Il sabato sera finito in tragedia| "Toti, Partinico è in lacrime per te" - Live Sicilia

Il sabato sera finito in tragedia| “Toti, Partinico è in lacrime per te”

Salvatore Palazzolo

Un paese sotto choc per l'ennesima giovane vita spezzata.

PROVINCIA DI PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Nel giro di pochi giorni una nuova tragedia sconvolge Partinico, la cittadina a pochi chilometri da Palermo in cui è stata uccisa Ana Di Piazza. Un altro giovane ha perso la vita, stavolta in seguito ad un incidente, avvenuto stanotte in via Matteotti. Dopo lo schianto gli amici si sono recati in ospedale sperando nel miracolo, ma le ferite riportate nell’impatto si sono rivelate fatali per Salvatore Palazzolo, 21 anni, che tutti chiamavano “Toti”.

Era una giovane promessa del calcio, amava lo sport e trascorrere il tempo libero con gli amici. E i messaggi dedicati a lui, in queste ore, sono decine. “Ieri sera è morto in un incidente stradale Salvatore Palazzolo, partinicese, ex giocatore di Partinicaudace, Atletico Trappeto, Alcamo. Una vita andata via troppo presto – si legge sui social -. Riposa in pace amico mio. Non ci sono parole”.

Dopo la notizia del tragico incidente il paese è sprofondato ancora una volta nello sconforto, tra dolore e incredulità: “Non riesco ancora a rendermi conto di quello che ti è successo, caro amico mio Toti – scrive Giovanni -. So soltanto che mi manchi già e che c’è tutta Partinico in lacrime per te”. “La vita è ingiusta – aggiunge Sofia – avevi ancora una vita davanti, come è possibile? Sarai sempre nei cuori dei tuoi amici Toti, con il tuo sorriso e la tua immensa voglia di scherzare sempre”. Le indagini sull’incidente sono condotte dai carabinieri, il funerale sarà celebrato domani mattina. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.