Forello e Ferrandelli all'attacco: | "Comune, quadro allarmante" - Live Sicilia

Forello e Ferrandelli all’attacco: | “Comune, quadro allarmante”

Dopo la citazione in giudizio della Corte dei conti.

Palermo
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – “Il quadro che emerge dagli organi di controllo terzi, vedi la Corte dei Conti e i Revisori contabili, è allarmante e dimostra la fine della narrazione di questa amministrazione”. Lo dice Fabrizio Ferrandelli, leader dell’opposizione a Palazzo delle Aquile. “Una situazione drammatica – precisa – che va al di là delle ultime due amministrazioni, ma che affonda le sue radici nei 37 anni di gestione di questa città. Fingere che i problemi non ci siano è il tipico atteggiamento di chi, come lo struzzo, affonda la testa nella sabbia”. “Sarebbe più maturo e responsabile – continua Ferrandelli – ammettere i problemi per poter studiare soluzioni appropriate che evitino il default e il fallimento delle controllate”. “Noi abbiamo diverse idee e le mettiamo al servizio della città. I rilievi sulla differenziata evidenziati per la gestione Amia sono a mio avviso riscontrabili anche su questi ultimi anni di gestione. Da mesi segnaliamo il fatto che non basta cambiare nome a un’azienda, se non la so rende efficiente dal punto di vista gestionale e non si industrializzano i processi”, conclude.

Sulla vicenda interviene anche il capogruppo M5s a Palazzo delle Aquile Ugo Forello: “Questo è il risultato di una gestione fallimentare del sistema dei rifiuti e della raccolta differenziata, sia a livello comunale sia a livello regionale – afferma -. Il castello di carta costruito con il ricorso sistematico alla bugia e alla mistificazione della realtà da parte del sindaco sta per essere spazzato via dal vento della verità e della trasparenza nel settore dei rifiuti, così come in altre importanti questioni cittadine, dalla situazione contabile-amministrativo al modo disorganico di concepire la mobilità e il sistema delle infrastrutture”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Fabrizio, che sindaco competente ed instancabile che saresti stato

    ferrandelli e forello invece di lanciare allarmi comunque giustificati e condivisi facciano qualcosa di piu concreto

    Leggi ignorate, dipendenti incapaci o collusi, costi elevatissimi e servizio indecente. Il gioco della deresponsabilizzazione di chi amministra va fermato subito, ad ogni costo perché annebbia e distrugge il rapporto fra cittadini e comunità.

    Un alleanza fra Ferrandeli e M5S potrebbe farci intravedere la luce in fondo a questo lungo tunnel di una corretta gestione dei rifiuti.

    Il sodalizio fra destra e grillini ci prova anche in città. Si concentrino sul governo del Paese, se ne sono capaci, e si rassegnino, Palermo ha già chiaramente, e per ben due volte, detto no al rigurgito del populismo imperante nel resto del paese.

    Sonna Catarì.

    Ma come? ma se in tutte le università d’Europa il nostro sindaco va a dire che Palermo è cambiata e che adesso è una città di cultura. Se in tutti i workshop internazionali sanno che a Palermo non c’è più la mafia ma una buona amministrazione, e il nostro sindaco ne è il testimone. Se adesso abbiamo la differenziata, e ci siamo quindi allineati alle più evolute città del mondo. Se adesso Palermo è una città multiculturale e chiunque è “cittadino palermitano”, tra poco persino gli uccelli migratori che ci passano sulla testa avranno la cittadinanza. Questi due consiglieri cosa dicono? forse hanno preso un abbaglio.

    Ma vi ricordate com’era Palermo qualche hanno fa????
    Provate a camminare lungo la via Macheda il tutti i giorni specioalmente il sabato e la domenica.
    Fiume di persone, turisti, centinaia di attività che lavorano, musica ad ogni angolo sembrano giornate di festa , la gente passeggia col sorriso sulle labbra e commenta in maniera positiva.
    Ma solo furello e ferrandelli non si accorgono di questo???
    Al Posto di criticare perchè non lavorate per il bene della città.
    Comunque, fino ad allora aprite la bocca solo per dare risposte positive alla città e a chi vi ha votato.

    veramente camminando lungo la via Maqueda si trovano strada dissestata, cestini stracolmi con munnizza fuori, dopo il turno dei vigili che fanno la ronda spuntano decine di bancarelle di asiatici che vendono cose inutili e occupano il poco spazio disponibile, lenzuola matrimoniali a terra con borse false in mezzo alla gente. In più mentre si passeggia, sfrecciano le biciclette su quella improbabile pista ciclata pittata per terra ( a beneficio del Comune che se la vende come pista ciclabile). In più improvvisati cantanti che allietano a tutte le ore con la loro musica a tutto volume il sonno dei residenti. E’ solo la brutta copia delle aree pedonali europee, la copia suk in salsa palermitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.