La BMC vince la cronosquadre | Nibali perde ancora terreno - Live Sicilia

La BMC vince la cronosquadre | Nibali perde ancora terreno

La compagine americana porta a casa per un solo secondo la prova a squadre di Plumelec, e spinge van Garderen al secondo posto in classifica generale alle spalle di Froome. Ancora una trentina di secondi persi dallo Squalo sui favoriti per la vittoria finale.

ciclismo - tour de france
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il BMC Racing Team porta a casa la nona tappa dell’edizione 2015 del Tour de France, la crono-squadre da Vannes a Plumelec, e consente al proprio capitano Tejay van Garderen di avvicinarsi alla maglia gialla Chris Froome. In realtà, la compagine americana ha sconfitto il Team Sky dell’anglo-keniota per appena un secondo. Assieme al corridore a stelle e strisce, hanno chiuso la prova entro il tempo massimo anche Rohan Dennis, Damiano Caruso, Greg van Avermaet e Samuel Sanchez, mentre non sono bastati Wout Poels, Richie Porte, Chris Froome, Geraint Thomas e Nicolas Roche per garantire la vittoria al Team Sky. Terzo posto per il Team Movistar di capitan Nairo Quintana, che chiude a quattro secondi dai vincitori.

Limita i danni l’Astana di Vincenzo Nibali, che chiude la prova al quinto posto a 35 secondi dalla BMC, restando staccata dalla Tinkoff-Saxo di Alberto Contador di appena sette secondi. Continua dunque a perdere terreno il corridore messinese, il quale ripartirà, dopo la giornata di riposo prevista per lunedì, con un ritardo di due minuti e 22 secondi da Chris Froome, seguito da due corridori della BMC, ovvero il già citato van Garderen e il belga van Avermaet. Contador è ora lontano un minuto e 3 secondi, con un vantaggio di un minuto e 19 secondi su Nibali.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *