Forza Italia: no a Cittadini e Lagalla | "Nostro candidato per la Regione" - Live Sicilia

Forza Italia: no a Cittadini e Lagalla | “Nostro candidato per la Regione”

Dirigenti azzurri scrivono a Berlusconi e Micciché: "Alt a chi è stato con Crocetta e Renzi. Tocca a noi scegliere l’aspirante governatore".

Il documento
di
76 Commenti Condividi

PALERMO – Adesso i dirigenti di Forza Italia chiedono chiarezza. E lo fanno scrivendo sia al leader Silvio Berlusconi, sia al coordinatore siciliano Gianfranco Micciché. In viste delle Regionali, dall’europarlamentare Salvo Pogliese, al deputato nazionale Basilio Catanoso, passando per il capogruppo all’Ars Marco Falcone e a tanti parlamentari regionali e dirigenti provinciali e giovanili, chiedono che il candidato alla presidenza venga fuori proprio da Forza Italia. E insieme, ecco un “no” secco ad alcuni nomi circolati nelle ultime settimane: da quello di Barbara Cittadini a quello di Angelino Alfano, passando per Roberto Lagalla o per l’idea Giovanni La Via.

E così, una fetta del partito ha deciso di mettere nero su bianco queste richieste e questo appello. “Si convochino – si legge nella nota – nel più breve tempo possibile gli organismi di Forza Italia perché si arrivi alla definizione del candidato alla Presidenza della Regione Siciliana che non può non essere individuato che all’interno del nostro partito e, comunque, esclusivamente fra coloro i quali sono stati sempre coerentemente all’opposizione dei governi del Centro Sinistra di Crocetta, di Renzi o di Gentiloni”. Una precisazione che, di fatto, taglia fuori i nomi prima citati, sia per il fatto che Barbara Cittadini è la moglie del coordinatore degli “alfaniani” di Sicilia Dore Misuraca, sia perché Lagalla è stato recentemente nominato al Cnr proprio dal governo Renzi.

Gli esponenti azzurri lamentano “l’impossibilità manifestatasi nel riunire gli organismi del partito e discutere con franchezza”, per questo affidano la propria richiesta a questa lettera: “Per Forza Italia e per il Centro Destra – scrivono – è un momento politico di grande rilancio: il vento è radicalmente cambiato e anche tutti i sondaggi successivi alle amministrative, sono concordi nell’affermare che il Centro Destra è nettamente la prima coalizione del paese”.

Per gli estensori del documento “in Sicilia Forza Italia ha dimostrato una grande vitalità ed un ottimo radicamento territoriale ma la madre di tutte le battaglie rimane la competizione regionale del 5 novembre, in cui il centrosinistra si presenterà all’elettorato con le ossa rotte per l’imbarazzante esperienza di governo di Rosario Crocetta; dall’altro lato, Forza Italia fortificata, invece, da una coerente ed efficace opposizione svolta dal gruppo parlamentare all’Ars”.

Ecco perché i sottoscrittori del documento rivendicano quanto deciso all’interno dell’ultimo ufficio politico di Forza Italia convocato a Palermo qualche mese fa: “Forza Italia – scrivono – ha tutte le carte in regola per indicare un proprio dirigente come candidato del Centro Destra unito alla Presidenza della Regione, visto che dall’introduzione del sistema di elezione diretta ha lasciato per due volte all’Udc, per una volta al Mpa ed una volta alla Destra di Storace, l’onore di guidare la coalizione: oggi è il momento di rivendicare il ruolo di forza trainante del Centro Destra, avendo al nostro interno energie in grado di poter svolgere con grande dignità questo ruolo”. Insomma, dopo le candidature di Cuffaro, Lombardo e Musumeci, è giunto il momento di scegliere un uomo di Forza Italia. Sebbene qualche esponente azzurro – è il casp del deputato regionale Vincenzo Figuccia – recentemente abbia rilanciato la candidatura del leader di “Diventerà Bellissima”.

