"Ho bisogno di soldi, puoi fare sesso con mia moglie" - Live Sicilia

“Ho bisogno di soldi, puoi fare sesso con mia moglie”

Un uomo "vendeva" la consorte. Adesso è imputato di sfruttamento della prostituzione
ITALIA
di
0 Commenti Condividi

“Ho bisogno di soldi, aiutami. Se lo fai puoi fare sesso con mia moglie, è una bella donna”. Un uomo di 61 anni, un fruttivendolo di Civita Castellana, avrebbe “offerto” la moglie. I carabinieri hanno svolto le indagini a partire dal 2018 ed il caso è diventato oggetto di un processo in corso al Tribunale di Viterbo, con il commerciante, imputato per sfruttamento della prostituzione.

Diversi testimoni hanno confermato di aver ricevuto richieste di denaro dal venditore ambulante, che si sarebbe lamentato con loro di non riuscire a pagare neppure le bollette, ma hanno negato di aver fatto sesso con la moglie dell’imputato in cambio dei soldi, come invece avevano riferito ai militari dell’arma.

“Gli ho dato 50 euro e ho avuto un rapporto sessuale con la moglie” – racconta un cliente -. Tenendoci a precisare: “Una volta sola però”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *