Droga, armi e rapine: 14 arresti, le moglie subentrate ai mariti

Droga, armi e rapine: 14 arresti, le mogli subentrate ai mariti

Blitz dei carabinieri fra Palermo, Carini, Misilmeri e Siracusa
"OPERAZIONE ARCOLABENO"
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Agli arresti finiscono quattordici persone, sette in carcere e altrettante ai domiciliari. I reati contestasti sono associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga, rapina, ricettazione e detenzione clandestina di armi.

Il blitz dei carabinieri, che si è concluso da alcune ore, ha interessato i territori di Carini, Palermo, Misilmeri e Siracusa. A chiedere gli arresti è stato il procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia Salvo De Luca.

È stata una notte di lavoro per i militari della Compagnia di Carini, del Gruppo Palermo, del Nucleo cinofili e del 9° Nucleo elicotteri.

Lì’indagine, denominata “Arcobaleno”, è iniziata il 27 agosto 2018 con l’arresto di un rapinatore che aveva appena assaltato il bar-tabacchi “New Miramare” di Carini. Nel corso della perquisizione a casa, oltre alla refurtiva, i carabinieri trovarono 37 grammi di cocaina, quasi cinquemila euro in contanti e una pistola calibro 38.

Da lì sono partite le indagini che hanno portato alla scoperta di una rete di spacciatori. La cocaina la compravamo da un grossista, mentre la marijuana veniva coltiva in casa.

E sempre in casa di uno degli indagati sono state trovate altre tre pistole, una Smith e Wesson calibro 357 con matricola abrasa, una lanciarazzi calibro 22 marca “Bruni” e una calibro 8 a tamburo marca “Lebel”. Secondo gli investigatori, le armi, tutte cariche, erano pronte per essere usate in altre rapine. GUARDA LE FOTO DEGLI ARRESTATI

I colpi servivano a finanziare i traffici di droga con i pusher che se ne andavano in giro per soddisfare le esigenze dei clienti, alcuni dei quali sono stati deferiti in quanto consumatori. E quando sono finiti in carcere alcuni capi della banda il loro posto è stato preso dalle mogli.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.