Per i sottoscrittori, comunque, “la priorità è rappresentata dall’unita’ della coalizione”. Inoltre “nessun veto viene posto nei confronti di alcuno ma non sono state apprezzate le fughe in avanti del passato”. Nella logica del “figliol prodigo” ben venga pure  “l’allargamento della coalizione anche a chi ha deciso di rientrare nel perimetro della sua naturale collocazione politica nonostante gli abbagli di questi ultimi anni ma, proprio in virtù di questi, non può essere collocato alla guida della coalizione”. Insomma, porte aperte all’allargamento verso i centristi, compresi quelli che fanno capo al “vecchio nemico” Angelino Alfano. Ma non al punto da consentire a queste forze di indicare un proprio nome per le Regionali: “Forza Italia stavolta dovrà lanciare un proprio candidato”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

76 Commenti Condividi

Commenti

    Forza Italia è sicuramente il primo partito della coalizione, ma tra i suoi uomini non a una persona in grado di battere i Grillini e vincere le elezioni. Se vogliono ancora una volta perdere, che candidassero i vari Prestigiacomo (senza un voto nemmeno a casa sua) Pogliese (con processi sulle spalle) e Catanoso (chi??)!! Complimenti

    Forza Italia rappresenta la fetta più sostanziale della colazione. Il problema è la scelta del candidato. Mettere micciche? Schifami? La Prestigiacomo? Ok, diamo la Sicilia ai grillini. Ci vuole invece una figura moderata che guidi tutta la coalizione, un centista per esempio. Non vedo altra altrnativa.

    Vero é che Forza Italia é il partito più grande della coalizione, ma francamente chi sono questi nomi che propongono: o papi stranieri sconosciuti (Cittadini), o uomini di partito che farebbero flop sicuro (Prestigiacomo, Catanoso, etc…)

    La verità é che gli altri partiti del centro hanno già proposto nomi piu forti

    Speriamo che Berlusconi non abbia dimenticato chi sono i suoi traditori.
    “Non fidarti mai due volte della stessa persona. Chi ti ha fregato una volta lo farà sempre.”

    Berlusconi sa che la Sicilia è troppo importante in vista delle politiche per sacrificarla a causa di orgogli feriti o rigurgiti di partito ( dobbiamo esprimere il candidato perché nel passato non lo abbiamo fatto!) . Se hai la persona bene, ma se non ce l’hai guardi altrove, sapendo poi di dirigere il gioco… forza Silvio, falli ragionare !

    Bartolo Sammartino candidato alla regione…..giovane d’esperienza che già da più anni vive grazie alla sua iniziativa importante in campo scientifico “IEMEST” e non di politica.
    Questo si sarebbe il nuovo…..non i vs. Nomi riciclati.

    Forza Italia….dovete appoggiare NELLO MUSUMECI e non c’è storia per nessuno….altrimenti rischiamo di fare il 2012 bis…..ma insomma ci vuole tanto per capirlo??

    Preferisco perdere piuttosto che votare un candidato alfaniano (la via) o uno come lagalla che non si capisce se è renziano o cuffariano. NELLO MUSUMECI sarebbe il massimo. Persona coerente, seria, di cdx senza se e senza ma.

    Poveri illusi!!!! Parlo proprio di tutti. Dal povero vecchio Berlusconi che vuole sembrare ancora arzillo in pubblico (gli consiglio lontano dalle telecamere, di guardare bene dove mette i piedi e di non inciampare…. ) fino a coloro i quali credono che un risultato appena accettabile alle amministrative sia il viatico per giungere al governo dell’isola. Aprano gli occhi lor signori!!! Si sfoglino tutti i sondaggi attuali……. Non parlo di percentuali di voto, me ne guarderei bene. Mi riferisco ad altro, alla percentuale di coloro che hanno detto che non andranno a votare, una percentuale che fa tanta paura. C’è chi parla di un 53%. La gente è stanca e stufa. Non crede più nella politica e meno che mai in quella partitocratica , i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. Non pensino quelli del centrodestra che Crocetta abbia fatto autogoal per il centrosinistra. In realtà, ha operato un gioco di cui tutti godranno a pieno gli effetti deleteri. Ammazzatevi per il candidato… (come avete sempre fatto) , voi che avete avuto la maggioranza assoluta e non avete fatto nulla per la Sicilia e per i siciliani……

    Musumeci unica alternativa

    mi sa che berlusconi sacrificherà la sicilia per arrivare al RENZUSCONI……..

    Se scelgono alla regione un candidato stile elezioni comunali 2012-2017 perdono.

    quindi???? che dobbiamo fare? ci dia un suggerimento

    Ad oggi la candidatura di un esponente di Forza Italia sarebbe la scelta più sensata che il centro destra siciliano può fare. La credibilità di Musumeci non è da mettere assolutamente in discussione, ma é pur vero che alla “pancia” della gente verrebbe trasmesso un segnale negativo e perdente in quanto lo stesso Musumeci uscì, ahi noi, sconfitto all’ultima tornata elettorale. Serve un nome che unisca e compatti il centro destra e, ad oggi, quello di Catanoso risulta essere il più credibile.

