Cultura, 5 Stelle contro Musumeci: |"Zero l'impegno del governo" - Live Sicilia

Cultura, 5 Stelle contro Musumeci: |”Zero l’impegno del governo”

Assessorato acefalo. La giunta non si presenta in commissione.

2 Commenti Condividi

Palermo – “Qual è l’impegno del governo Musumeci sul fronte della cultura in Sicilia? Zero. Quanto accaduto in commissione all’Ars è scandaloso, non sappiamo nemmeno chi è l’assessore regionale ai beni culturali. Con il pensionamento della dottoressa Volpes, il settore è ancora più bloccato perché manca anche il direttore generale. Nessuno del governo si presenta per parlare della parte di competenza dei beni culturali che dovrebbero essere il perno per la rinascita della nostra Sicilia”.

A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle all’Ars componenti della Commissione cultura Roberta Schillaci, Giovanni Di Caro, Nuccio Di Paola e Giampiero Trizzino a margine della riunione della commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’Ars, in cui era tra gli argomenti all’ordine del giorno, anche l’impegno economico del Governo per il settore nella legge di stabilità regionale.

“Il governo Musumeci – spiegano i deputati M5s – è assolutamente in linea con chi lo ha preceduto. Mentre tra le soprintendenze regna il caos e alcuni musei stanno addirittura vendendo i propri beni pur di far cassa, come il museo Papiro, non c’è traccia alcuna di un impegno concreto per il comparto turismo e cultura. C’è una inazione del governo che è snervante e desolante, per un settore perno dell’intera economia siciliana come quella dei beni culturali. Noi siamo qui per lavorare e la Sicilia merita delle risposte. Ci auguriamo – concludono – che Musumeci intervenga immediatamente”.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Ma la smettano, per favore….non sono un fan del governo Musumeci, ma bisogna dargli atto che una bella testa pensante al vertice dei Beni Culturali siciliani l’aveva messa. Ed aveva pure cominciato a lavorare, ed a lavorare bene. Se non c’è più è perchè sono stati proprio loro del M5s a chiederne la testa, indispettiti per un diverbio personale tra l’assessore con il loro lider maximo, ai loro occhi, evidentemente, tabù. Una questione che con la Sicilia non aveva assolutamente nulla a che fare. Ora hanno pure il coraggio di protestare.

    La bella testa pensante ci definiva “parte improduttiva del paese” ..pero’ lo stipendio se lo prendeva…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *