Il museo "ostaggio" dei rifiuti| Rap in azione: tutti gli interventi - Live Sicilia

Il museo “ostaggio” dei rifiuti| Rap in azione: tutti gli interventi

L'intervento dei operatori Rap al Gemmellaro

Albergheria, gli operatori hanno avviato la rimozione della maxi discarica. La mappa delle emergenze

PALERMO
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Rap in azione nella zona dell’Albergheria. Dopo le segnalazioni partite dalla direzione del museo Gemmellaro di corso Tukory e dai residenti dell’area che da tempo protestano per la presenza degli ambulanti abusivi, è partito stamattina l’intervento di rimozione dei rifiuti ingombranti. Porte, finestre, mobili: una vera e propria discarica a cielo aperto che bloccava addirittura una delle uscite di emergenza, è stata quotidianamente immortalata dalle fotografie pubblicate sul profilo Facebook del polo museale. Da anni, il personale del museo di Geologia e Paleontologia che appartiene all’Universita di Palermo, segnala la presenza dei rifiuti lungo il perimetro della struttura. Negli ultimi giorni, a sollecitare un intervento urgente era stato anche il consigliere comunale di Palermo del M5S, Antonio Randazzo.

“La rimozione dei rifiuti ingombranti nella zona proseguirà anche nel pomeriggio – spiegano dalla Rap – e d’altronde l’intervento era già stato inserito nel piano di priorità che riguarda varie aree del centro storico. Siamo già intervenuti anche in via Girolamo Di Martino angolo via Crociferi e in via Rocco Jemma, con la rimozione degli ingombranti, anche in questo caso e la pulizia della postazione”. La mappa include molte zone in cui l’abbandono dei si è trasformato in emergenza.

A partire da piazza del Carmine, dove gli operatori sono dovuti entrare in azione in più fasi per la quantità di rifiuti presenti: Si tratta di discariche ampie, come quella in via Montegrappa, nella zona del Villaggio Santa Rosalia, dove la Rap ha rimosso nella giornata di ieri 162 pezzi. Interventi già eseguiti anche nelle vie Noviziato, Gorizia, Livorno, Papireto, Tommaso Gargallo, Biscottari e Bergamo, mentre le prossime “tappe” per portare via gli ingombranti riguarderanno via Giuffredi, via Resuttana piazzetta Alpini, via Centuripe, via Holm, via Serradifalco, Arenella, via Tommaso Aversa, via Alberto Lascari, via Rocky Marciano, via Pensabene, via Antonio Ugo, via Besio, viale Regione Siciliana SE 6380, via Proserpina, via Ferdinando di Giorgi, via Luigi Manfredi, via Vincenzo Mortillaro angolo Oreto, pazza Sant’Anna Al Capo.

“L’azienda interviene su più fronti – precisano dalla Rap – e ogni intervento, dovuto soprattutto all’abbandono illecito in strada dei rifiuti ingombranti, richiede determinate tempistiche. Ricordiamo agli utenti che le alternative messe a disposizione sono diverse: si può chiedere il ritiro al proprio domicilio semplicemente contattando l’azienda e inoltre è possibile recarsi ai CCr, i Centri Comunali di Raccolta, aperti anche il pomeriggio. I nostri interventi – concludono – come da programmazione andranno avanti per tutta la settimana, tranne il sabato e la domenica, quando i mezzi non possono viaggiare in autostrada”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    “… alternative messe a disposizione sono diverse: si può chiedere il ritiro al proprio domicilio semplicemente contattando l’azienda … ” “semplicemente”, mi viene da ridere, e da 20 giorni che aspetto la RAP che mi contatti per il ritiro a domicilio, poi ci chiediamo perche la gente butta tutto per strada? Io non ci riesco a buttare per strada rifiuti ingombranti ma posso arrivare a capire perchè la gente lo faccia.

    Situazione che si ripete da anni, a causa:
    1) di cittadini porci (con tutto rispetto per i porci) che fanno quello che vogliono e
    2) controlli pubblici inesistenti.
    A Palermo, si salvi chi può.

    in ogni caso non è giustificabile quanto illecitamente fatto!!!
    La “gente” che abbandona quei rifiuti per strada, in “quel” posto, stai tranquillo che non ha nemmeno pensato di chiamare la Rap o di andare al CCR di Viale dei Picciotti o di Piazzetta della Pace. Sono semplicemente incivili, degradati socialmente e mentalmente e probabilmente a volte ne ricevono un illecito profitto.

    @ bob concordo in merito all’inciviltà di certa gente, ma il mio post è riferito alla parola “semplicemente …”. Fortunatamente non è il mio caso, ma comprenderai che conservare un frigorifero o un armadio o oggetti ingombranti in un piccolo appartamento per un mese, non è cosa facile.
    Il mio commento è riferita alla tempistica della RAP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *