La Cgil: "Il welfare è intoccabile" - Live Sicilia

La Cgil: “Il welfare è intoccabile”

Il sindacato: "Vigileremo affinché si salvaguardi lo standard accettabile di tutela, anche a costo di grandi sacrifici".

il monito della Cgil
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – “La Cgil e la Fp Cgil di Catania faranno di tutto affinché ogni soluzione per evitare il peggio sia adottata. Anche se il piano di rientro deve essere applicato, vigileremo affinché si salvaguardi lo standard accettabile di tutela, anche a costo di grandi sacrifici. I lavoratori e i servizi ai piccoli più bisognosi, non dovranno essere sacrificati”. La Cgil e la Fp Cgil commentano così i tagli agli istituti educativi assistenziali comunali che si rivelano una delle eredità più pesanti degli anni passati e della grave crisi in corso. Il piano di rientro prevede pesanti tagli ai livelli assistenziali, che il sindacato chiede di evitare.

“La realtà ci impedisce però di sognare: il piano di rientro deve essere applicato per scongiurare il dissesto – sottolineano in una nota congiunta il segretario confederale della Cgil Giacomo Rota, insieme al segretario generale della Fp Gaetano Agliozzo e al segretario dello Spi Cgil, Nicoletta Gatto – sebbene sin dal primo istante (ancora prima che il piano venisse discusso e approvato dalla scorsa amministrazione comunale ) la Cgil lanciò un monito importante: il welfare è intoccabile. Il sistema sociale deve comunque garantire a tutti i cittadini la fruizione dei servizi sociali ritenuti indispensabili. Per questo, pur nella piena consapevolezza che l’amministrazione comunale stia dimostrando sensibilità sociale, tentando tutte le strade che evitino la dismissione del welfare, vigileremo affinché siano tutelati i livelli occupazionali e affinché i piccoli utenti e le loro famiglie possano continuare a contare su un servizio fondamentale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *