Aggredisce la cognata con le forbici | Arrestato per tentato omicidio - Live Sicilia

Aggredisce la cognata con le forbici | Arrestato per tentato omicidio

L'aggressione è avvenuta nei pressi del secondo ingresso del complesso ospedaliero di via Gaetano La Loggia, dove il 42enne Antonino Gebbia, armato di forbici ha picchiato e poi ferito la cognata, una donna delle pulizie. Sanguinante, è stata soccorsa dal 118. L'aggressore ha tentato di scappare, ma la polizia lo ha rintracciato dopo pochi minuti.

Palermo, via La Loggia
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Voleva ucciderla. E per farlo aveva portato con sé un paio di forbici. Avrebbe voluto colpirla a morte, ma per fortuna la donna finita nel suo mirino è riuscita a chiedere aiuto in tempo. Poco prima l’aveva raggiunta in ospedale, dove lavora come inserviente: ha scavalcato una finestra e ha fatto irruzione nel complesso ospedaliero di via Gaetano La Loggia, nella zona di corso Calatafimi.

Un pomeriggio di puro terrore per la donna, moglie del fratello dell’aggressore, attualmente in carcere.  Antonino Gebbia, pluripregiudicato per rapina avrebbe preteso di “sostituirsi” letteralmente al fratello e da mesi, come ha accertato la polizia, avrebbe perseguitato la cognata. Ha sorpreso alle spalle la donna e ha cominciato a picchiarla, impugnando anche le forbici.

Dagli insulti alla violenza c’è voluto ben poco: il 42enne ha provato a sferrare alcuni colpi, ma quando la vittima ha cominciato ad urlare si è dato alla fuga. Lei è rimasta a terra, sanguinante e con vistosi ematomi al volto. Nella zona si trovavano diverse persone e qualcuno aveva già lanciato l’allarme alla polizia e al 118, che ha subito soccorso la donna. L’aggressore ha nel frattempo provato a rifuguarsi tra i padiglioni, scappando per i viali dell’area ospedaliera. Tutto inutile, la sua fuga è stata breve.

Gli agenti delle volanti l’hanno infatti rintracciato dopo pochi minuti e hanno fatto scattare l’arresto. Le accuse sono di tentato omicidio, atti persecutori e detenzione di armi da taglio. La vittima dell’aggressione è stata trasportata dai sanitari all’ospedale Civico dove è stata ricoverata. Ha riportato un trauma cranico e diverse contusioni. Ma le sue grida d’aiuto sono riuscite ad evitare l’ennesima tragedia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *