I vertici Fiom chiedono|di essere convocati dal governo - Live Sicilia

I vertici Fiom chiedono|di essere convocati dal governo

La trattativa Fiat
di
0 Commenti Condividi

“Il governo convochi subito i sindacati che sono i soggetti più interessati alle proposte che Invitalia ha consegnato al ministero dello Sviluppo per la Fiat di Termini Imerese. Siamo in una fase clou, il ministro Romani non può annunciare la convocazione di una riunione con vari soggetti, escludendo il sindacato”. Lo dice il segretario della Fiom di Palermo, Roberto Mastrosimone. Per la Fiom “qualunque soluzione per Termini Imerese deve prevedere la salvaguardia di tutti i posti di lavoro, quelli diretti e quell’indotto, per un totale di 2.200 persone e prospettive di sviluppo e crescita della fabbrica”.

“In questo senso – sostiene Mastrosimone – la Fiat ha un ruolo chiave: deve garantire la continuità occupazionale per tutti i lavoratori”. Sulla proposta dell’imprenditore Gian Mario Rossignolo, una delle sette offerte inserite nella short-list di Invitalia e consegnata al ministero, Mastrosimone afferma: “Esprimeremo il nostro giudizio dopo avere letto il piano industriale”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.