Noto, investita l'ambasciatrice iraniana: due denunciati - Live Sicilia

Noto, investita l’ambasciatrice iraniana: due denunciati

A bordo di uno scooter. Se ne sta occupando la Procura dei minori di Catania (foto di repertorio).
2 Commenti Condividi

Un quindicenne e un quattordicenne anni sono stati denunciati alla Procura dei Minori di Catania per lesioni personali colpose e omissione di soccorso. La sera del 9 agosto, subito dopo la mezzanotte, una donna, l’ambasciatrice iraniana che si trovava a Noto (SR) in visita privata, è stata investita da due giovani che, a bordo di uno scooter, viaggiavano a velocità sostenuta .

I due giovani, prima fingevano di parcheggiare il mezzo per dare soccorso ma, subito dopo, si allontanavano ad alta velocità senza fornire le proprie generalità, dandosi alla fuga per le vie cittadine, mentre il ragazzo che occupava il posto del passeggero sullo scooter copriva con il piede la targa con il chiaro intento di non farsi riconoscere.

La vittima dell’incidente si recava in ospedale per le cure del caso, avendo riportato una ferita alla caviglia destra con prognosi di 15 giorni e, successivamente, si recava in Commissariato per sporgere querela. Gli investigatori si recavano sul luogo dell’incidente per i necessari sopralluoghi e, avvalendosi delle immagini estrapolate dagli impianti di videosorveglianza presenti sul posto, sono riusciti ad identificare i responsabili del ferimento.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Data la professionalità non certo da pivelli con la quale si sono dati alla fuga riuscendo perfino a coprire in movimento la targa dello scooter nonchè la figura diplomatica del paese rappresentato dalla persona investita se ne dovrebbe quantomeno occupare l’Agenzia informazioni e sicurezza interna (AISI) in grado di svolgere approfondite indagini sui due oltre quelle normalmente svolte dalla Polizia di Stato…….

    Fategli scontare la pena nelle carceri iraniane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.