Il Palermo entra nella storia |Addio serie B col record - Live Sicilia

Il Palermo entra nella storia |Addio serie B col record

La coreografia del 'Barbera' ad inizio gara

I rosa di Iachini, già promossi in A, pareggiano per 0-0 fra le mura amiche l'ultima giornata di un campionato contro il Crotone. I rosa chiudono un campionato stellare con il record di 86 punti in cadetteria.

serie b, 42^ giornata
di
54 Commenti Condividi

PALERMO – E’ stata una passerella, non proprio esaltante per quello che si è visto in campo, ma che ha permesso al Palermo di scrivere una nuova pagina di storia, il record di punti in serie B. E’ finita 0-0 al Barbera tra i rosanero e il Crotone, un punto che permette alla formazione di Iachini di scrivere un record piuttosto importante e ai calabresi di approdare ai playoff.

La partita è stata decisamente insipida, pochissime le occasioni, il Palermo ha attaccato solo per un tempo, poi nella ripresa si è lasciato andare, ha passeggiato a centrocampo, anche perché il Crotone ha alzato le mani, come se avesse già dichiarato la pace prima di scendere in campo. In fondo, il punto serviva ad entrambe le formazioni. Il record dei punti – 86 punti – arriva a dieci anni e un giorno dalla storica promozione in serie A. E perché no, anche a tre anni dalla finale di Coppa Italia a Roma, persa contro l’Inter. Una coppa che il Palermo ha sempre sognato. Eppure un trofeo il Palermo stasera lo ha alzato al cielo, ossia la coppa di Serie B; per carità nulla a che vedere con le coppe che contano, però pur sempre un “premio” che andrà in bacheca. Una coppa alzata davanti a circa 17 mila spettatori, una coppa che deve essere anche l’inizio di un nuovo ciclo. Eppure non ci sono solo gioie per questo Palermo, perchè quella che si sta per concludere è anche la settimana dell’addio di Perinetti, un dirigente che ha iniziato male la sua terza avventura in rosanero ma che quest’ anno si è rifatto alla grande, riportando il Palermo in massima serie. Arriva Franco Ceravolo, per alcuni un punto interrogativo, per altri invece un dirigente capace che ha tanti agganci e contatti importanti. Solo il tempo dirà se Zamparini ha fatto la scelta giusta. Il nuovo Palermo riparte anche da giocatori di esperienza come Munoz, Barreto, Bolzoni, da giovani promesse come Belotti. Non si sa ancora se a difendere la porta rosanero ci sarà Stefano Sorrentino: l’estremo difensore vorrebbe avvicinarsi a casa – Torino – e se ci sarà un’offerta adeguata, lascerà il Palermo.

La cronaca di Palermo-Crotone: Iachini conferma tanti titolari, in avanti Dybala e Belotti. Al Crotone serve un punto per la matematica certezza di partecipare ai playoff. Si inizia con una grande coreografia da parte della curva nord: “noi promozione, voi retrocessione, solo un genio poteva scrivere questo copione” questo il testo dello striscione esposto dai tifosi rosanero. Il Palermo ci prova con Dybala nei primi minuti, tiro a lato. Al 15’ ancora Palermo, Maresca dalla distanza, la palla per poco non si insacca all’angolino. Il Crotone gioca di rimessa e prova principalmente a non subire gol. Al 31’ bella palla di Daprelà per Bolzoni che di testa va vicinissimo al gol. Poi Crotone, bel sinistro di Bernardeschi, Sorrentino ci mette i guantoni. Al tramonto del primo tempo ancora Bolzoni da ottima posizione non riesce a segnare.

Ripresa, nessun cambio da parte dei due allenatori. Rosa pericolosi di testa, ma la partita non decolla, ritmi blandi e pochissime occasioni da gol, del resto al Crotone va bene così. Il più pericoloso è sempre Bolzoni che al 63’ ci prova con un destro dalla distanza. La formazione di Iachini con la testa sembra già in vacanza, non riesce mai a creare qualcosa di graffiante. Doppio cambio intanto per Iachini, fuori Maresca e Pisano, dentro Di Gennaro e Morganella, in campo dopo quasi cinque mesi. Tante le palle inattive a favore della squadra di Iachini, poco sfruttate. Nei minuti finali sbadigli e passaggi continui che non variano il risultato finale. Finisce 0-0, record per i rosa, playoff per i calabresi.

IL TABELLINO

PALERMO: 1 Sorrentino; 6 Munoz, 19 Terzi, 4 Andelkovic; 3 Pisano (70′ Morganella), 15 Bolzoni (90′ Verre), 25 Maresca (70′ Di Gennaro), 8 Barreto (cap.), 28 Daprelà; 30 Belotti, 9 Dybala. A disp: 12 Fulignati, 5 Milanovic, 13 Troianiello, 14 Stevanovic, 18 Lafferty, 27 Ngoyi. All: Giuseppe Iachini.

CROTONE: 22 Gomis; 18 Del Prete, 23 Suagher, 5 Cremonesi, 7 Mazzotta (cap.); 28 Cataldi, 8 Crisetig, 6 Dezi (85′ Matute); 29 Bernardeschi (70′ Di Giorgio), 20 Pettinari, 9 Bidaoui. A disp: 12 Secco, 4 Galardo, 11 Giannone, 13 Meola, 17 Diop, 24 Ferrari, 27 Ishak. All: Massimo Drago.

ARBITRO: Emilio Ostinelli (Como).

NOTE Spettatori: 15.490

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

54 Commenti Condividi

Commenti

    Con questa squadra faremo la fine del Catania . La serie A e’un’altra musica . Ci vogliono sette acquisti di spessore altro che storie . Zampatirchio compra i pupi .

    E vaiiiii …. Ora anche il record storico. Al nuovo direttore Ceravolo solo un impegno: fare di tutto per meritarsi il Palermo ed i Palermitani, senza SE è senza MA!

    Cosa dire ancora di questi ragazzi che ci hanno fatto vivere la stagione del riscatto, che ci hanno permesso in pochi mesi di ritornare ad essere fieri di loro e della nostra maglia. Dopo una retrocessione sanguinosa il pallone a Palermo sembrava essersi sgonfiato come sgonfio lo era stato in tanti anni anonimato fatto di categorie minori e amarezze di ogni genere. Siamo tornati in A riprendendoci quello che avevamo perso, lo abbiamo fatto subito e nel modo migliore uccidendo un torneo complicato, poco spettacolare e perdippiù iniziato nel modo peggiore. Sulla partita di stasera nessun commento perchè si sapeva che sarebbe stata poco più che una sgambatura, la premiazione col giusto riconoscimento da parte di uno stadio entusiasta ai ragazzi, è stato un momento bellissimo che dà ai tifosi, quelli veri e non occasionali, la carica per rivivere tra pochi mesi una nuova avventura in serie A. Chi vuole bene al Palermo questa sera non può non sentirsi emozionato e felice.

    Pasta chi sardi sapuri ri gol! Forza Palermo sei la squadra del mio cuor!

    Hai ragione,in serie A tutt’altra musica,se Zampa non compra calciatori validi,faremo un campionato molto deludente.

    Certo che per scrivere un commento del genere ti sei veramente impegnato…

    CURVA NORD INFERIORE MOSTRUOSA!!!!!!!!!!!!!! IL RESTO E’ PREISTORIA!!!!!!!!! AVANTI ULTRAS!!!!!!!!!!!!!!!

    abbiamo pure il record di avere zamparini come presidente, che cambia squadra vincente, e come se agnelli dice a marotta grazie se ne può andare.

    Prevedo che nel prossimo campionato farete un altro record, quello negativo di punti in serie A.

    Ieri ho sentito su Sky che in realtà il record di punti fatti e della Juventus che ha fatto sul campo 85 punti + quelli della penalizzazione (9 o 11 non ricordo).

    grazie del complimento ma non sarà così.

    Alfio la conosci la storiella della volpe e l’uva? Struriti e manciati u ficatu.Bye Bye

    Che tenerezza che mi fa Alfio. Soffre come un pazzo e giustamente.
    Prima il suo Catania fa un campionato schifoso (32 punti) prendendo mazziate ovunque. Da piangere!
    Poi alla penultima giornata, quando si era accesa la speranza nella salvezza, viene affossato da un gol impapocchiato del Chievo e retrocede. Da urlare!
    Per di più l’odiato Palermo non solo risale in serie A, ma per giunta domina il campionato cadetto battendo vari record. Da suicidarsi!
    E infatti il nostro Alfio “si suicida” regolarmente su questo blog con le sue provocazioni, che però non sono inutili, perchè servono a lui per raccogliere pernacchie e a noi per aumentare la nostra gioia.
    Grazie Alfio, non mollare.

    per una correttezza di informazione da dare a chi ironizza sulla proprietà del Palermo ed invece sulla sicilianità del Catania, è intelligente capire che non sia così pure a Palermo, fatta questa premessa voglio fare presente per dati di fatto come in passato che nel presente in Inghilterra come in Francia ed in Italia ultimamente, le proprietà delle squadre di calcio non appartengono più a proprietà locali..vedasi Thohir a Milano… al miliardario russo Roman Abramovič a Londra…tu che sei scienziato cerca dirisolvere l’indovinello…e non mi dare la risposta che già so…che a Catania sono tutti industriali e a Palermo siamo meusari..

    In effetti Zamparini doveva consultare te prima di decidere.

    Juventus, Roma e Napoli stanno già tremando al solo pensiero di incontrare la vostra squadra dei record. Almeno non uccidetelo subito il prossimo campionato, tanto lo scudetto alla fine lo vincerete sicuramente……..

    Il record (25 vittorie, 11 pareggi e 6 sconfitte) consegna questo Palermo agli Annali della serie B e rappresenta la ciliegina sulla dolcissima torta della promozione, che aumenta la gratitudine dovuta da questa città a Zamparini. Godiamocelo.
    E poi questo record non è inutile perché serve almeno a due cose:
    1. è qualcosa in più da rinfacciare ai nostri avversari. E non sto pensando solo a Juventini o a catanesi, ma per esempio a Beretta, l’allenatore (scarso e antipatico) del Siena, che non è andato nemmeno ai playoff. Godooooo.
    2. aggiunge ulteriore elemento di discussione alla infinita disputa con mio cognato se è più forte la squadra di Guidolin 2004 o questa di Iachini 2014. Per la cronaca, sosteniamo a giro entrambe le tesi l’uno per contraddire l’altro.
    Vi pare che siamo due sfacinnati? Sbagliate, perché l’estate si presenta impegnativa in quanto si prevedono accese dispute sotto l’ombrellone su Ceravolo, sui mondiali, sul tormentone calcio-mercato ecc. ecc.
    Su una cosa tutti d’accordo: Forza Palermo pure in serie Z.

    la penalizzazione se la sono cercata con gli illeciti gli straisciati bianconeri, non è certo colpa del Palermo se la Juve era penalizzata e poi la Juve recuperò punti di penalizzazione grazie all’abritrato del Coni..questo i nordici di sky non lo dicono ovviamente

    quello è vostro caro Alfio (campionato 83-84) e non ve lo toglie nessuno

    sì e lo “strapperemo” dalle maglie del Catania se non sbaglio ahah

    Grande festa e grande record, adesso pensiamo a programmare il campionato di serie A
    Forza Palermo!

    Goditi la B per il prossimo campionato , e ti ricordo che quest ‘anno è salita solo una squadra delle 3 retrocesse ( IL TUO CAPOLUOGO )

    I rosa nero hanno finito il campionato come se non avessero piu` carburante nel motore.Troppe feste? Senza incentive? Remi in barca? Non so quale ragione o scusa.so soltanto che una vittoria sarebbe stata la giusta ‘ciliegia’ o fragola. Ora “IAMU o SCARU ” !!!

    Ragazzi non ci bagniamo le orecchie prima di piovere se Zamparini a scelto Ceravolo avrà pure le sue ragioni noi nn sappiamo i discorsi interni e mi sembra giusto pure così. Fidatevi che nn e un cretino e farà la squadra da media classifica per farci divertire dimentichiamoci piazzamenti UEFA ect….. Io sono convinto che con questa squadra che abbiamo ad oggi potremmo fare senza patemi i nostri 45 punti ed io ci metterei la firma col sangue anche adesso se poi ambite ad altro levatevelo dal cervello cmq grazie sempre Zamparini

    Le squadre che vincono troppo, che fanno troppi record e si atteggiano a prime della classe alla fine risultano antipatiche agli occhi dei tifosi di tutte le altre squadre, e vi avverto che la vostra lo è già diventata proprio come la Juventus. Ci avete rotto.

    Vero.
    Il problema è che voi state sulle balle a tutti anche quando fate campionati ridicoli come quello appena finito.

    e ve le suoneremo anche l’anno prossimo (a suon di gol si intende) anche se sarai un catanese camuffato da interista

    Beh detto da uno sfigazzurro ci sta!

    sono daccordo, i successi vengono per gradi, se poi vengono in anticipo tanto di guadagnato…

    Camillo, retro cesso, preparati agli spareggi per evitare la doppia retrocessione

    Massimiliano, ci sei rimasto male eh? la festa di ieri sera non era comunque per quelli come te.

    dove si sono ammucciati ora i grandi commentatori che parlavano di resche rosanero al confronto delle corazzate tipo Siena?

    homer, va trasiti addini.

    Entella, Carpi, Lanciano, Cittadella ecc. Alfiuccio, preparati a seguirti queste qua a meno che non rivolgerai le tue attenzione a qualcuna delle tre strisciate. Noi con questi abbiamo stravinto, vedremo cosa saprà fare il tuo Gadania.

    sono tuoni o fragorose pernacchie? dato che è sereno non sono tuoni

    Riecco il terroncello interista, che pena ragazzi!

    Su Camillo rilassati lo so che a Catania avete il complesso di inferiorità verso il Palermo e Palermo capoluogo ma adesso tu, Aiffiu, Iagatino, u chianchieri, u mago dell’etna e tutti i vari cabarettisti tifosi azzurrossi concentratevi a Caippi, Lanciano, Cittadella, Entella, Crotone, Latina, La Spezia in arrivo forse il Sud Tirolo tutti squadroni con 3.000 spettatori quando lo stadio è pieno non pensate al Palermo ci siamo Noi tifosi ad incitarlo non abbiamo bisogno del vostro cucchiamento

    Cacanese struriti come godo godo vediamo sei fai il record alfiuccio . io dico ke manco entri nei playoff hahahaha…haha

    Non capisco perchè permettete a un pupiddu come alfio e qualche altro catanese camuffato da interista, di provocarci nel nostro sito, e invece in quello catanese non pubblicano più nostri interventi, facendo una censura stile MIN CUL POP di fascistiana memoria.

    senza PENALIZZAZIONE, il Siena era dentro ai playoff.
    SENZA campagni acquisti e, soprattutto, SENZA Iachini, il Palermo era resche allenato da RESCA.
    Poi, guarda tu la gestione IACHINi e guarda tu cosa è successo da gennaio.
    I NUMERI, non le buffonate come le tue idee.
    I Numeri
    prima STUDIA, poi parliamo

    un grazie a PERINETTI, benservito da ZAMPARINI per la gioia dei SERVI

    blablarablabba-blablà, arrieccolo: senza di questo, senza di quello, senza di quell’altro, i numeri…, e ti sei dimenticato delle corazzate Pescara e Cesena, oppure che senza tante partite perse la Juve Stabia sarebbe ai play off; comunque, non te la prendere grande sentenziatore ed intenditore (???), per quest’anno ti è andata male con le previsioni da mago dell’etna; in quanto a buffonate, c’è solo da vergognarsi ad offendere la squadra che ha sbancato il campionato ed a parlare ancora di resche; la verità è che ad un po’ di saputelli le resche sono rimaste in mano (o in bocca), rassegnatevi, abbiamo stravinto il campionato con buona pace dei signorini delle resche; P.S.: un pollice in su l’ho cliccato io inavvertitamente, l’altro sarà il tuo

    Ma Perinetti chi ? Per Inetti ? E’ sempre lui o è un altro ?

    Ah già Vasquez, Dybala, Sorrentino, Munoz, Hernandez….li ha portati Iachini…E tutti prima erano resche poi con Iachini tutti fenomeni.
    Nulla di nuovo, per questi signori erano RESCHE anche Cavani e Pastore, Delio Rossi invece un grande Maestro, che ogni tanto li faceva giocare insieme…

    L’anno scorso chiunque ne ha dette di tutti i colori su Perinetti, anzi fino a gennaio a campagna acquisti conclusa molti continuavano a criticarlo, ora addivinto’ BRAVO, cioè quando vi conviene….

    Su-Camillo non fare così, anche in B carpi Entella e compagnia Bella stanno tremando al solo pensiero che arriva il GADANIA

    Io non capisco certe persone che appena uno fà un commento del tipo CHE IL PRESIDENTE PER AVERE UNA SQUADRA ALL’ALTEZZA DELLA SERIE A DEVE ACQUISTARE GIOCATORI DEGNI DI QUEL CAMPIONATO, SI IRRITANO, NON RIESCO A CAPIRE SE A QUESTE PERSONE BASTA VEDERE IL PALERMO VINCERE MA GIOCARE MALE, E COME SQUADRA AVERE 11 DAI NON PROPRIO 11 DICIAMO 8-9 RIESCHE CHE VEDERE UN PALERMO NON DICO COME IL NAPOLI LA JUVE IL MILAN L’INTER LA FIORENTINA LA ROMA E COSI DICENDO MA ALMENO DI AVERE UNA SQUADRA CHE POSSA COMPETERE CON L’ATALANTA IL CHIEVO IL VERONA IL PARMA IL CAGLIARI (CHE LA VEDO DURA CON QUESTA ATTUALE SQUADRA) PER FORTUNA OLTRE AL PALERMO E’ SALITO ANCHE L’EMPOLI ALMENO ABBIAMO UNA SQUADRA CHE FORSE POSSIAMO BATTERLA, SVEGLIATEVI TIFOSI CONFUSI, IL FRIULANO NON DEVE VENDERE IL DS PERINETTI ELEMENTO CHE E’ STATO UTILE IN QUESTO CAMPIONATO, MA DEVE PENSARE A COMPRARE GIOCATORI DEGNI DEL CAMPIONATO DI SERIE A, PRENDA COME ESEMPIO IL VERONA OPPURE IL SASSUOLO E NON PRENDA IN GIRO NESSUNO, APPROFITTI DEL MONDIALE CHE QUALCHE GIOCATORE FORTE IN GIRO C’E’………………

    BRAVO PALERMO … MA I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI 😉

    Questo è’ il commento del TIFOSO Lorenzo del 24/01/2014

    Lorenzo 24-01-2014 – 14:09:52
    sodisfatti e rimborsati……………………mi raccomando domani alle ore 15,00 tutti allo stadio a tifare il Palermo, visto la campagna acquisti della società domani al Modena faremo un boccone (questo e’ quello che speriamo)………………..ma purtroppo domani sarà dura come tutte le partite che fino a oggi in questo campionato il Palermo ha disputato, e poi domenica dobbiamo giocare con l’Empoli, avete visto ieri il Siena come ha giocato con la Fiorentina????? (sicuramente il Siena andrà in sere A come l’Empoli e sarà un spareggio tra Pescara Avellino e Palermo), sono stati acquistati tre BIDONI mi veni i ririri, e domani avremo le risposte……………….

    Se le tue previsioni sono le stesse allo vinciamo lo scudetto…
    Caro LORENZO SOLOCT

    Ma come, Perinetti non valeva niente, l’appellativo Per-inetto era il più gettonato, e adesso abbiamo spuntano i nostalgici di Perinetti? Mizzica facciuoli!

    @ Lorenzo un ti siddiari, qui non è questione di non poter criticare la gestione societaria o la squadra, sei libero di farlo, o meglio, hai fatto solo quello da quando scrivi su questo spazio, l’hai fatto se per per questo anche usando altre etichette o altri nomignoli. Il fatto è che le critiche e il disprezzo sono anche comprensibili quando si sbaglia sapendo di sbagliare, il gufare una squadra che poi si spaccia per propria, perchè se ne detesta il presidente additando gli altri come servi, mi pare alla lunga un comportamento fastidioso. Mi rendo conto, comunque, che non sei solo tu a ragionare in questo modo in questa città dove i poveri e superbi abbondano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.