Gradimento di sindaci e governatori, Orlando e Pogliese giù, bene Musumeci - Live Sicilia

Gradimento di sindaci e governatori, Orlando e Pogliese giù, bene Musumeci

La classifica sul gradimento degli amministratori stilata dal Sole 24 Ore. Il governatore siciliano: "Risalita in classifica mi fa piacere"
IL SONDAGGIO
di
24 Commenti Condividi

Il Sole 24Ore pubblica il Governance Poll con il gradimento dei sindaci delle città capoluogo e dei governatori delle Regioni. La graduatoria mette a confronto i risultati del sondaggio commissionato dal giornale economico nel 2021 con le percentuali di voti ottenuti il giorno dell’elezione.

In testa si riconferma il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con un lieve calo rispetto al risultato elettorale (65 contro 66,03). Al secondo posto Luigi Brugnaro di Venezia, al terzo posto Giorgio Gori di Bergamo e Marco Fioravanti di Ascoli Piceno. Sala (Milano) sotto il 50% di consensi, Raggi (Roma) e Appendino (Torino) al 94° posto.

Agli ultimi tre posti della graduatoria delle 105 città capoluogo ci sono infatti Salvo Pogliese (Catania, 30% dei consensi), Luigi De Magistris (Napoli, 35%) e Leoluca Orlando (Palermo, 39%). In caduta libera il sindaco di Messina Cateno De Luca scivolato in un anno dal secondo al 22° posto.

Luca Zaia e Antonio Decaro si confermano anche nel 2021 gli amministratori locali dal più elevato indice di gradimento in Italia, rispettivamente con il 74% dei consensi per il presidente della Regione Veneto e con il 65% per il sindaco di Bari. Dietro di loro, però, dodici mesi dopo, il quadro dei leader più popolari risulta in forte movimento.

Tra i governatori scatto di Stefano Bonaccini (Emilia Romagna, PD) che, con una crescita del 6%, raggiunge quota 60% e scalza dal secondo posto Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia, Lega), il quale tra l’altro deve condividere il terzo gradino del podio con Vincenzo De Luca (Campania, PD) entrambi al 59%; nei top five, al quarto posto il governatore ligure Giovanni Toti (centrodestra) al 56% e al quinto posto Alberto Cirio (Piemonte, centrodestra) al 52,5%.

Nel caso dei governatori, se il confronto si sposta dal risultato 2020 a quello del giorno di elezione spiccano le performance di Luca Zingaretti (Lazio) che guadagna +10 punti, di Nello Musumeci (Sicilia, +9,2) e dello stesso Bonaccini (+8,6). In ribasso, invece, le quotazioni di Donatella Tesei (Umbria), rispetto sia allo scorso anno sia al giorno delle elezioni.

“Più che mai in quest’ultimo, terribile, anno di pandemia ho sempre detto che un amministratore, chiamato a prendere decisioni drastiche quanto necessarie, non deve tener conto del consenso popolare. Ma lavorare nell’interesse della salute collettiva per il bene di tutti. I sondaggi, lo ripeto da sempre, vanno presi con le pinze. Ma non c’è dubbio che i risultati dell’autorevolissimo sondaggio del Sole24Ore mi facciano piacere. Ancor di più, apprendere che quasi il dieci per cento dei siciliani si è aggiunto oggi a quanti, nel 2017, hanno scelto di darmi fiducia”.

Lo dice il presidente della Regione, Nello Musumeci, commentando il “Governance Poll 2021” del quotidiano Sole24Ore che vede il governatore siciliano al settimo posto nella classifica dei presidenti di Regione, con un incremento del 3,2% rispetto al 2020, e al secondo posto – con un +9,2% – per crescita di consenso rispetto alla sua elezione. “Significa che – nonostante le restrizioni che spesso sono stato costretto ad imporre – i miei conterranei hanno avuto consapevolezza di quanto difficile sia governare e dato fiducia all’operato del Governo che ho l’onore di guidare. – aggiunge -. Ma guai ad allentare la guardia: siamo impegnati senza sosta per far sì che la Sicilia possa risollevarsi dalla profonda crisi economica inferta dal Covid. I contagi, grazie alle campagne di vaccinazione che continuano e alle misure di contenimento che abbiamo disposto in questi lunghi mesi, sono ora in calo. Ma la pandemia non è finita”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

24 Commenti Condividi

Commenti

    il dato di Pogliese era prevedibile. La città sembra abbandonata a se stessa con situazioni che hanno dell’incredibile come ad es. in piazza europa dove i motoclisti scorrazzano tranquillamente con le moto in piazza in mezzo ai pedoni senza alcun vigile che interviene. Insomma una città la sciata stare tranne alcuni post di FB senza alcuna sostanza

    E con più di 1000 bare con i ns cari all’interno che aspettano da più di un anno e mezzo di avere degna sepoltura!!!

    forse la prossima intervista credo che non dirà più mi ni ste futtiennu

    Per quanto riguarda il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando occorrerebbe vedere a chi è stata chiesta la propria opinione.

    Sicuramente non a lei! Il 99% di noi cittadini siamo molto ma molto scontenti per non dire altro!!

    Perchè in effetti Musumeci è migliore…….. siamo nel baratro

    Commento da sinistrorso.

    Cosa c’entra la destra e la sinistra con la vergogna ( da arresto) delle centinaia di bare accatastate ? Orlando dovrebbe avere la dignità di dimettersi

    Sono senza nessuna vergogna !! LA destra, la sinistra, la lega, Mentana, i tg, i sondaggi, il 39%, ecc ecc.Tutte argomentazioni da da bar! Mi dicano perchè il miei genitori non possono avere una giusta e dignitosa sepoltura dopo 17 mesi! Questo mi devono argomentare e non le str…te!

    Mah, questo 39% non mi sembra rispondente alla realtà! Se il sondaggio fosse fatto oggi non si arriverebbe che al 20- 25%, non di più!

    Certo in una città dove molti cittadini non pagano le tasse ,e dove tutti gli fanno la guerra,come se la lega risolvesse i problemi di Palermo .Cosa può fare un Sindaco?

    Avrebbe dovuto dimettersi per la vergogna delle 900 bare abbandonate ai Rotoli da circa un anno. In 9 anni di legislatura non è stato capace di ripristinare il servizio di cremazione. Ma le vergogne sono tante altre: immondizia ovunque, allagamenti in mezza città se piove un po di più del previsto , centro storico desertificato di giorno e regalato alla movida selvaggia la notte, per la prima volta nella storia Palermo si spopola ch1 lascia la città supera chi arriva, centinaia di negozi chiudono e licenziano nell’indifferenza di chi ci amministra . Avete visto la fontana Pretoria in che condizioni versa? le acque sono verdi un pessimo biglietto da visita per quei turisti che visitano uno dei monumenti più frequentati in città. La città è allo sbando ultima in ogni classifica in ogni rilevamento compreso il gradimento sindaco. Le priorità sono altre attaccare sempre Salvini e proteggere rom zingari e clandestini tutto il resto può andare in malora. Con un primo cittadino non gradito alle sinistre radicali nelle stesse condizioni, apriti cielo barricate manifestazioni per farlo dimettere ma siccome governa “il sindaco dei comunisti” tutto viene perdonato tutto si giustifica mentre la città è in ginocchio.

    E già, quando la faccenda non conviene ecco che si tira fuori la lega o altre scuse!
    La verità è sotto gli occhi di chiunque! Scrive giusto Nino! Città abbandonata!

    NON POSSONO MANCARE I COMPLIMENTI AL SINDACO POGLIESE PER LA POSIZIONE RAGGIUNTA STRAMERITATAMENTE

    scusate ma ollando non e’ sinnaco di una citta’africana?,che centra con noi

    Se a Palermo ponete la domanda ai sostenitori di PD, M5S e LEU vi sentirete rispondere subito che Leoluca Orlando è di gran lunga il migliore sindaco non solo d’Italia ma di tutta l’Europa…………e forse dell’intero pianeta…….

    Se l’orlandino TANTILLO non firmerà la mozione di sfiducia forza italia si scioglierà come neve a ferragosto

    Tireranno fino alla fine, hanno famiglia!

    Giacomo , se tu fossi un militare delle forze d’assalto , saresti il migliore
    sparaminchiate , della truppa !!!!!!

    Esattamente Nino e più si arrampicano sugli specchi più danni fanno al “padrone” !

    logica conseguenza di un’amministrazione comunale fallimentare, che la colpo non sia solo del Sindaco ORLANDO non giustifica nulla perchè in carica c’è da nove anni ed in precedenza è stato sindaco per molto tempo.

    Sulla risalita di musumeci non avevo dubbi, come sulla debacle di Scateno De Luca e sul tracollo di Orlando

    Ma se sparissero entrambi? anNULLIamoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *