’inizio se non vede me” mi sarebbe bastato fare come tanti altri e dichiararmi tifoso della Juve del Milan dell’Inter e invece no solo Palermo e dopo innumerevoli delusioni per me è arrivata anche la mazzata dell’emigrazione perdendo contatti con la mia amata (potrà mai capire nessuno lo scherno al bar dello sport dove io con altri 2 amici pregammo il gestore di farci vedere il Derby contro il Catania che davano su Rai Sport) potrà mai capire nessuno dei benpensanti che significa seguire al telefono (mi costò 10.000 lire di ricarica) la partita Palermo Ascoli del 2001 giorno della promozione in serie B a scapito del Messina perdente ad Avellino dato che nessuna televisione nè radio davano alcuna notizia poi arrivò il friulano che mi ha fatto riscattare anni di sbeffeggiamenti (a quel tempo il Vicenza veleggiava sempre in A) anni di delusioni cocenti mi ha fatto diventare protagonista la promozione in A dopo 33 anni, che non mi sarei perso manco per tutto l’oro del mondo e infatti presente in curva sud, SKY che finalmente mi dava la possibilità di vedere ogni domenica la mia squadra le vittorie a Milano a Torino a Roma a Firenze le lotte per la Champions la vittoria in Inghilterra in UEFA ed oggi che mi tocca sentir dire addirittura di gente che ha perso la passione per il Palermo di gente schifata di essere io accusato di servilismo di schiavitù per cosa per amare troppo questa squadra? per il fatto che ringrazio chi mi ha dato la possibilità di riscattarmi (sportivamente parlando)? perchè in giro vedo presidenti uguali uguali (vedi Genoa, Samp, anche Napoli Lazio Etc. anche loro vendono i loro gioielli) al nostro? e tutto perchè? per 4 sconfitte consecutive. Perchè il nostro presidente parla troppo? ma questo lo sapevamo anche 9 anni fa quando tutti e ripeto tutti eravamo felici per questo sapevamo tutti anche a quel tempo che era un mangia allenatori perchè oggi tanti si stupiscono? Qualcun addirittura si auspica uno come Pulvirenti alla guida del Palermo ma Mascara e Martinez chi li ha venduti? Lui non è un affarista? Gli affari li fa solo Zampa? Sinceramente mi auguro di vedere la squadra uscire da questo tunnel e di arrivare alle sfide contro il Milan in coppa Italia in piena forma per conquistare la finale alla faccia anche dei cinesi.

    La capisco e le voglio bene. Saluti

    bella lettera…però, signor puglisi, la inviterei a scegliere:
    o palermo o roma

    io arrivai a gela ad appena 8 anni, ne sono passati 24 e vivo ancora qui…tifavo palermo ma ero piccolino…avevo i miei primi idoli…d’este, casale, carrera, nuccio…però ero piccolo, ero andato allo stadio appena una volta e perdemmo 1-0 contro l’arezzo…ricordo vaghissimo…non capivo granchè…

    a gela cominciai anche a simpatizzare la la squadra locale…la gloriosa juventina…perchè??? aveva dei colori che amavo, il rosa e il nero…dario di dio, franco runza…gente sconosciuta ai più…gente con i quali adesso gioco a calcetto…ma simpatia restò…

    simpatizzai anche per una maglia bianconera…non per una squadra ma per una maglia…la numero 11 di totò schillaci…un palermitano alla juventus…piansi quando l’italia perse ai rigori contro maradona…piansi per totò, mio compaesano…

    poi arrivai ai 12 anni…un ricordo indelebile in me…la promozione in B contro l’andria…li capii che non esistevano simpatie, ne per squadre di serie inferiore ne per calciatori…esisteva solo il mio palermo, distante 200km da me…

    nessuno è obbligato a tifare per qualcuno, nemmeno per la squadra della propria città…io ho un padre da sempre simpatizzante del napoli…non mi ha mai nemmeno sfiorato l’assecondarlo…seguì mio fratello, che mi portava a vedere partitoni come palermo-nola o palermo-ischia…

    …ripeto, bella lettera…però lei rimane un tifoso della roma, e se mi è consentita una citazione cinematrografica (scherzosa e che spero non offenda) da “l’allenatore nel pallone”:
    vada a suonare a casa di sensi (canà diceva trapattoni)

    cordialmente

    Scusi, come mai ha cancellato il mio post?
    Questo vizio non lo perde mai….

