Covid, Catania sempre prima ma la pandemia rallenta - Live Sicilia

Covid, Catania sempre prima ma la pandemia rallenta

I dati del bollettino epidemiologico settimanale della Regione
CORONAVIRUS
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Il primato catanese dei contagi giornalieri è ormai un dato stabile di tutte le rilevazioni sulla pandemia di Coronavirus in Sicilia. Anche quando il maggior numero di contagi è rilevato nell’altra grande metropoli siciliana, Catania comunque segue sempre di poche unità. Ma leggendo il bollettino epidemiologico della Regione, che confronta i dati di settimana in settimana, si può leggere finalmente un rallentamento dell’incidenza del Covid su tutto il territorio, anche quello catanese.

I dati di oggi

I nuovi positivi trovati nelle ultime ventiquattro ore nella provincia di Catania sono stati 1.725, una rilevazione di poco inferiore ai 1.728 registrati a Palermo. I nuovi positivi totali in Sicilia oggi sono 7.369, in calo rispetto ai 7.917 di ieri, con un tasso di positività del 15,2 per cento. I morti, sempre su scala regionale, sono stati 41, mentre sono 1.600 i ricoverati totali, con 150 persone in terapia intensiva.

Il confronto con le rilevazioni settimanali

È leggendo i dati del bollettino epidemiologico del Dasoe, il Dipartimento attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico dell’assessorato alla Salute, che ci si può fare un’idea di come stia andando la pandemia nel territorio catanese. Il bollettino raccoglie i dati epidemiologici e vaccinali di settimana in settimana e li confronta, per capire quale sia lo stato del contagio in ogni singola provincia.

Nella sezione dedicata all’incidenza dei casi, ovvero a quando il virus circola tra la popolazione, si può leggere che “l’andamento di nuovi casi diagnosticati nella settimana tra il 17 gennaio 2022 ed il 23 gennaio 2022 in Sicilia rivela un lieve decremento dell’incidenza rispetto alla settimana precedente”. In particolare, in provincia di Catania i nuovi positivi sono stati 11.217, con un’incidenza di 1044,33 casi ogni centomila abitanti.

Il dato dimostra un calo dei contagi rispetto alla settimana precedente, quella del 10 – 16 gennaio, quando nel catanese i positivi erano stati 17.816, ovvero 1.658,71 casi ogni centomila persone. La differenza tra le due settimane è del 37 per cento, superiore alla media siciliana del 29,96 per cento.

Le ospedalizzazioni

Come sempre nella pandemia da Coronavirus, i ricoverati in ospedale e nelle terapie intensive e i decessi non riflettono subito l’andamento dei contagi ma sono in ritardo di circa due settimane rispetto all’andamento della curva. Come si legge nel bollettino dell’assessorato alla Salute, “Le nuove ospedalizzazioni hanno seguito la curva epidemica dei contagi, raggiungendo il valore più alto nelle settimane di dicembre e gennaio”. Nell’ultima settimana di rilevamento, però, “si registra una lieve flessione”.

Nello specifico, il bollettino del 26 gennaio riporta, per la provincia di Catania, 37 persone ricoverate in terapia intensiva e 340 ricoverate in area medica, con un rapporto di pazienti ospedalizzati rispetto al totale dei positivi del 4,1 per cento. Ovvero: ogni 100 pazienti positivi, 4 hanno bisogno di cure in ospedale. Tra questi, lo 0,4 per cento finisce in terapia intensiva. In totale, nella settimana di riferimento sono stati 210 i nuovi ricoveri ospedalieri.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.