Le canzoni del Festival | di Sanremo 2013 - Live Sicilia

Le canzoni del Festival | di Sanremo 2013

Le canzoni di Sanremo nella diretta di Livesicilia

SANREMO 2013
di
11 Commenti Condividi

Il Primo cantante è stato Marco Mengoni, le sue due canzoni sono state: Essenziale e Bellissimo, ha passato il turno del voto L’Essenziale. Il secondo cantante a salire sul palco dell’Ariston, è Raphael Gualazzi che canta: Senza Ritegno e Se ci basta un sogno. Dopo l’endorsement del cantante per la sua seconda canzone, il verdetto letto da Ilaria D’Amico: “Se ci basta un sogno con il 62 %” .

Daniele Silvestri è il terzo artista in gara che presenta come primo pezzo: A bocca chiusa. Durante l’interpretazione al fianco del musicista romano un interprete della Lingua italiana dei segni. La seconda canzone di Silvestri è: Il bisogno di te Ricatto d’onor. Per Silvestri quella che dovrebbe passare il turno è A Bocca chiusa, che vince ed è proclamata da Valerio Bilello.

Il duo composto da Simona Molinari e Peter Sincotti presenta due canzoni piene di ritmo: Dott. Jackill e Mr Hide la prima, mentre la seconda è La felicità. Flavia Pennetta, la famosa tennista italiana, proclama la canzone che supera il turno: La Felicità con il 54% di voti.

Sul palco salgono i Marta sui tubi, gruppo siciliano, con le loro due canzoni Dispari la prima e  Vorrei la seconda. A proclamare la vincente arrivano le due sorelle Parodi, star della tv.

Il sesto cantante in gara è Maria Nazionale che canta come primo pezzo Quando non parlo con la direzione del maestro Giuseppe Vessicchio. Fabio Fazio si lancia in un’imitazione di Bruno Vespa per invitare gli spettatori al televoto.Il secondo brano di Maria Nazionale E’ colpa mia. La preferenza di Maria è per entrambe. Stop al televoto. A premiare la canzone Vincenzo Montella. Il brano scelto con il 52% è stata : ” E’ colpa mia”.

Dopo il telegiornale la linea torna al Festival di Sanremo che riapre con Angelo Ogbonna, il giocatore della Nazionale e del Torino. Il tema è quello dell’integrazione per le seconde generazioni degli emigrati. Il calciatore proclama il premio della città di Sanremo per Totò Cotugno. Il cantante legge alcuni versi sull’Italia contemporanea e Luciana chiede subito: ” Toto ma sei comunista?” e le risate tra i tre creano l’atmosfera adatta per cantare “L’italiano”.

Fabio Fazio e Lucianina cantano insieme a Cutugno, al coro e a tutto il pubblico la canzone che quest’anno festeggia i suoi primi trent’anni. Il saluto di Totò Cutugno, dopo avere cantato una canzone in russo insieme al coro dell’Armata rossa, è Nel blu dipinto di blu. La settima cantante in gara annunciata dai presentatori è Chiara.

Arriva Chiara, l’ultimo dei big in gara per questa sera, che canta come prima canzone: L’esperienza dell’amore. La seconda canzone è: ” Il futurò che sarà”. A proclamare la canzone che passa il turno è il portiere della Nazionale di pallanuoto Stefano Tempesti. Il brno di chiara che passa il turno e sarà in gara in questo festival è: con il 60% dei voti il Futuro che sarà.

Le canzoni che passano il turno sono: 

Marco Mengoni con L’essenziale

Raphael Gualazzi con Se ci basta un sogno

Daniele Silvestri con A bocca chiusa

Simona Molinari e Peter Sincotti con La felicità

Maria Nazionale con E’ colpa mia

Chiara con Il futuro che sarà

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    festival noioso cantanti con canzoni da ninna nanna siamo andati indietro di 100 anni quando non cera la televisione fazio ai minimi livelli bene la lintizzetto

    Sono indignata per l’uso politico strumentale di una trasmissione canora come Sanremo che vedo da quando ero bambina (e che non guardero’ piu’) così popolare e PAGATA da noi utenti onesti e fessi (come mi dicono quasi tutti i miei amici e conoscenti) che paghiamo il canone. Fazio, Littizzetto e CROZZA: braccia rubate all’agricoltura!

    Crozza non doveva avere a disposizione tanto tempo e comunque in altre trasmissioni ha fatto molto meglio, il mondo della musica leggera è in declino come del resto il modo dello sport, non ci sono più personaggi che saranno ricordati come Maradona per il mondo del calcio o Modugno per il festival. Ho cambiato canale appena entrati sul palco Marta dei tubi e poi ho proprio spento il televisore e sono andata a letto con un buon libro come del resto faccio molto spesso

    Veramente la canzone di Mengoni che è passata è “L’essenziale”…

    è stata soltanto una lezione politica mi dispiace soltanto di aver già pagato il canone

    Popolo di bacchettoni che non si merita altro che Albano e Berlusconi!
    P.S: Crozza, come al solito ti sei dimenticato che c’è anche Grillo.

    Io personalmente l’ho trovato il miglior festival degli ultimi anni!
    Fazio eccellente presentatore, Lucianina geniale e dalla spiccata simpatia come sempre, ho apprezzato anche l’intervento di Crozza.
    Non possiamo però dimenticare che Sanremo dovrebbe essere un evento musicale, e per ora le canzoni presentate mi hanno lasciato molto deluso, ma nutro grandi aspettative per stasera con i miei favoriti Malika Ayane ma soprattutto ELIO E LE STORIE TESE!!

    Abito da 10 anni in Francia con il mio compagno Italiano.Guardiamo esclusivamento i canali italiani ma ieri sera lui ha dormito,e io dopo Marta dei Tubi ho spento. Crozza mi ha infastidita non vedo perchè in une trasmissione cosi ci si deve parlare anche scherzando, di politica.

    io ho acceso sui marta sui tubi. ho detto: vediamo chi c’è dopo questo strazio ma, ahimè c’erano di nuovo loro. così ho guardato new girl su fox life + 1 😀

    VORRESTI FARLO TU IL FESTIVAL???

    forza amria a nazionale per ragione e sentimento e la migliore in assoluta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.