    Gli insulti non li pubblichiamo. Saluti

    E dove erano gli insulti?

    Nel suo post

    …e poi si prenda le sue responsabilità.
    Non parli al plurale, dica che e’ lei che modera…

    voto 10 al post di maurizio67.
    oltre a “fitusi” ho dimenticato di dire che noi palermitani siamo una massa di “faccioli”.
    Dicesi facciolo di colui il quale prima esulta per una grande vittoria, una promozione, come se l’artefice fosse stato lui, poi, quando si accorge che l’artefice non è stato lui, alla prima buona occasione se la prende con il vero artefice delle nostre vittorie degli ultimi sette-otto anni: ZAMPARINI.
    Quindi addosso a più non posso, come fa LUI con gli allenatori: però LUI è un bastardo, mercenario, miliardario, affarista, cannibale di allenatori, scontroso, incapace, e chi più ne ha più ne metta,
    e il facciolo??? quello è…persona seria.

    maurizio67
    io ad esempio ci trovavo piu’ priu ai tempi di Trapani che oggi… saro’ perverso ma è cosi’
    capisco il tuo riscatto sportivo ma la fede non ha bisogno di riscatti, la propria squadra si ama e si segue in serie c come in sere A,
    x il presidente zamparini grazie sempre… ma che capisca che non siamo cretini, scommetto che non appena avra’ ultimato il suo mega centro commerciale, prendendo la scusa che ormai i tifosi palermitani lo criticano(dopo tutte le minchiate che fa) vendera’ il palermo e tanti saluti a tutti.
    Qua’ non si tratta di essere faccioli ma di far capire a zamparini, non dico di amare il palermo(sarebbe assurdo) ma quantomeno di seguirlo, il signore si scomoda 2-3 volte l’anno per venire a Palermo se deve cazziarsi la squadra lo fa a mezzo stampa anzichè guardarli negli occhi, fosse per me ripeto non ho nessuna paura che zampa abbandona tutte cose, tanto per me o in serie c o in serie a… sempre forza vecchio cuore rosanero!!!

    Caro Max, ma non stai aspettando che venda tutto e se ne vada? Perchè vivi con questa angoscia? Speriamo che accada presto così una gran fetta della popolazione sarà soddisfatta.
    Per il resto vorrei aprirti gli occhi sul vecchio palermo della B e della C, qui non è questione di amore o di passione, ma ancora non l’hai capito che i precedenti Presidenti RUBAVANO i soldi dei nostri abbonamenti per metterseli in tasca? Non hai ricordi? Non ti importava, visti i grandi risultati sportivi ottenuti dalla squadra???
    Ma diciamo vero?
    Ma non noti la differenza?
    Scusate, ma come si fa…

    Io non capisco perchè molti non capiscono che questo malumore nei confronti di Zamparini, da parte di gran parte della tifoseria, non è una cosa legata alle ultime vicende ma è una cosa che era latente, celata dal gioco che Rossi nell’ultimo anno e mezzo aveva dato alla squadra e che faceva sperare in qualcosa di buono. Ora la miccia che ha innescato la bomba sono stati gli ultimi risultati e questo è accaduto per un motivo chè non è difficile da capire e cioè perseguire l’obiettivo del gioco del calcio cioè la conquista di un trofeo. Io vi domando perchè ci si dovrebbe accontentare dopo 8 anni di stare sempre in serie A senza un obiettivo? Perchè si deve avere sempre questa mentalità perdente e servilista? E come se nel vostro lavoro vi accontentaste di essere sempre il rag. fantozzi. Tra le altre cose sono convinto che l’aspetto economico finanziario non c’entri nulla in quanto con una buona programmazione non occorre acquistare ogni anno giocatori costosi ma bensì mantenere i giovani di talento scoperti ed utilizzare i soldi risparmiati, appunto dai non acquisti, per aumentare gli ingaggi degli stessi in modo tale da impedirgli di andare, dopo un solo anno, in altre società che gli offrono ingaggi più alti (vedi Cavani). Nel giro di qualche anno avremmo una squadra esperta in grado di raggiungere degli obiettivi.

    Finalmente ho capito il perchè dei malumori.
    Scrive Toni:”Io vi domando perchè ci si dovrebbe accontentare dopo 8 anni di stare sempre in serie A senza un obiettivo? Perchè si deve avere sempre questa mentalità perdente e servilista?”.
    Ma perchè la domanda “ci dobbiamo accontentare?”. Stare per otto anni tra il quinto e l’ottavo posto, dopo 30 anni di inferno significa “doversi accontentare?”.
    Io non penso di accontentarmi, io, che ho vissuto 30 anni di inferno (e umiliazioni) sono “ben contento” di stare in queste posizioni di classifica, sempre a un passo dalla champions o dallo….
    Poi capiterà qualche anno più fortunato, con meno errori arbitrali in cui il palermo arriverà più in alto, o vincerà la coppa italia.
    Anche i questo disastroso campionato, se solo avessimo pareggiato le quattro partite perse, saremmo sempre in lotta per la champions!!!
    Ve la ricordate la sampdoria dell’anno scorso che vinse le ultime sette-otto partite e ci soffiò sul filo di lana il quarto posto???
    Con cassano e pazzini è stata eliminata subito dalla coppa, poi grazie al suo presidente che ha “svenduto i gioielli” a gennaio, si ritrova in zona retrocessione.
    Ma di che ca… ci lamentiamo!!! Viva Zamparini

    Siamo alla follia pura c’è chi si divertiva di più a vedere giocare la puteolana ieri che il Milan oggi c’è chi parla di 8 anni di risultati sperati non da 30 anni come dice giustamente il post di Carlo VII (che approvo in toto) ma da 107 anni io sinceramente non riesco più a capire cmq domani forse capirò di più dato che mi concedo una breve vacanza proprio a Palermo (dopo 4 anni di lontananza)

    forse come dice qualcuno i precedenti presidenti si mettevano in tasca i soldi dei tifosi(invece zamparini ce li restituisce, boh?) ma mi ricordo ancora il presidente ferrara e moglie che venivano al centro coordinamento ad aiutare a fare le bandiere, ricordo IL presidentissimo Barbera che si ipotecò la villa… ma ormai queste sono utopie W il calcio moderno!!!

    Come erano belli i tempi in cui ferrara (ci sta bene la minuscola…) aiutava i tifosi a fare le bandiere…quelli si che erano tempi di gloria…il Palermo era sempre tra i primi 3-4 posti della A, ora invece purtroppo ci dobbiamo accontentare del 5° posto o del 7° posto e siamo costretti a disputare quello schifo di torneo che si chiama Europa league, mentre con ferrara facevamo i quadrangolari estivi e ne vincevano a iosa…

    @ Max
    zamparini non li restituisce, ma immagini le quote abbonamento annuali (2-3 mln di euro) con quanto lo sporco presidente spende per le compravendite giocatori, stipendi, costi, etc???
    Magari ti consiglio di leggerti i bilanci della società, che sono pubblici, e capisci come funziona.
    Per quanto riguarda i presidenti, tolto l’Immenso Barbera che non si discute ma si onora, degli altri neanche voglio fare i nomi perchè mi si attorcigliano le dita (e le budella), quindi ti prego di rispettare l’intelligenza delle persone che leggono, e di non sparare cazzate accostando ferrara a BARBERA…
    many thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.