Covid, la 26enne e l'infermiere: i ricoveri dei non vaccinati

Covid, la 26enne e l’infermiere: i ricoveri dei non vaccinati

I non vaccinati rischiano le conseguenze gravissime della malattia.
1 Commenti Condividi

PALERMOSono tanti i non vaccinati che affollano gli ospedali. Nuove storie dolorose si aggiungono ad altre storie dolorose. Ecco le ultime novità dalle corsie.

L’infermiere grave

Sono sempre gravi le condizioni dell’infermiere non vaccinato e ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale ‘Cervello’. E’ ancora lì e i suoi parametri vengono continuamenti monitorati con apprensione dai colleghi in camice. Ha cinquant’anni.

La 26enne in condizioni molto complicate

Al ‘Cervello’ è arrivato un altro caso gravissimo: quello di una ragazza di ventisei anni non vaccinata. Dal pronto soccorso è transitata nell’Unità di Terapia intensiva respiratoria e sarà trasferita in Terapia intensiva. Anche in questo caso c’è una polmonite molto estesa seguita con ansia.

I dati in Sicilia

La Sicilia resta prima per contagi a livello nazionale. I ricoveri crescono. L’appello è quello di sempre: chi non si è vaccinato, provveda a farlo. Dovremmo avere imparato che con il Covid non si scherza.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Intanto spero si curino tutti, però dico che le storie sono sempre sui non vaccinati vero? In Israele è pieno di vaccinati ricoverati perchè non lo dite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *