Chinnici "Avviciniamo cittadini e Pubblica amministrazione" - Live Sicilia

Chinnici “Avviciniamo cittadini e Pubblica amministrazione”

Via libera alla semplificazione
di
2 Commenti Condividi

“Se noi oggi siamo arrivati a questa legge, nella cui bontà io ho creduto fin dal primo momento e alla quale mi sono dedicata con passione, con la stessa passione che ho visto in tutti voi e per questo ringrazio ancora tutti i deputati, i funzionari dell’Ars che ci hanno dato un enorme contributo e i collaboratori del mio ufficio, che anch’essi hanno lavorato senza sosta, è perchè tutti siamo stati motivati dal credere profondamente nella bontà di questa norma, come strumento vero di sviluppo concreto per la nostra realtà. Questa legge che segna il cambiamento e che pone dei presupposti solidi per lo sviluppo della nostra terra, non è però la legge solo dell’assessore Chinnici, ma del Governo e del Parlamento insieme, per tutti i siciliani”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, dopo l’approvazione, all’unanimità con 63 voti, da parte dell’Assemblea regionale del disegno di legge sulla semplificazione amministrativa.

“La collaborazione, la condivisione unanime che io ho trovato da parte degli esponenti di tutte le forze politiche di questo Parlamento – ha proseguito l’assessore – credo sia la conferma vera della bontà, della validità di questa legge e per me è il riconoscimento di un impegno che io ho assunto entrando nel Governo regionale e che ho svolto coerentemente con il mio modo di essere, direi quasi con un profilo istituzionale che porto nel mio ruolo di assessore, nella mia quotidianità, nel mio impegno, nella mia azione, nel mio programma di Governo”.

“Oggi – ha concluso l’assessore – il mio pensiero va a chi, nel nostro recente passato, ha creduto così profondamente nella possibilità di sviluppo della nostra terra da non esitare a dare la propria vita per questo. Ma il mio pensiero va anche al nostro futuro, ai giovani, ai ragazzi siciliani. Io sono mamma e penso ai miei figli e a tutti i figli di questa terra ai quali, probabilmente, anzi, direi, ne sono certa, saranno date delle opportunità di trovare lavoro e la possibilità di dare compimento alle loro ambizioni e di mettere a frutto, nella propria terra, intelligenza e talenti grazie anche a questa legge che segna un processo di cambiamento. Una legge che snellisce la pubblica amministrazione, avvicinandola ai cittadini e che segna un momento importante nella semplificazione delle procedure per chi voglia venire a investire nella nostra terra, così da incentivarne lo sviluppo e l’economia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Mi pongo e pongo all’assessore Chinnici una domanda: Ma la semplificazione consiste solo nell’aver stabilito in 30 giorni l’istruttoria di una pratica?
    Se era solo questo, non ci voleva molto a semplificare la burocrazia bastava applicare la legge statale 241, già vigente. Ma l’assessore lo sa che spesso una pratica si arena per i vari paletti, regolamenti e cavilli di tipo giuridico che appesantiscono l’iter burocratico e quindi allungano i tempi dell’azione ammonistrativa?
    Allora prima di stabilire i tempi entro cui va completata un’istruttoria bisogna innanzitutto sfoltire la giungla normativa che tuttora vige, dotare gli uffici di strumenti informatici efficienti, e non di programmi costosissimi e inefficienti( Iride?); e poi redistribuire il personale secondo le effettive esigenze dell’amministrazione.
    Speriamo bene!

    Vs bene snellire ma serve classe politica seria che non assuma per clientela che renda possibile organizzare gli uffici con risorse umane dove servano e non dove guadagnino di più senza fare nulla !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *