Il commissario Mangiacavallo:| "Il punto nascite è inderogabile" - Live Sicilia

Il commissario Mangiacavallo:| “Il punto nascite è inderogabile”

Le prospettive per l'ospedale di Cefalù, il rapporto con il territorio e il punto nascite sono stati gli argomenti al centro del primo incontro tenuto dal neo commissario straordinario del San Raffaele Giglio di Cefalù, Nené Mangiacavallo, con i sindaci del distretto sanitario di Cefalù.

Cefalù, Ospedale san raffaele giglio
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Le prospettive per l’ospedale di Cefalù, il rapporto con il territorio e il punto nascite sono stati gli argomenti al centro del primo incontro tenuto dal neo commissario straordinario del San Raffaele Giglio di Cefalù, Nené Mangiacavallo, con i sindaci del distretto sanitario di Cefalù. “Si è cercato e consolidato – ha detto Mangiacavallo – un rapporto con le istituzioni locali a cui si riconosce l’importante ruolo che svolgono nell’ambito della sanità. Chiediamo ai sindaci – ha aggiunto Mangiacavallo – un pieno coinvolgimento, in questa particolare fase, per il rilancio della Fondazione. C’é stata anche grande attenzione su un possibile rapporto di collaborazione con l’Asp di Palermo per una sinergia con il presidio ospedaliero di Petralia di cui si parlerà, domani, in un incontro alla Regione, alla presenza dell’Assessore”. Sul punto nascite del Giglio “si è ribadita – ha detto il Commissario – l’inderogabilità del suo mantenimento in una Fondazione che ha sfiorato i 500 parti e che fa sanità d’eccellenza con ricerca e sperimentazione”. All’incontro hanno preso parte i sindaci dei comuni di Cefalù (capofila del distretto), Castelbuono, Pollina, Campofelice di Roccella, Collesano, San Mauro Castelverde, Isnello, Lascari e Gratteri.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *