Catania, rientro dell'Udc in maggioranza? Ancora 24 ore - Live Sicilia

Catania, rientro dell’Udc in maggioranza? Ancora 24 ore

Decio Terrana: "Vogliamo partecipare al governo della città, vogliamo esprimere una responsabilità politica".
0 Commenti Condividi

Catania. Si registrano segnali di apertura tra l’Udc e l’amministrazione comunale guidata da Roberto Bonaccorsi. La nota di Decio Terrana, coordinatore regionale dello Scudocrociato, avvia infatti un nuovo percorso. Tant’è che il coordinatore catanese Carmelo Sgroi e Salvatore Maugeri hanno incontrato, ieri, il sindaco facente funzioni. L’ordine del giorno: definire i contorni di un possibile rientro dell’Udc nell’orbita della maggioranza che ha eletto Salvo Pogliese

La ricomposizione

Nei scorsi giorni, la dura presa di posizione del coordinatore provinciale (Mario Brancato) e del leghista Fabio Cantarella, circa il metodo che ha portato all’individuazione di tre nuovi assessori a Catania, aveva sancito un ulteriore scollamento con la giunta in carica. Sulla sfondo resta ancora la controversa vicenda di Alessandro Porto. L’ex assessore alla Polizia Municipale era entrato, infatti, nella squadra di Pogliese in rappresentanza del partito centrista. Poi è arrivato il passaggio nella Lega e, infine, il congedato del sindaco per procedere all’innesto di Andrea Barresi.  

Nelle vesti di segretario regionale per la Sicilia Orientale dei meloniani, Salvo Pogliese sta lavorando affinché il centrodestra possa ritrovare compattezza anche a Catania. L’obiettivo resta l’unità della coalizione in vista delle Regionali. Un dato da consolidare dopo che, a Palermo, è stata trovata la quadra sul centrista Roberto Lagalla sulla scorta, peraltro, del sostegno di Fratelli d’Italia. 

Decio Terrana

Insomma, gli assetti di Palazzo degli Elefanti vanno ben oltre gli equilibri cittadini. E potrebbero valere al di là della decisione di Salvo Pogliese di rimettere anticipatamente il mandato. Intercettato da LiveSicilia, è Decio Terrana a fare il punto sull’interlocuzione con Roberto Bonaccorsi. “Gli abbiamo ribadito – dice – che abbiamo sostenuto Pogliese e sulla scorta di ciò abbiamo avuto un assessore. Poco importa che poi lui abbia cambiato partito. Noi rivendichiamo il ruolo politico che avevamo precedentemente”.

Se sarà o no apertura lo si saprà nella giornata di oggi. Terrana, intanto, preferisce sottolineare quale sia lo spirito del tavolo di confronto con i vertici di Palazzo degli Elefanti. “Quello che conta è il dato politico – insiste – non è una questione di poltrone, ma di presenza. Vogliamo partecipare al governo, vogliamo esprimere una responsabilità politica. Indipendentemente dalla durata o da qualsiasi altra decisione vorrà prendere Salvo Pogliese”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.