Crocetta non si arrende: | "O vinco o muoio" - Live Sicilia

Crocetta non si arrende: | “O vinco o muoio”

La voce di Rosario Crocetta è la voce di un uomo stanco e ferito: "Penso a mia madre - dice - alla sua paura". Il sindaco sussurra tra rantolo e singhiozzo. Si sente che il cuore gli fa male. Ma le parole sono forti e portano alta una bella bandiera che Rosario Crocetta, in tanti anni di onorata carriera politica, non ha mai ammainato
Il primo cittadino di Gela nel mirino della mafia
di
14 Commenti Condividi

ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE:
Intervista al sindaco Crocetta

La voce di Rosario Crocetta è la voce di un uomo stanco e ferito: “Penso a mia madre – dice – alla sua paura”. Il sindaco sussurra tra rantolo e singhiozzo. Si sente che il cuore gli fa male. Ma le parole sono forti e portano alta una bella bandiera che Rosario Crocetta, in tanti anni di onorata carriera politica, non ha mai ammainato. La mafia voleva uccidere il sindaco di Gela. Togliere di mezzo il suo valore e il coraggio di alcuni imprenditori. E’ lo scenario truce che emerge da un’inchiesta che ha portato all’arresto di due persone per associazione mafiosa. I boss volevano uccidere gli imprenditori gelesi che negli ultimi anni hanno collaborato con la magistratura nella lotta al racket delle estorsioni, e con Rosario Crocetta per la sua attività di sindaco antimafia. Il piano è stato sventato. Qui di seguito un estratto dell’intervista telefonica che riproponiamo in chiave integrale.

Cosa prova, sindaco?
“Diciamo rabbia, tanta rabbia. Mi viene rabbia se penso che questi possono mettersi intorno a un  tavolo e decidere di spegnere una vita, la tua”.

A chi va il suo pensiero?
“A mia madre. Tra un po’ sentirà il telegiornale e si preoccuperà”.

La mafia non dimentica.
“No, ma a suo modo testimonia che il mio impegno è serio e corretto. Voglio liberare la Sicilia da Cosa nostra. Sa che mi è capitato?”.

Dica pure.
“Ero all’estero dentro un bar. Un avventore, quando ha saputo che ero siciliano, mi ha chiamato mafioso. E io ho speso tutta la mia vita contro i mafiosi”.

Rosario Crocetta avrà mai una vita normale, senza ansia e senza scorta?
“No. Andrò avanti fino all’ultimo respiro”.

Come finirà?
“Con la mia vittoria o con la mia morte”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    Rosario siamo tutti con te.

    Un palermitano onesto.

    Orgogliosa di essere siciliana come Rosario Crocetta, ammirato e amato da chi ha fame di valori, onestà politica ed intellettuale e forza per la lotta alla mafia. Grazie Crocetta.

    AL sindaco Crocetta la mia solidarietà di siciliana che desidera vivere e fare vivere i propri figli in una terra liberata dal giogo mafioso, dalla disonestà e dalla violenza, in una terra dove i valori di libertà, onestà e correttezza possano essere sentiti da tutti come propri.

    Non so che scrivere se non… grazie!

    Un ringraziamento particolare ai componenti delle Forze dell’ordine che stanno proteggendo e mantenendo in vita un uomo che lotta contro la mafia. Forza Sindaco Crocetta.

    Spesso leggiamo saccenti commenti sul reeale valore del significato della parola ANTIMAFIA.
    Sarà anche vero che alcuni, professandosi tali, hanno costruito le loro dorate carriere.
    Quest’uomo da una vita, coerentemente, lotta sempre contro il Male, contro la Mafia, contro i parolai che si riempiono la bocca e non compiono sino in fondo il proprio dovere.
    Può ancora oggi uno Stato di diritto, forte, inginocchiarsi davanti a costoro?
    Quest’uomo, servitore della città di Gela pulita ed onesta lotta da tempo.
    Non lasciamolo solo come altri perchè la sua sconfitta sarebbe l’ennesima della gente onesta e pulita!

    Che ne crescano a centinaia e in tutti i partiti ragazzi come Crocetta!
    Invece di scimmiottare i politici nello scontro e nella dialettica vuota, i giovani impegnati in politica dovrebbero prendere esempio da persone come lui.

    In Rosario Crocetta la determinazione nel portare avanti il suo obiettivo (Sicilia “diverso” da mafia) prende il sopravvento finanche sulla rassegnazione.

    Ammiro Persone come Crocetta. Se dovesse succedergli qualcosa la colpa sarà ancora una volta dello Stato. Non lo permetiamo!

    l’isolamento e la solitudine da parte di noi cittadini e dello Stato possono uccidere più delle bombe. Ricordiamo i nostri morti siciliani per proteggere i siciliani vivi e non commettere ancora gli stessi sbagli.
    Grazie sindaco.mille Crocetta…magari!!!!povera sicilia, così abbandonata ai predatori…

    Esiste oltre la carica di Sindaco con un “gallone” anche quella di Sindaco antimafia con le “stellette”?
    O forse il ruolo che interpetra è l’anticamera per una battiglia alla mafia con le elezioni europee….
    Io penso che lo slogan “Vittoria o morte!”, di ben altra memoria, accompagnato da un banale pietismo, non si adatti ad un aspirante parlamentare europeo……

    Io penso che lei sia gravemente fuori strada. Al di là del colore politico, tutti dobbiamo riconoscere a Rosario Crocetta un impegno e un sacrificio concreti. E le “stellette” che dice lei risultano da precise indagini. Ma del resto… Oggi commemorano Giovanni Falcone pure quelli che ieri sostenevano che la bomba all’Addaura se l’era messo da solo.

    Per lottare contro i vigliacchi della mafia non ci vuole coraggio ma senso civico e l’orgoglio di essere Uomini. Quello che ha dimostrato Crocetta.

    Beh! ….mi avete convinto!

    Allora è meglio che da “Uomo” Crocetta continui a fare il sindaco di Gela…….magari fondando le ronde di quartiere…

    Piuttosto da Gela a Trapani da Palermo a Messina, passando da Catania a Siracusa la Sicilia è piena di manifesti dell’eminentissimo “Uomo anfimafia”
    …….. chi sta finanziando la sua campagna elettorale…..??????
    o magari c’è una sottoscrizione popolare?????
    condivido, anche se con qualche riserva, quanto ha scritto allstrike

    ammiro troppo chi si schiera con i fatti concreti contro la piaga sociale più grave che abbiamo in sicilia…………la mentalita mafiosa con cui tutti i giorni noi siciliani siamo costretti a convivere finirà un giorno ???? un uomo come crocetta ci mette la vita a rischio per combattere tutto questo ……nn si puo che ammirare……forza CROCETTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *