Il commissario di ferro non perde tempo | Partecipate, pronto l'azzeramento cda? - Live Sicilia

Il commissario di ferro non perde tempo | Partecipate, pronto l’azzeramento cda?

Luisa Latella
di
8 Commenti Condividi

Decisa, pratica, determinata a fare tanto e presto. Così, chi l’ha incontrata in questi giorni, descrive il nuovo commissario del comune di Palermo. Luisa Latella, con alle spalle trent’anni di carriera ai vertici dell’amministrazione statale, non ha perso tempo e, dal suo insediamento avvenuto venerdì pomeriggio, ha già cominciato una serie di incontri istituzionali per mettere a punto un programma dettagliato di provvedimenti per tamponare le emergenze della città e risanare i conti del comune. E proprio per razionalizzare le spese e dare il segnale di un cambio di passo, l’ex prefetto di Vibo Valentia starebbe predisponendo un provvedimento di “peso”: l’azzeramento dei cda delle società partecipate.

Per ora è solo un’idea, che potrebbe essere illustrata domattina alla conferenza dei capigruppo alla quale parteciperà, oppure mercoledì sera in Aula quando interverrà dopo un incontro con il Prefetto Umberto Postiglione in compagnia del presidente di Sala delle Lapidi Alberto Campagna. Un tour de force per mandare un messaggio chiaro ad un consiglio comunale che non ha mai brillato per efficienza e celerità: non si può più perdere tempo. L’azzeramento dei vertici delle aziende rientra fra i poteri del commissario, visto che la nomina è fiduciaria, ma la Latella potrebbe anche decidere di condividere il provvedimento con le forze politiche facendo approvare una delibera ferma in consiglio, che ne prevede la sostituzione con gli amministratori unici.

Questa mattina, intanto, il commissario ha incontrato l’ufficio di presidenza dell’Aula per ribadire la sua disponibilità al dialogo e al confronto istituzionale. Un’apertura subito raccolta dai vertici di Palazzo delle Aquile, che si sono detti pronti a collaborare per il bene della città. “Durante l’incontro – dice il vicepresidente vicario Salvo Alotta – ho fatto presente al commissario Latella che, sebbene quattro mesi possano sembrare un arco di tempo assai limitato, le problematiche che possono essere affrontate e risolte sono tante. In questi dieci anni l’amministrazione Cammarata non ha programmato interventi, ma solo tamponato emergenze, ed è venuta meno a un rapporto di confronto e collaborazione reciproca con l’Aula”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Ma come…
    Con tutto il casino di cose da fare, la prima che pensa è azzerare i vertici delle partecipate ?
    Ar..Raffaele colpisce ancora !

    Anche il liquidatore della Gesip? Massimo Primavera……adios amigos!

    E’ fin troppo ovvio la vendetta di Lombardo nei confronti di Cammarata. Certo che è davvero bizzaro, che con i problemi che vive Palermo la prima cosa che si pensa di fare è “buttare fuori” tutti gli uomini del Sindaco. Spero che il commissario, persona stimata e professionalmente valida, non si presti a questa operazione prettamente elettoralistica.

    Non costruite fantasie:il Prefetto Latella è molto vicina,politicamente,a Schifani………

    Rinnovare non vuol dire “buttare fuori” nessuno!!
    Anzi!

    In Calabria i delinquenti circondavano il palazzo. Qui in Sicilia lo abitano.

    AMMAZZA SEMBRANO TUTTI AMICI DELLA ….ZITA!
    NON CAPITE CHE GIA’ MANDANDO TUTTI A CASA SI RISPARMIANO UN SACCO DI SOLDI
    CHE POSSONO DA SUBITO ESSERE UTILIZZATI PER I VERI SERVIZI AL CITTADINO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *