Catania, ecco la novità attesa | Marcolin sarà il nuovo mister - Live Sicilia

Catania, ecco la novità attesa | Marcolin sarà il nuovo mister

L'ex allenatore del Modena sarà il terzo allenatore della formazione rossazzurra: per lui si tratta di un ritorno, avendo fatto da vice a Mihajlovic sulla panchina etnea nella stagione 2009/2010. Cosentino rischia il posto, Ventrone no.

calcio - serie b
di
10 Commenti Condividi

CATANIA. E dunque il Catania pare avere scelto. Incassando anche il placet di colui il quale si appresta ad essere il terzo allenatore in panchina per gli etnei. Dario Marcolin è in procinto di firmare da nuovo tecnico dei rossoazzurri. Per lui, si tratta di un ritorno: già a Catania da secondo di Mihajlovic in quella che fu, nel finire della prima decade degli anni duemila (era l’annata 2009/10), una stagione ripresa in mano dal tecnico serbo dopo la falsa partenza in campionato maturata dagli etnei con il cambio in corsa seguito al licenziamento di Atzori. Corsi e ricorsi storici. Anche se oggi lo scenario è nettamente differente. E la categoria non c’entra.

L’annuncio di Marcolin da parte della società potrebbe arrivare ad ore. Si sarebbe ai dettagli di quella che è stata una operazione fatta scattare qualche giorno fa. Marcolin, al momento, è un allenatore a riposo, nel senso che è commentatore Sky proprio del Campionato cadetto. I rumors dei bene informati fanno sapere che con Marcolin arriverebbe anche Enrico Annoni che da arcigno ed indimenticato difensore farebbe da secondo al nuovo allenatore etneo. Non pare invece in discussione la posizione del preparatore atletico Giampiero Ventrone, sicuramente l’uomo più discusso assieme a Pablo Cosentino. Per il resto, c’è una squadra che ricostruire e ricompattare. Si riparte da qua. E, forse, anche da un nuovo direttore sportivo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    L’ennesimo tragico errore. Si tratta di un allenatore reduce da due esoneri recenti senza la necessaria esperienza per potere guidare l’attuale armata branca leone che attualmente è il Catania. Sarà l’ennesima vittima del sig. Ventrone e del sig. Cosentino certamente i due grandi responsabili di questa annata disastrosa. Tutto quello che i tifosi e gli addetti ai lavori vedono soltanto i precitati personaggi non vogliono vedere con la straordinaria complicità del Presidente. Bisognava CACCIARE il co-presidente e il preparatore e affidarsi a un vero direttore generale rispedendo in Argentina questi nevrastenici pseudo campioni. Ma a questo punto un solo augurio speriamo di salvare la categoria. Non possiamo ne’ dobbiamo subire l’ennesima umiliazione di una ulteriore retrocessione. Ne’ Catania città ne’ Catania sportiva meritano ciò.

    Domenico, sono Palermitano tifoso rosanero, condivido il tuo commento con Cosentino avete toccato il fondo adesso con Marcolin, reduce da 2 esoneri Modena che dopo è riuscita a salvare la B con Novellino e Padova dopo retrocesso e fallito, rischiate grosso. Sono sincero che mi dispiace x Catania città, dove ho vissuto x circa 10 anni x motivi di lavoro, ma mi fa piacere x tutti quei pseudo tifosi che hanno gioito e riempito il Massimino con cartoncini B nell’incontro di Aprile 2013 Catania – Palermo

    Enzo da Palermitano a Palermitano: Ma che dispiacere é quello che ha lei per i catanesi e Catania, se poi dice……mi fa piacere per tutti……… avirità a vuali sapiri? Non credo ai suoi dispiaceri!!

    v ittorio credo di essere stato chiaro mi dispiace x i Catanesi sportivi che non hanno gioito x la retrocessione del Palermo mi fa piacere x tutti quelli che hanno goduto poi libero di crederci o meno saluti

    Mi aggrego a Vittorio, e poi perche etichetti pseudo tifosi tutti quelli che quel giorno hanno tappezzato il vecchio Cibali con le B ? Quello e’ stato sano sfotto, l’avremmo fatto anche noi, pseudo tifosi saranno caso mai quelli che hanno ucciso Raciti o tutti quelli che vanno allo stadio per sfogare le loro frustrazioni,

    Sto con Enzo C. D’accordo sulla distinzione tra tifosi violenti e no (per la verità molto banale e scontata, non c’era neanche bisogno di ricordarlo). In più non credo che a Palermo avremmo organizzato simili pagliacciate (ultras a parte). A Catania non fu così. Peggio per chi non ha dimostrato di essere sportivo vero. (Tanti). Per me il tifo vero e’ pro, non contro. Detto questo, per le vicende tecniche per me il grande mistero e’: vada per Lo Monaco (rapporto vecchio e logoro) ma perché privarsi di Gasparin? Chi è Cosentino? Che senso ha un AD straniero? Oltretutto di quelli portati da lui, non ne è riuscito uno. I risultati sono li.

    X Fabio non mi risulta che a Palermo quando il Catania è retrocesso siano stati esposti cartelle B al Barbera al di là di un normale sfottò nelle vie principali altro non mi risulta chi ha ucciso Raciti è bestia, con tutto il rispetto x le vere bestie

    Io ho piacere della situazione del Catania………non voglio essere ipocrita e non facciamo gli ipocriti per favore…Sportivamente parlando c’è rivalità e non la nascondo….Sempre sportivamente parlando, gufo tantissimo nelle partite del Catania e godo tantissimo di questa situazione, il tutto con sana ironia sportiva e senza cattiveria alcuna perchè ho tanti amici di Catania e Catania città è bellissima………E finiamola una buona volta per ogni cosa di farne un caso!!!!

    Sì sono d’accordo con Fabrizio, finiamola col campanilismo e il volemose bbene: il Catania DEVE fallire, è il prossimo obiettivo del Palermo. Ghghghghghgh

    Tifo solo PALERMO…………………………………e voglio il gadania in CCCCCCCCCCCCCCC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.