E come l'anno scorso... - Live Sicilia

E come l’anno scorso…

La bocciatura dell'assestamento di bilancio
di
6 Commenti Condividi

La partita a scacchi tra Diego Cammarata e il suo consiglio comunale è ancora la stessa, ferma, immobile. Non è cambiato niente, nell’ultimo anno. Stesso schema, stesse mosse. Sì, certo, cambia qualche pedone, qualche cavallo, qualche alfiere. Ma è poca roba, il risultato è invariato. Diego Cammarata, a distanza di un anno, torna ad essere battuto dal suo consiglio comunale in tema di assestamento di bilancio. Una manovra da 5 milioni e 600 mila euro. Molti, per un non addetto ai lavori. Poco più di qualche spicciolo per chi conosce le cifre che ruotano attorno all’amministrazione del capoluogo dell’Isola. E come successo esattamente dodici mesi fa, anche questa volta i supporters del primo cittadino grideranno allo scandalo, all’irresponsabilità. E, come un anno fa, l’opposizione dirà che non cambia nulla.

Certo, qualcosa in effetti è cambiata. Gli assetti alla Regione sono altri, rispetto a un anno fa. Il sottosegretario che detiene la chiave della cassaforte del Cipe è stato defenestrato da Raffaele Lombardo per lasciare il posto ai ‘compagni’ del Pd. Così oggi gli uomini di Forza del Sud, a differenza del 2009, hanno votato a favore della manovra di assestamento. Ma non è bastato. Diego Cammarata la maggioranza non ce l’ha più. E già da un pezzo. Così, senza numeri, anche questa volta l’amministrazione dovrà rifugiarsi dietro l’escamotage dei debiti fuori bilancio per liberare i fondi vincolati, mentre tutto il resto sarà soltanto posticipato, per essere inserito nel nuovo bilancio di previsione.

Nella paralisi amministrativa dell’ultimo anno, tra le tante cose a non essere cambiate, è rimasto invariato anche il regolamento comunale, così basta rivedere la cronaca dello scorso 1 dicembre, quando i ‘tecnici’ delle finanze comunali dissero che le risorse non sarebbero andate perse, ma sarebbero state soltanto allocate nel successivo bilancio di previsione. Così andò allora. E così andrà anche questa volta, nella seconda bocciatura politica del governo Cammarata.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Capisco la rabbia di Cammarata per aversi visto bocciato l’assestamento.
    Capisco il danno procurato agli anziani e all’assistenza in generale.
    Quello che non capisco è il fatto che Cammarata se la prende con l’opposizione (che pure si è mostrata irresponsabile bocciando la manovra).
    Ma la responsabilità primaria e indiscutibile è della maggioranza che, con i suoi voti, dovrebbe garantire il sostegno all’azione della Giunta.
    Perchè la maggioranza non è riuscita a difendere l’approvazione dell’assestamento di Bilancio? Se voleva poteva farlo anche col voto contrario dell’opposizione che, tutto sommato fa il suo mestiere (anche se in certi case dovrebbe prevalere l’interesse dei cittadini).
    Quello che è successo ha una sola chiave di lettura: Cammarata non ha più i numeri necessari per governare questa città. Ne prenda atto e tiri le conseguenze istituzionali necessarie.

    Il ragionamento di Mauro non fa una piega: se Cammarata ha la maggioranza come mai la sua maggioranza non è bastata ad approvare l’assestamento di bilancio?
    Se non c’è riuscita non può dare la colpa all’opposizione ma piuttosto è la prova incontrovertibile che non ha più una maggioranza.

    Ps: sapete per caso, se il figlio della resp. del cerimoniale del Presidente della Regione è stato per caso cresimato dall’attuale Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo ?
    La Civello non lavorava all’AMIA ? e adeso si trova in Sicilia e Servizi ?
    alla faccia della crisi e della disoccupazione-
    e Nicola Calderone è l’ex assistente di Alemanno al Ministero ed è stato sorpreso in possesso di cocaina dalle forze dell’ordine all’aeroporto di Fiumicino ? http://italy.indymedia.org/news/2002/10/93045.php
    saluti

    Perchè non hanno il coraggio di dire a Cammarata di dimettersi, quindi fanno di tutto per farlo cadere. Si, vero che in certe occasioni,SEMPRE,dovrebbe prevalere l’interesse dei cittadini,che fino ad oggi il sindaco e la maggioranza si sono disinteressati,quindi bene hanno fatto a non appoggiare il bilancio. Ho visto proprio adesso nei tg regionali le riprese, vecchie, del consiglio Comunale e tutti sono composti e attenti,IPOCRITI E FALSI.

    Vorrei solamente correggere un affermazione di questo interessante articolo,e precisamente nella parte in cui Maria Di peri dice che Forza del Sud abbia votato a favore l’assestamento di bilancio. Assolutamente non vero,noi abbiamo votato si al prelievo dall’ordine del giorno relativo all’assestamento per modificare e condizionare l’azione del governo Cammarata a favore dei più bisognosi e delle scuole. Questo e’ quello che devono fare i consiglieri comunali responsabili del ruolo che ricoprono. Gerlando Inzerillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.