    FANNO i PREZIOSI …. e poi perdono ………MUSUMECI O sarà una valanga per i 5 S!

    L’unico che non è mai uscito da forza Italia è SCOMA sarebbe la persona giusta!

    Forza Italia ha tutto il diritto di guidare la coalizione di Centrodestra in Sicilia, in quanto partito più grande. È logico che si debba fare affidamento su un candidato di Centrodestra che non abbia mai tradito l’elettorato (passando da un fronte all’altro) e che abbia l’esperienza politica giusta per tenere salde le redini di una Regione allo sbando. O Pogliese o Catanoso, ma tutti uniti e compatti, altrimenti sarà una manna per i cinquestelle.

    “Forza Italia fa l’annuncio per annunciare che annuncerà…” vabè,siamo alle solite. Miccichè lo dica chiaramente che vuole rompere con Musumeci, FDI e il resto del CDX, senza l’ennesima scusa.
    Non era forse FI il primo partito della coalizione a Palermo? Non lo era forse in tutte quelle realtà (siciliane e non) in cui si è cercato di creare sintesi con gli alleati e trovare una candidatura esterna che unisse (Genova, Venezia, Pistoia, La Spezia ecc…)?
    Qui non solo Miccichè rischia di perdere mezzo partito (gli ammiccamenti di Gibino, Figuccia e tantissimi altri esponenti di FI, più o meno usciti allo scoperto), non solo si consegnerebbe la regione ai 5 stelle che già si sfregano le mani per capire dove continuare a collocare i parenti, fregando la gente che in buona fede li vota. Qui si rischia di vanificare anni di sforzi nella ricostruzione del CDX nazionale e azzerare le vittorie ottenute lo scorso mese di giugno in tutta Italia.

    Marco, ma parli sul serio?
    Ma chi e Catanoso ? Non lo conosce nessuno in Sicilia, per cortesia !!

    La verita’, arrivati a questo punto, e’ che non vogliono appoggiare Nello Musumeci perche’ e’ di un altro pianeta rispetto a tante mezze figure, si spaventano che li possa mettere in secondo piano. I siciliani, a mio avviso, non ci rendiamo conto dell’ autorevolezza dell’ On. Musumeci.

    Figuccia assessore
    Misumeci Assessore

    Musumeci.
    Speriamo che Micciche’ non commetta un altro clamoroso errore.

    Figuccia Presidente

    S’è forza italia ha intenzione di imbarcare Angelino è Company, perderebbe il 50% dei voti, compresi i miei.

    Nel 2012 Musumeci ha perso non soltanto a causa di Miccichè ma perché NON aggrega gli elettori moderati!!! Dimostrazione sono le sue PLURITROMBATURE! Non soltanto quella del 2012

    Nello Musumeci Presidente!!

    Forza Italia il candidato lo ha in casa e non se ne rende forse conto curriculum ideale giovane mai intaccato da cronache giudiziarie sempre in mezzo alla gente lo conoscono tutti cosa aspettano a presentarlo visto che hanno pregiudizi nei confronti di Musumeci il quale sarebbe il candidato ideale ma visto che non è possibile evitiamo di fare il bis del 2012 avere consegnato la Sicilia a Crocetta candidiamo Figuccia uno che ha fatto opposizione dura nei confronti di questo governo che ha affossato la Sicilia e i Siciliani

    Risultato appena accettabile alle amministrative? alle amministrative in tutta Italia prevalse il centrodestra unito.

    Assolutamente sig. Dino

    Il centrodestra unito candidi sgarbi.

    Lagalla e’ l’unica figura in grado di vincere le elezioni.Grande competenza amministrativa,può’ couagulare tutto il centrodestra e strappare molti voti alla sinistra..ma questo evidentemente non piace alla nostra politica fatta di nani e ballerine.Riflettete gente,riflettete….siamo vicini al baratro per la nostra povera Sicilia…

    Ancora una volta Micciché si assume la responsabilità di spaccare Forza Italia. Sta lavorando per Barbara Cittadini, moglie di Misuraca, deputato di NCD relegando Forza Italia a ruolo di comprimario alleato di seconda fascia. Ha resuscitato Cantiere Popolare che a Palermo non ha nemmeno fatto un consigliere, non ha superato lo sbarramento e litiga tra i capricci di Romano e i desiderata di Cuffaro. Non parliamo di Alfano: partito che ha governato con Letta,Renzi e Gentiloni, ma quel che è peggio con Crocetta e adesso con Orlando che è il candidato sindaco avversario nelle ultime consultazioni. Ecco la coerenza è la schizzofrenia di Micciché, impegnato ad usare il partito per farsi eleggere deputato all’ars (ancora non lo sa che non verrà eletto, pensa che Mineo gli giri i suoi 400 voti). Figuccia vota per se stesso, Tantillo e Scoma per Milazzo, domando all’On. Micciché ma da chi li vuole prendere i voti? Tutto questo mentre Nello Musumeci sta lì, sobrio, elegante e determinato a guardare mestamente il prossimo errore che il centrodestra a trazione miccicheiana sta compiendo. Ovviamente, i grillini ringraziano….

    Con Musumeci candidato sarebbe non c’è due senza tre! Sconfitta certa!!! L’unico credibile è Pogliese!

    Complimenti a tutta la dirigenza di Forza Italia!… L’unico interesse che avete, come sempre, è l’assegnazione delle poltrone…. Continuate così e avremmo un crocetta bis.

    Ci vuole esattamente una persona come Catanoso. Sempre dalla stessa parte vera espressione di un politico di cdx! Ci vuole una guida POLITICA!

    Veramente Musumeci alle Europee prese più voti di Fini

    Catanoso è troppo serio per accettare
    di essere messo nel tritacarne di Miccichè

    L’uomo del popolo è Figuccia
    L’unico per Forza Italia
    Uomo libero…Altromenti abboamo già il buon Musumeci

    Lagalla sarà pure competente ed eccezionale, ma non rappresenta il cdx uno che va alle leopolde di renzi, viene nominato dallo stesso al Cnr, è circondato da gente ambigua che sta indifferentemente a dx o a sx a convenienza non puó mai essere il candidati del cdx. È più indicato per fare il candidato del csx, sicuramente non si tirerebbe indietro.

    Musumeci ha già perso e non soltanto per colpa di altri!

    lagalla è un ottimo candidato!!!!!!!!! ma per il centro sinistra.

    Scusate ma perché non rinnoviamo questo partito e candidiamo gente fresca ?
    Scegliete um giovane come Figuccia e vedrete che i Siciliani vi porteranno a vincere

    MUSUMECI l’unico e solo che può battere 5stelle e cio che rimane qyella che fu la sinistra! !!! Classe dirigente di FORZA ITALIA non commettete ancora una volta l’errore di con convergere i voti a N E L L O. M U S U M E C I

    Onorevole Figuccia Lei è un uomo del popolo e agisce sempre per il bene comune.

    Figuccia sei una forZa!!!!

    Figuccia unico politico vicino il popolo,aspettiamo il 5 novembre per mandare a casa questo brutto governo!!!

    Non esiste una contrapposizione tra Pogliese e Musumeci anzi……… dovesse essere Musumeci il candidato Salvo Pogliese sarebbe il primo sostenitore. Da queste schermaglie ho capito che il gruppo dei catanesi ex AN (Pogliese, Falcone ecc. ecc.) stanno con Musumeci e andranno insieme alle prossime elezioni regionali.

    sostengo Figuccia, l’unico ch nella città di Palermo si è impegnato durante tutta la legislatura facendo opposizione intransigente a Crocetta.

    Il centro destra unito guidato da una squadra con persone perbene come Figuccia può riprendersi in mano la Sicilia.

    Ma finiamola.. Pogliese, Catanoso… L’unico vero candidato da proporre e’ Musumeci, altrimenti c’e un altra sconfitta come nel 2012..

    Musumeci prese più voti di Fini alle europee del 1999! Nel paleolitico!!! Pogliese è stato l’unico che alle ultime Europee ha battuto il capolista con una valanga di voti!

    Figuccia è fresco, Pogliese ha sia freschezze che voti!

    Candidatura di Forza Italia e della Sicilia occidentale. I catanesi sono uno contro l’altro armati. Musumeci ha perso per questo! Non lo hanno votato nel 2012 e non lo voterebbero 2017. Meglio scegliere una personalità della Sicilia occidentale che possa essere gradita ai più……. magari della società civile…. Un Magistrato… ?

    In questa Forza Italia l’unico uomo che vedo papabile alla Presidenza è Figuccia, in termini di valori e di leadership.

    Carissimo Onorevole Figuccia Lei è l’unica salvezza di una regione alla deriva.Continui a combattere come ha sempre fatto.

    Mi sembra una supposizione plausibile,alla luce dei fatti.Vuole consegnare la Sicilia ai Grillini e prendersi Roma.Ma ha fatto i conti senza l’oste.Resterebbe a mani vuote.

    Catanoso potrebbe andare bene,ma ai più è sconosciuto e non ha la leadership di Musumeci,che se supportato dalla maggioranza dei deputati otterebbe un plebiscito.Fidati.

    Caro Stefano ,stiamo parlando di guidare una Regione come la Sicilia,e Scoma senza offesa,non è cosa.Ci vogliono esperienza amministrativa capacità onestà leadership.

    Solo il 50%?Sei molto ottimista.

    Lagalla lo candidi Renzi se è sicuro che è un buon candidato,ci potrebbe stare.Ma nel cd è fuori luogo.

    Ottima analisi,condivido.

    Mi ripeto per l’ennesima volta:qui non si tratta di scegliere un nome per accontentare questa o quella corrente,per portare a termine faide interne alla coalizione,qui si tratta di dare in mano la Sicilia a persone oneste capaci coerenti apprezzate esperienti. Il resto è suicidio. Musumeci con una buona squadra di giovani e apprezzati personaggi è la nostra ultimissima chance,altrimenti sarà la rovina definitiva e irreversibile della Sicilia.Provincia di Catania docet. Decennio inimitabile e glorioso sotto tutti i punti di vista.

    Musumeci ha già perso 2 volte l’elezione a Presidente nel 2006 e nel 2012 ora basta

    L’unica figura è un componente della famiglia figuçcia
    Figlio minore consigliere circoscrizionale
    Figlio maggiore deputato
    Sorella consigliere comunale
    Padre uscente ma sicuramente candidato alle europee
    Altro parente????
    Governatore subito!!!!!!!

    Forza Musumeci siamo con Lei!!!!!!!!!

    Magari accettasse Catanoso, ma non lo farà mai
    Miccichè ricomincerebbe subito a lavorare per fare perdere

    Mi chiedo seriamente quali sarebbero questi “nomi più forti”?

    Di mattina meglio una granita, il cappuccino poi fa male allo stomaco…alla testa

    Ma Catanoso o Pogliese non possono fare da bersaglio
    alle follie suicide che scatenerebbero in Miccichè… dai
    Gianfranco sta cercando in tutti i modi di fare capire
    ai grillini che lui potrà essere il braccio destro di Cancellieri… lo sanno tutti

    Mi ripeto … visto quello che hanno fatto quelli “conosciuti”
    io voterei uno “sconosciuto” tutta la vita
    ma uno serio come Catanoso come potrebbe mai accettare
    di sopportare tutti i doppi giochetti di Miccichè per perdere?
    Impossibile!
    Catanoso … magariiiii

    Il centrodestra avvelenato da Miccichè
    è destinato alla sconfitta punto e basta
    e lui fantastica nelle sue elucubrazioni
    un ruolo da “Cardinale Mezzanino” in
    caso di vittoria dei 5Stelle … convinto
    che si potrebbero affidare a lui, alla
    sua grande “competenza” … TSO … TSO

    Lagalla no..uomo per tutte le stagioni…uno che galleggia

    I signori di Forza Italia in Sicilia, per la verità pochi,dicano a Berlusconi,Salvini e Meloni che la migliore candidatura è quella dell’On. Nello Musumeci e non facciano finta di non leggere i sondaggi che loro sanno.
    Se Forza Italia vuole portare il centrodestra al suicidio politico in Sicilia è meglio che tutto il resto del centrodestra abbandoni questo partiti e si presenti unitariamente a sostegno della candidatura prestigiosa e vincente di Nello Musumeci. Non c’è più tempo da perdere occorre presentare il programma,la squadre di governo ed iniziare a girare la Sicilia.
    Forza Musumeci vada avanti e non si curi di Miccichè e di qualche altro democristiano che remano contro di Lei. La Sicilia sta dalla sua parte con convinzione, è l’uica speranza per il riscatto dei Siciliani onesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.