Catania, tre reti contro il Gela | Pancaro prova due formazioni - Live Sicilia

Catania, tre reti contro il Gela | Pancaro prova due formazioni

Ci pensano Tortolano, Caetano Calil e Russotto a firmare le reti che stendono la formazione locale. Per l'occasione, il tecnico etneo ha potuto ruotare ben venti giocatori, l'unico assente era Nunzella, uno dei tre giocatori presentati in giornata.

calcio - lega pro
di
12 Commenti Condividi

GELA (CALTANISSETTA) – Seconda sgambata a stretto giro di posta per il Catania, che prosegue la preparazione al prossimo campionato di Lega Pro con un netto 3-0 rifilato al Gela. La formazione allenata da mister Pippo Pancaro si è schierata nel primo tempo con un 4-3-3, che prevedeva il tridente composto da Di Grazia, Calderini e Tortolano. E proprio questi ultimi due hanno confezionato la rete del vantaggio per i rossoazzurri: assist di Calderini e tocco vincente di Tortolano per l’1-0. Dopo l’intervallo, il tecnico etneo cambia quasi per intero la formazione rispetto alla prima frazione, con le uniche permanenze in campo di Bacchetti e Ramos. Dopo i primi minuti di rodaggio, si scatenano i giocatori più attesi tra i nuovi arrivati: al 14′ arriva il raddoppio firmato dal brasiliano Caetano Calil, imitato dodici minuti più tardi da Russotto, il quale ha composto il tridente d’attacco con Barisic e con il giocatore ex Varese. Spazio per due dei giocatori presentati oggi, ovvero Lulli e Russo, mentre Nunzella non ha partecipato all’amichevole.

Gela-Catania 0-3
Marcatori: pt 35′ Tortolano; st 14′ Calil, 26′ Russotto.
Gela (4-3-3): 12 Alabiso; 3 Canale, 5 Runza, 6 Guerrero, 2 Campanaro; 8 Satorini, 4 Messana, 7 Bonaffini; 10 Mincica, 9 Nassi, 11 Floridia. Subentrati: 1 Pandolfo, 13 Mallia, 14 Cosentino, 15 Pira, 16 Vella, 17 Treppiedi, 18 Ascia, 19 Scerra. Allenatore: Pardo.
Catania, primo tempo (4-3-3): 1 Ficara; 2 Parisi (dal 43′ 15 Lulli), 5 Ferrario, 6 Bacchetti, 3 Ramos; 4 Russo (capitano), 10 Castiglia, 8 Scarsella; 7 Tortolano, 9 Di Grazia, 11 Calderini. Allenatore: Pancaro.
Catania, secondo tempo (4-3-3): 12 Liverani; 15 Lulli, 13 Cabalceta, 6 Bacchetti, 3 Ramos; 4 Russo (capitano, dal 25′ 20 Ayerega, attaccante ghanese attualmente aggregato), 14 Agazzi, 10 Castiglia (dal 20′ 16 Schisciano); 17 Barisic, 19 Calil, 18 Russotto. Allenatore: Pancaro.

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    basta che non si dica più che il cacio Catania in trasferta non vince mai oggi ha battuto il Gela la promozione è assicurata con almeno 20 punti di vantaggio sulla seconda

    Questo Catania è da ciempion ligghi, lo avevo sempre sostenuto io e nessuno mi credeva. 3 reti al Gela non sono cosa da poco e addirittura arrivano in trasferta. Molti supporters etnei sono andati nella città della raffineria per sostenere la squadra e questo è il risultato. Se i lotri fanno vedere che sono vicini alla squadra, questa diventa imbattibile. Dicono che i tifosi del Gela li hanno accolti amichevolmente per via dei colori ufficiali di varie aziende produttrici e venditrici di idrocarburi e i supporters rosso azzurri si sono sentiti quasi a casa in una città che ospita le raffinerie. I 4.000 e più posti del Vincenzo Presti sono stati pertanto colorati e riempiti di rosso e di azzurro per un buon 50%. Finalmente arriva una vittoria dopo la serie di batoste (quella vinta a tavolino in coppa Italia non vale) che avevano fatto preoccupare i supporters etnei che addirittura, in occasione della partita giocata a porte chiuse con il Siracusa, avevano cominciato a criticare mister Pancaro su facebook e vari blog. L’allenatore può tirare un sospiro di sollievo; una grande vittoria in trasferta dove si sono visti schemi, goal, catapulte infernali, palloni che sfondavano le reti. I supporters rosso azzurri, come è ormai abitudine loro, hanno cominciato allora ad osannare mister Pancaro e gli hanno chiesto scusa delle critiche mosse nei giorni scorsi. Si prospetta un campionato di serie A ricco di emozioni, aspettando il derby con il Palermo e inseguendo la Juve, per lo scudetto e per la qualificazione diretta in ciempion ligghi.

    EHHH VAI SI COMINCIA COL PIEDE GIUSTO…..
    OPPURE SI SONO COMPRATI L’AMICHEVOLE?

    ah ah ah ah ! Fossi in te un provino per fare il comico lo farei ! Tutta questa fantasia (oppure odio ?) alle 7,21 è davvero singolare ! Complimenti !

    Macche’ comico ! Farai sicuramente un lavoraccio !

    Gianluca si pessu…………………………………………..

    arazio…(che siete tasci quando parlate) ma quanto è triste gagania….tutta la provincia…..poi non parliamo di calcio…..ti prego….questo siete…forza palermo

    Salvo, io da Catanese posso dire sicuramente “Forza Palermo” se cio’ inteso come squadra Siciliana di serie A impegnata contro le squadre come Roma, Juventus,Inter, Milan etc… Cosi’ come potrei dire Forza Siracusa,Akagras, Trapani, Messina e ovviamente Catania ! Ma evidentemente il campanilismo sfocia in modo diverso tra alcuni che come sto’ simpaticone di Gianluca che reputa tutti gli altri(noi non Palermitani) inferiori e poco intelligenti…. Ma come diceva Pirandello : “A ciascuno il suo” !!! O sai voi ditta a Catanisa : Ognunu ammustra chiddu ca potta !!! Quindi detto questo auguro al Palermo un buon campionato ricco di soddisfazioni ed a tutte le altre square siciliane incluso il mio Catania una pronta risalita in palcoscenici piu’ importanti….

    Cu parró m’arricrió

    Io per esempio avevo l’esatta impressione contraria di un certo Orazio – quello di grazie di esistere cugini e altre incredibili menate da tre anni a questa parte – quindi ognuno giudica gli altri senza guardare se stesso. Forse è meglio evitare quest ridicole reprimende.

    Gianluca non tutti gli “Orazi” sono uguali….Io sono da poco entrato in questo Forum e forse mi confondi con qualcun altro . Comunque se ti fa stare bene godi pure delle disgrazie del Catania a me importa solo ribadire quanto espresso prima……Saluti dalla Sicilia Orientale !

    Ok, non sei tu. Quello é un altro. Non godo di niente. Solo ogni tanto rispondo pan per focaccia a che é in malafede. Non é il tuo caso ovviamente. Mi scuso solo con te e concordo

Leave a Reply

Your email address will not be published.