Padre, madre e figlio morti nell'incidente: "Rientravano in Sicilia" - Live Sicilia

Padre, madre e figlio morti nell’incidente: “Rientravano in Sicilia”

Il dolore del sindaco di Calamonaci per la famiglia agrigentina
LA TRAGEDIA
di
0 Commenti Condividi

E’ pesantissimo il bilancio di un incidente stradale avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri sulla bretella che collega l’autostrada A4 Torino-Milano con la A5 Torino-Aosta, a cavallo delle province di Biella e Torino. Un’intera famiglia agrigentina, originaria di Calamonaci, ma residente nel Regno Unito, ha perso la vita in un terribile schianto avvenuto con un’altra auto che viaggiava in direzione opposta. Le vittime sono Antonino Marsala, 40 anni, la moglie Raffaella Magliaro, 32 anni, e il figlio Lorenzo Marsala, 15 anni.

Tutti si trovavano a bordo di una Fiat Panda che, dopo il tremendo impatto con una Toyota Yaris, ha terminato la propria corsa nel fossato a lato della carreggiata sprovvista di barriere di protezione. Gli occupanti dell’altra auto, quattro in tutto, sono rimasti gravemente feriti e sono stati trasportati d’urgenza in elisoccorso all’ospedale di Novara. Resta ancora da chiarire la dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione una delle due auto avrebbe effettuato un salto di corsia finendo sulla carreggiata opposta e provocando lo schianto. Le indagini sono affidate agli agenti della polizia stradale.

“Sono molto addolorato e colpito da quanto successo” ha dichiarato il sindaco di Calamonaci, Pino Spinelli, commentando la tragedia. “La famiglia Marsala viveva da tempo in Inghilterra ma a Calamonaci aveva ancora molti parenti, familiari e amici. Da quanto ho appreso avevano deciso di rientrare in paese proprio in questi giorni per assistere alla tradizionale festa dedicata al patrono San Vincenzo Ferreri. Rivolgo le mie più sentite condoglianze a questa famiglia distrutta a nome dell’amministrazione comunale. Disgrazie come questa lasciano attoniti” ha concluso il primo cittadino.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.