"Chi evoca il fallimento| è il vero responsabile" - Live Sicilia

“Chi evoca il fallimento| è il vero responsabile”

Il governatore punta l'indice contro gli ascari "i cui antichi e nuovi padroni hanno generato il disastro". E il coordinatore dell'Mpa Giovanni Pistorio attacca Lo Bello: "Disturba noi, ma non il governo delle banche".

Il presidente Lombardo
di
33 Commenti Condividi

Non ci sta. A passare alla storia come il presidente del “fallimento” non ci sta. Così, di fronte a una pioggia di critiche sul possibile fallimento economico della Regione e sulla necessità addirittura del commissariamento, Raffaele Lombardo reagisce. Senza fare nomi e riferimenti precisi. Ma puntando l’indice contro la solita categoria: quella degli “ascari”.

“In questi giorni – scrive sul suo blog – è tutto un fiorire di dichiarazioni da parte dell’ascarismo siciliano più variegato e multifunzione: da chi grida al default a chi invoca il commissariamento della Sicilia, da chi chiede la soppressione dell’autonomia a chi vorrebbe l’intervento del governo nazionale. Evocano oggi la Grecia e domani il Portogallo ignorando che oggi, proprio oggi, lo spread ha superato quota 500 punti, il debito pubblico ha segnato un nuovo record, nonostante le continue manovre dissanguatrici degli ultimi governi, e la borsa continua a registrare soltanto il segno negativo”.

Insomma, il problema non è la Sicilia. Non è il governo. Non è la recente gestione della cosa pubblica dell’Isola. “In queste condizioni economiche generali, nazionali ed internazionali, – scrive infatti Lombardo – è naturale che regioni del profondo Sud, come la Sicilia, subiscano più di altre le difficoltà di un sistema che è stato portato al fallimento da chi ha governato l’Italia. Ed oggi gridano al disastro economico proprio coloro i cui antichi e nuovi padroni hanno generato il fallimento”.

Poi, ecco le rivendicazioni del governatore: il suo esecutivo (o meglio dire, i suoi esecutivi), hanno lavorato bene. “In questi anni di duro lavoro e di inenarrabili sacrifici, – prosegue il presidente della Regione – vorrei ricordare a quanti evocano clientelismo e malaffare che questo governo non ha fatto assumere alla Regione un solo nuovo dipendente e non ha combinato i soliti pasticci, ha riportato la spesa pubblica ai livelli di oltre un decennio fa, ha incrementato gli investimenti. Al momento opportuno – conclude Lombardo – smentiremo le chiacchiere degli ascari e dei nostalgici e renderemo conto ai siciliani di quanto tutto ciò è costato”.

E dello stesso tenore sono le dichiarazioni della nuova guida dell’Mpa, Giovanni Pistorio: “E’ gravissimo – ha detto – che per ragioni di feroce lotta politica si aggredisca l’istituzione autonomista. Tutti i soggetti che sono l’espressione più coerente del sistema di potere centralista sono in campo per eliminare l’anomalia siciliana, politica ed istituzionale. Vorrei ricordare a Ivan Lo Bello – ha aggiunto – che gli ultimi governi nazionali hanno già fatto la loro parte tagliando le risorse destinate al territorio, mettendo in ginocchio la nostra regione. Se è vero che da noi c’è un peso eccessivo della burocrazia e del sistema della pubblica amministrazione che ha avuto motivazioni profonde nel modello clientelare molto precedente a questo governo, i governi nazionali hanno mancato gli incentivi di qualsiasi politica di sviluppo e di investimenti infrastrutturali, ed è di questo che dovrebbe occuparsi un importante esponente di Confindustria. Ma l’amico Ivan Lo Bello – ha concluso Pistorio –  preferisce solo aggredire il governo regionale autonomista, piuttosto che disturbare il governo amico delle banche”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

33 Commenti Condividi

Commenti

    Si si troppo bravo Don Raffae,ma ora lievati i mmienzu,commissariare la Regione,forse e lunica soluzione,per evitare il fallimento.E non cercate piu’ di ricandidarvi,tanto tu e i tuoi compari un voto dai Siciliani non lo avrete.

    sparisci,scumpari,ammucciati,

    Il Governatore si vanta di non avere fatto assumere in Regione un solo dipendente. E i 4.800 contrattasti a tempo determinato assunti a tempo indeterminato? Tutto il personale dei vari enti soppressi, liquidati, etc come li chiama? Il dirigente che vuole assumere per il Dipartimento Bilancio come lo chiama ? Sappiamo bene come si a chiama !!!

    Lei deve andare via ! Chi lo dice è un Siciliano che, come tanti altri, paga il suo stipendio. Siamo stanchi di andare alla deriva. La Sicilia ed i Siciliani meritano ben altro. Lei ci ha stancato con tutto sto marasma che ha creato con esagerate assunzioni di personale, esperti e quant’altro sotto forma di consulenti. E non dica di non avere assunto nessuno. Tutti i super consulenti dove li mette ? Ha tentato di assumere anche un consulente per una pianta rara ! La smetta !!! Siamo STANCHI ! Non aspetti altro tempo per andarsi a fumare la Cannabis (cosi Lei ha affermato qualche giorno fa). Faccia un piacere a tutti i Siciliani: VADA VIA ! Spero di non avere mancato di rispetto nei confronti dell’autorità che lei riveste.

    Cari Lombardo, Postorio, Cuffaro e quanti vi hanno preceduto: voi, con i poteri ampi che vi ha dato l’autonomia, avete dis-amministrato la Sicilia portondola al disastro. Avete la faccia tosta di darne la colpa agli altri! Spero che i siciliani finalmente si sveglino!

    GLI “STROZZINI” del MONDO ed i loro COMPLICI

    Ormai non possiamo più parlare di “classi” bensì di una fattuale tirannia mondiale di “Oligarchi”
    I quali tendono alla creazione di una PIRAMIDE sociale al vertice della quale si collocano i PARASSITI della CARTA STRACCIA ovverosia la Finanza Speculativa che realizza mostruosi guadagni di “rendita” i cui rappresentanti tendono ad assumere il predominio rispetto al “Capitale” cosidetto PRODUTTIVO
    ( poichè crea merci e servizi )
    Costoro e i loro “lacchè” ( Politici e Dirigenti di Banca ) non solo non producono nè beni nè servizi, ma sopratutto, vivendo da parassiti “puri” non offrono neppure lavoro
    I piani “alti” di questa piramide infine, congiuntamente, spingono all’ appiattimento verso la base di ceti medi e lavoratori dipendenti, al fine di creare un magma sociale informe quanto atomizzato e quindi incapace di qualsiasi POTERE CONTRATTUALE e pertanto completamente alla mercè dei POTERI FORTI
    Naturalmente tale operazione sarebbe stata impossibile in presenza di DEPUTATI del POPOLO (in senso lato ) degno di questo nome
    Pertanto si è potuta realizzare grazie all’ INETTITUDINE ( ma più spesso grazie alla COMPLICITA’ ) dei Politici
    I quali si sono ridotti, più o meno consapevolmente, al rango di cani domestici che banchettano sotto il tavolo con gli “avanzi” dei cibi pregiati consumati dai grandi RICCHI
    Ecco perchè, in nessuna parte del mondo, nessun Politico contrasta con adeguate Leggi la grande SPECULAZIONE PARASSITARIA

    Ecco perchè in Italia i Partiti tradizionali, ridottisi come cani a mangiare sotto la tavola dei loro padroni, sono destinati a scomparire !

    poverini, lombardo e pistorio ,
    i nuovi capri espriatori,
    le nuove vittime sacrificali dei nuovi nemici della Sicilia:
    la corte dei conti, i magistrati di catania e ora pure Ivan Lo Bello ( ma
    e quest’ultimo perchè non si è lamentato prima?)
    Mai assumersi le proprie responsabilità e dare la responsabilità del fallimento agli altri, questo è il primo e solo comandamento di don arraffaele .

    caro lombardo ai anche assunto 4 impiegati al parco scientifico e tecnologico vergogna

    Il mondo dei “ricchi” presti attenzione

    Straricchi, parassiti, finanzieri, speculatori e i politicanti da strapazzo al loro servizio , del nostro “ricco” Occidente dovrebbero iniziare a guardare un pò più lontano dal loro naso e dal loro privato “orticello”
    Non è detto che questi movimenti finanziari, questa specie di gioco del “monopoli” fasullo dove speculatori allergici al lavoro continua a commerciare in “carta straccia” avulsa dall’ economia reale, sia controllabile all’ infinito
    Questo “monopoli” potrebbe anche, prima o poi, impazzire regalando insicurezza a tutti, inclusi i gregari dei “manovratori” di questo capitalismo “perverso” perchè “parassitario”
    L’ espediente di mandare in pensione i lavoratori fin quasi al limine della loro vita intrattiene la pericolosa conseguenza di altissimi tassi di disoccupazione proprio fra i figli di queste masse di lavoratori, per cui il lavoro fattivo e creativo complessivo della Società alla lunga ne verrà indebolito
    Nè pensino gli straricchi di restare a lungo sicuri nelle loro ville lusuuose quanto blindate, sui loro panfili, dentro le tribune degli stadi, nei porti, nelle strade ecc
    I fatti di Londra,New York e di Grecia e ora anche di Spagna, qualcosa pur dovrebbero insegnare ai nostri pusillanimi politici
    E inutile che i nostri capitalisti radical chic da un lato pensino di illudere ancora a lungo masse sempre più estese di disperati del III Mondo circa una loro sistemazione in Occidente mentre, dall’altro, continuano a depredare ed inquinare i loro Paesi d’origine
    Una Società che abbandona le proprie capacità manifatturiere e le proprie peculiarità artigianali per “de-localizzare” selvaggiamente è destinata all’ impoverimento delle possibilità di assorbimento del proprio mercato interno e all’ incremento conseguente del tasso di disoccupazione dei suoi figli più giovani
    E, si sa, come la SPERANZA di un popolo, cammini con le gambe dei giovani : quelle dei nostri figli !

    Il mondo della carta “patinata” presti attenzione

    BASTA LEGGERE COME MI FIRMO @.

    Sig lombardo,lasci perdere,lo bello fa intendere di essersene accorto adesso,ma i primi due anni le ha fatto sponda con i suoi amici venturi,montante e la famigerata coppia cracolumia. E poi ,tenga con la museruola il suo fido difensore pistorio,sino a qualche tempo fa, cane da guardia arrabiato. Oggi piccolo cagnolino,ridicolo nelle sue riflessioni da aspirante statista,senza alcuna chance di diventare neanche uno pseudopoliticante!

    C’ è solo un modo di difendersi dagli strzzini : non pagare

    E l’ Argentina fece così

    E i “portaborse” di Monti ( PDL, PD, UDC ) possono inventarsi tutte le chiacchiere che vogliono ma la realtà ha dato ragione ai Politici Argentini

    L’ Argentina rimborsò il 30 % dei titoli agli speculatori ( e purtroppo anche alle loro inconsapevoli vittime ) , ma solo dopo averli fatti sputare sangue dopo un lungo e tribolato contenzioso internazionale

    Di lì poi iniziò la sua ripresa economica

    E noi dovremmo fare lo stesso

    Chi difende Monti lo fa forse perchè ha la cassaforte piena di titoli…………..
    Ma, per chi deve lavorare per vivere, è cosa che non riguarda

    Io ( e tanti altri ) NON siamo disposti a sacrificare il nostro lavoro ( pregresso, presente e futuro ) sull’ altare di una distratta quanto bugiarda promessa di stabilità che nasconde unicamente la volontà di garantire agli speculatori la riscossione degli INTERESSI sugli stessi titoli che attaccano ecc

    E se il PD il PDL e l’ UDC non sono capaci di garantirci dalle pretese del “rappresentante” della Finanza Speculativa ( il Monti ), peggio per loro

    Gli Italiani si ricorderanno, il giorno del voto Politico , e i Siciliani già in quello delle prossime Regionali, di questa strana “TERNA”

    Fatta di ex “fascistoni”, sedicenti socialisti, e dei “rottami” della DC, da tempo ORFANI di qualsiasi ideologia e sempre più avvitati in soliloqui e vaniloqui espressi in quel “politichese” che, progressivamente ma nesorabilmente, li ha allontanati da coloro che oramai NON rappresentano più

    Ce l’avete a morte con l’unico in questi decenni che ha veramente pensato alla Sicilia. Giusto oggi gli amici del pdl hanno votato a favore di un emendamento della lega nord che prevede gli incentivi per l’innovazione tecnologica…solo al nord. Complimenti ad Alfano e compagnia, una massa di ascari venduti.

    Ma Lombardo non è mai sfiorato dal dubbio di aver torto?
    Non crede che il malcontento generale,per usare un ‘eufemismo,sia il redde rationem del suo operato?
    Lì aver paura di chi abbia solo certezze è cosa fondata.
    Cammarata e Lombardo sono accumunabili per la cattiva gestione negli ambiti cittadino e regionale.

    I “CONFLITTO d’ interessi ieri ed oggi

    Il nostro futuro premier, così ben voluto da tutti, é un massone.
    Ha preso parte alle riunioni segrete del gruppo Bilderberg numerose volte, fa parte della Commissione Trilaterale (la più potente loggia massonica del mondo) ed é membro della Golden Sachs, la più potente banca d’affari dell’intero pianeta, la grande burattinaia dell’intero mercato finanziario internazionale.
    La massoneria gestisce l’ intera speculazione finanziaria mondiale.
    La stessa speculazione che ha preso di mira l’Italia e che ci sta facendo sprofondare sempre di più nella recessione.
    Mario Monti: Salvatore della Patria o massone doppiogiochista?
    Avrà più a cuore il suo Paese o la sua loggia massonica?
    Due interessi pericolosamente contrastanti che confluiscono inquietantemente nella figura del nostro nuovo Capo del Governo.

    MONTI, PASSERA e FORNERO : tornatevene a casa e, possibilmente, portatevi appresso pure il Capo dei vostri “Maggiordomi” : CASINI !

    Non è facile riassumere tutta l’ esasperazione dei lavoratori che creano ricchezza e servizi in questo Paese “sbattendosi” dalla mattina alla sera in fabbrica o a condurre un treno o un autobus o aspirando amianto nei cantieri o passando nottate fra il caos e il frastuono delle rotative dei giornali o pulendo il sedere agli ammalati che il FALLIMENTARE sistema della ASL sottopone ogni giorno di più a cure inadenguate quanto intempestive gettattandoli allo sbaraglio nelle mani di medici incompetenti quanto “raccomandati” e arroganti e di direttori sanitari capaci solo di rendere i nostri Oapedali come i più LERCI fra quelli d’ Europa e del Nord Africa ecc ecc

    E queste masse di lavoratori ( che quando arriva a casa è talmente stanca da non aver neppur quasi la voglia di aprire la TV ) deve poi sobbarcarsi su “Ballarò” ( e al pagamento di un ingiustificato ed esoso “canone” ) le “cazzate” di 4 pseudopolitici che si affannano a spiegare perchè i pensionati si devono sacrificare per garantire il “GIUSTO PROFITTO ai MERCATI ( leggi agli speculatori ) o pseudoindustriali ( alla Marchionne o alla Lo Bello, tanto per intenderci ) che sbraitano per ottenere che lo Stato sostenga il rischio del loro operare !

    Monti, Fornero, Passera : o vi fate venire il coraggio d’ imporre Patrimoniali da “brivido” e di ABOLIRE pensioni e retribuzioni d’ ORO, e di mettere l’ IVA al 30% sul LUSSO o andate a ZAPPARE !

    Che la gente ne ha le p…….piene di voi, delle vostre chiacchiere inconcludenti e di quei 4 lestofanti di politici che, per mera incapacità e convenienza, vi ha ceduto il posto !

    in effetti Lombardo non ha tutti i torti… anzi, stavolta ha proprio ragione!

    La dissennata politica di recessione del Governo MONTI sta mettendo in ginocchio più l’ Italia del Sud che il resto del Paese

    Ed il vero dramma è che il Sud non è riuscito ad esprimere una Confederazione di movimenti regionali in senso autonomistiico in grado di rappresentare con un minimo di efficacia presso il governo centrale i differenziati interessi socio-economici dei singoli territori che lo compongono

    Questo si poteva e si doveva fare, anche facendo tesoro degli errori di crescenza e pure di maturità di quella Lega Nor che pur sempre un minimo di contrato a Monti riesce ad esprimerlo

    Nè credo che l’ ex MPA, per come è attualmente strutturato possa rispondere a quest’ inderogabile necessità

    Per cui vedo, per una volta ancora, un Sud abbandonato al suo destino alla mercè dei poteri forti e della speculazione finanziaria europea e mondiale

    Mi dispiace per Lombardo che ritengo un politico abile e in possesso di una viva intelligenza che lo fa spiccare nella desolante mediocrità “politichese” della stragrande maggioranza dei suoi colleghi, una persona onesta ed inoltre sinceramente ed appassionatamente attaccato alla sua terra, ma temo che il suo ex MPA costituisca oramai una scommessa persa
    Anche per causa sua posto che ad un certo punto si è circondato, oltre che di una militanza appassionata, anche di individui inetti quanto cinici ai quali ha affidato esiziali e delicati uffizi

    “Chi evoca il fallimento è il vero responsabile” provate a chiederlo al grande economista
    ARMAO? Lui potrà spiegarvi “gli inchiappi che ha combinato”.
    Avete fallito trascinando la nostra terra in un profondo baratro, cosa vi aspettate dalle nuove elezioni? trionfi! consensi!
    Il popolo siciliano è stanco di continuare a vedere “uominicchi” aggirarsi nei pressi di sala d’Ercole,
    l’unica cosa che possiamo augurarvi è l’oblio.

    Vorrei stare fuori dal clima delle battaglie di religione perchè finiscono sempre comunque col legittimare il pensiero avverso:ognuno resta trincerato dietro i suoi dogmi e tutto procede come prima.
    Lombardo ed il suo governo sono illegittimi alla radice per un motivo politico con l’aggiunta di un aspetto etico/giudiziario.
    E’ stato eletto con voto diretto ma veicolato anche indirettamente dal voto ai partiti dell’alleanza, quindi nessuna legittimità politica può rinvenirsi in un radicale cambio di maggioranza invertendo il ruolo dei partiti da alleati ad avversari e viceversa.
    La legge è fatta male? Nulla impedisce e vieta i ribaltoni? In un paese civile comunque nessuno dovrebbe osare sfidare la democrazia al punto da usare il voto popolare per sostenere l’opposto della sua scelta originaria.
    Circa la acclarata attività di organizzazioni mafiose a sostegno della elezione di Lombardo nulla vi è da aggiungere dal punto di vista politico alla unica conseguenza delle dimissioni a prescindere degli autonomi percorsi della giustizia.
    Quindi il dibattito stucchevole se Lombardo ha ben operato, se sono ascari coloro che suonano i campanelli di allarme sul default imminente,lascia il tempo che trova.
    Lombardo non può restare un minuto di più al suo posto e tutti gli atti di pirateria posti in essere specialmente in questa fase vanno nei limiti del giuridicamente possibile annullati.

    X mariolina.

    I 4800 contrattisti non sono stati assunti ma stabilizzati. Guarda che tra stabilizzazione ed assunzione passa un enorme differenza, in quanto la stabilizzazione non comporta alcun nuovo esborso di denaro, cambia soltanto lo status giuridico dei lavoratori da determinati a indeterminati (i contrattisti lavoravano presso la Reg. Sicilia da circa 15 anni e sono stati stabilizzati in virtu’ di una legge statale: legge Prodi/Brunetta).
    Vedi gli insegnanti precari che dopo anni passano di ruolo. Secondo te vengono assunti?
    capisco che siamo in un momento difficile e la Regione non è amministrata bene, ma per favore non esageriamo con la disinformazione, ci basta già quella di alcuni giornalisti da strapazzo a libro paga del nord. Adesso il male dell’Italia ricade tutto sulla Sicilia, ma fatemi il favore, Ci hanno sempre considerati colonia: vedi caso FIAT si son fregati per anni i finanziamenti statali e poi via intere famiglie per strada.

    Mi rivolgo e mi complimento per i commenti e per i dettagli al sig. “arcangelo”, ne condividuo pienamente i contenuti. La Sicilia è un AMMALATO, che certamente può quarire, ma non più con i politicanti che nulla hanno a che fare con l’interesse della Sicilia. caro “arcangelo” bisogna riportare negli scranni di Sala d’Ercole i rappresentanti delle vecchie corporazioni sociali, quelle che esprimono la vera “verve” dei siciliani D.O.C..
    Mi piacerebbe dibattere e conoscerti, se ne hai piacere, chissà se non condividiamo molte future aspettative.

    i cani arrabbiati che esprimono giudizi così violenti contro il Presidente, fanno parte del sistema dei maggiordomi pronti a Roma a mettere il silenziatore sulle cose gravi (ad es. vedi P. Casini ) e per dare qualcosa in pasto ai pescecani buttano a mare la Sicilia.
    Certe posizioni espresse in questi giorni sarebbe bello leggerle tra molto tempo quando tutto sarà più chiaro. Di Lombardo resterà traccia, di tutti questi no.

    spero che quello che afferma Lo Bello sia pura Fantasia, ma se dovesse accadere che la sicilia fallisca è SACROSANTO che il presidente Lombardo paghi di tasca propria tutti i danni provocati.

    Ho letto attentamente l’articolo con tutti i commenti e, a parte qualche improbabile difesa d’ufficio, mi sono accorto che nessuno ha posto l’accento sugli altri 89 “Mangiafranchi”. Non hò la verità, come nessuno di noi, ma posso azzardare una mezza verità: se Arraffaele si è permesso di raschiare il fondo del barile non è stato da solo. Quindi NESSUNO del parlamento siciliano può permettersi di criticare Arraffaele. Piuttosto spero vivamente che per NOI SICILIANI sia suonata la sveglia.

    Forse lombardo non ha capito che tra politici ASCARI, ( e lui ne è un rappresentante, perchè se non ricordo male in una sua dichiarazione a Bari nel 2005 disse:
    “non ci alleeremo né con la destra né con la sinistra, se lo facessimo la gente non capirebbe e ci chiamerebbe ASCARI” ),
    e politici ACARI che portano allergie, stanno facendo si che la gente si allontani dalla politica.
    E fa rabbia sentire, come ha già detto qualcuno, questo “Rasputin con la coppola”,
    considerarsi il salvatore della Sicilia.
    Ma fatti un giro fuori dai tuoi ricchi palazzi, vieni in mezzo alla gente, cerca di capire come si fa a sopravvivere e poi fatti un esame di coscenza e decidi cosa devi fare della tua vita.

    non di dimette
    non si dimette
    non si dimette

    per antonio 11:38:57

    Certo che sono disponibile a dibattere con te e con chiunque sia interessato a collaborare per creare nuove basi culturali ed ideologiche per un effettivo risorgimento del Sud
    Tieni presente però che io non sono per l’ indipendentismo della Sicilia o di una qualsiasi altra regione meridionale bensì per la creazione di un Movimento Federativo che inglobi non solo tutte le Regioni d’ Italia ma che tenda a gettare le basi per la creazione di un’ unica entità socio-economico e culturale “confederata” in un unica grande Macro-Regione formata da tutti i Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo
    Una Macro-Regione dove le differenti specificità fra aree ad alta tecnologia, aree a vocazione agricola, turistica, zootecnica si sposino anche ad aree di grandi mercati ancora vergini ad elevato assorbimento sotto diversi profili merceologici

    Quanto sopra per il rilancio o la creazione ex novo di un’ economia REALE solida basata sull’ INVENTIVITA’ e sulla PRODUTTIVITA’ che rappresenta a mio avviso l’ unico percorso SALVIFICO capace di sottrarre il nostro ( ed altri ) Sud dalle gabbie dell’ assistenzialismo e di affrancarlo dalle conseguenze perniciose dell’ economia e dalla finanza speculative fine a se stesse

    Se questi temi possono interessarti, puoi contattarmi via mail a :

    regionemediterranea@yahoo.it

    Cordialità

    x Enzo 55

    Io penso che un Movimento d’ ispirazione meridionalista e federativa abbia non solo il diritto ma anche il dovere di allearsi di volta in volta sia con chi si professa di destra o di sinistra o di centro
    Specialmente di questi tempi ove destra, sinistra e centro, suonano come contenitori vuoti di ogni contenuto ideologico

    E ciò perchè il primo dovere di un Movimento Federalista ed Autonomista è, prima sopravvivere, e poi espandersi

    Senza stipendio da 10 mesi, 2 figli e moglie a carico e malata, prestito bancario, mutuo bancario, sbarrate tutte le porte, alla fame, non sò quando il mio Ente di formazione mi paga. Sono arrabbiatissimo carissimo Signor Presidente Lombardo!!!! Ci sono i soldi per pagare la formazione e perchè non si paga? Dobbiamo chiedere agli Emirati Arabi di gestire la formazione siciliana?

    ciao arcangelo,

    anch’io ho creduto e sostenuto per quasi 4 anni l’Mpa pensando che fosse diverso dagli altri partiti e che finalmente fosse nato un movimento che pensasse a fare il bene della Sicilia.
    Ma come vedi anchio come tanti altri ex mi sono sentito tradito dal loro modo di governare, e non diamo la colpa solo agli altri, anche lombardo ha i suoi “meriti”.
    E non pensare che io sia rimasto deluso perchè non ho avuto, io sono un lavoratore autonomo come anche mia moglie, riusciamo a tirare avanti abbastanza bene e non abbiamo figli per cui chiedere favori ai politici.
    E da quello che sto vedendo non è solo Lombardo (che inoltre se ne avessi la possibilità mi piacerebbe raccontarti pure i danni che ha fatto e continua a fare nel mio paese dell’agrigentino), c’è pure D’Orsi in provincia di Agrigento e anche il mio sindaco, si pure lui dell’Mpa.
    Tutta gente che ho votato e questa è la mia rabbia maggiore.

    Cuffaro, lombardo e adesso pure crocetta! Il trio del fallimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.