Ex sportellisti, caos in assessorato | I lavoratori: “Ora risposte concrete” - Live Sicilia

Ex sportellisti, caos in assessorato | I lavoratori: “Ora risposte concrete”

Qualcuno occupa gli uffici. Poi il confronto con l’assessore Mangano. (Nella foto, la protesta)

15 Commenti Condividi

PALERMO – Si sono recati, insieme ai sindacati, all’assessorato al Lavoro. L’assessore e i cosiddetti “ex sportellisti” avrebbero dovuto discutere sul percorso da avviare dopo l’approvazione della legge in Finanziaria che prevede il ricorso a queste risorse, tramite il Ciapi, per le politiche attive del lavoro.

Ma la riunione è finita nel peggiore dei modi: alcuni lavoratori nel pomeriggio hanno infatti occupato l’assessorato: “Da qui non ci muoviamo”, hanno promesso. Mentre altri sono rimasti appena fuori a protestare. A destare i primi malumori, la decisione del neo-assessore Carmencita Mangano, di lasciare l’incontro dopo pochi minuti, per “impegni istituzionali”, verosimilmente legati alla partecipazione del componente della giunta di Crocetta alle manifestazioni sull’Autonomia siciliana.

Il confronto allora è proseguito con l’intervento della dirigente generale Antonella Bullara. Stando al racconto dei lavoratori, però, la burocrate avrebbe parlato di avvio al lavoro possibile solo per 200 dei circa 1.700 lavoratori in attesa di un rapporto di lavoro stabile dopo tre anni di limbo.

“L’amministrazione regionale – commenta Adriana Vitale, una rappresentate degli ex addetti agli sportelli multifunzionali – deve semplicemente applicare la legge, già in vigore, poiché autorizzata ad avvalersi dell’ente in house per il potenziamento dei Cpi e l’implementazione delle politiche attive del lavoro e per la quale è stata autorizzata la spesa di 6 milioni oltre risorse nazionali e comunitarie”. Una richiesta che verrà ribadita all’assessore, che in serata ha fatto ritorno in assessorato per riavviare il confronto con i lavoratori.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Cerco di trovare, nelle foto dei manifestanti, tracce di rabbia o di angoscia per il proprio futuro lavorativo. Osservate la foto che correda l’articolo: non sembra un raduno conviviale, una scampagnata? altro che manifestazione per l’esercizio di un diritto…

    Atari per fati contento potrebbero stracciarsi le vesti e piangere per soddisfare la tua voglia di vedere rabbia ed angoscia riflesse sulle facce dei disperati di Sicilia pensa invece ad esprimere loro solidarietà

    RI-VOTATE QUESTO GOVERNO!

    Giuseppe Russo, ti invito ad andare nel profilo di Adriana Vitale, guarda il video e poi giudica.

    Siamo alle solite si possono assumere senza concorso le persone? Ma la corte dei conti non dice nulla?

    Sono sicuro che tu abbia fatto , se hai la fortuna di lavorare , una selezione limpida e trasparente , che tu mai abbia chiesto un solo favoritismo per te o per un tuo familiare e che tu sia il solo ed unico senza peccato in grado di scagliare la prima pietra come nemmeno un Signore 2017 anni fa ha potuto fare ecco sono felice che tu sia un puro è un nobile animo

    Assessore Mangano non dico di lavorare come il suo Presidente che da inizio legislatura lavora incessantemente (non si capisce per fare cosa) ma trovi il tempo per ridare speranza e dignita’. a questi lavoratori che dopo lunghi anni di lavoro, grazie all’instancabile lavoro di Saro da Gela, si sono trovati per strada mentre lui predica legalita’ e antimafia.

    Sicilia, terra di precari creati dalla politica e lasciati nel limbo per avere sempre consensi, ma tutto ciò non giustifica che debbano essere assunti nelle amministrazioni pubbliche non partecipando ai sacrosanti concorsi come fanno tuti i giovani in cerca di lavoro. Questi precari si ritengano fortunati se in questi anni hanno avuto un reddito a differenza degli altri inoccupati e in cerca di un lavoro.

    Gente rilassata e sorridente, evidentemente al riparo dal bisogno e dalla complessità delle cose della vita… Tuttu buonu e binirittu…

    TRA PIP ED LSU u na firamu chiuù!!!!!!!!!!!!!!!

    Siamo alle solite, persone che scrivono commenti stereotipati non conoscendo nulla della vicenda degli operatori degli ex.sportelli multifunzionali, ognuno dovrebbe avere l’umiltà di capire e dopo scagliare la pietra, sempre che non abbia peccato ……

    Vi raccomando andate a votare tutti !!!! per il PD visto che avete un rappresentante nelle liste del PD

    LO RIVOTANO….QUANTI IMBECILLI

    Allora come parrebbe dal tuo commento la soluzione sarebbe quella di abbandonarli senza più alcuna tutela per andare ad ingrossare sempre più il numero dei senza lavoro , complimenti bella soluzione sarebbe opportuno che tu ti facessi un giretto presso qualche famiglia di lavoratore o lavoratrice d gli sportelli multifunzionali per spiegare loro come sono stati fortunati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.