Sicilia, De Luca: "Meloni stanca di Musumeci" - Live Sicilia

La previsione di De Luca: “Meloni stanca di Musumeci”

L'ex sindaco di Messina pronostica: "L'attuale governatore è fuori dai giochi"
REGIONALI
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – “In queste ore sono in corso grandi manovre politiche.  Ignazio La Russa sta tentando di ricucire lo strappo interno al centrodestra. La  verità però è che Giorgia Meloni si è stancata di Nello Musumeci, anche perché aver chiesto un tavolo adesso scombina i piani della Meloni che voleva in anteprima la Sicilia perché si vota a novembre”. Questo il pensiero del leader di Sicilia vera Cateno De Luca.

“Solo dopo avrebbe aperto il tavolo nazionale dove avrebbe fatto valere il fattore Lollobrigida, capogruppo alla Camera di FdI e cognato della Meloni, che vuole la presidenza della regione Lazio per suo cognato – continua De Luca -. Adesso invece  il tavolo si apre per tutte le candidature delle Regioni. Ed ovvio che non può avere o quantomeno imporre i suoi nominativi sia in Sicilia che nel Lazio. Ed è a questo punto che scompare la figura di Musumeci”.

L’ex sindaco di Messina poi aggiunge: “In questo quadro si inserisce Miccichè che al tavolo del centrodestra siciliano vuole proporre  un nome alternativo a Musumeci e di compromesso, Raffaele Stancanelli. Un nome utile a tentare di frenare FI e che va bene  a Raffaele Lombardo, va bene a Miccichè perché nella geopolitica è di Catania  e gli consente di tornare  a fare il presidente del Parlamento siciliano. È un nome che va bene anche a Luca Sammartino, perché Stancanelli, che ha 70 anni, fa nuovamente il patto dei 5 anni e non un anno in più consentendo a Sammartino di prepararsi alla scalata. L’unico ovviamente a cui non va bene è Nello Musumeci”.

Poi De Luca conclude: “Io ho grande stima di Stancanelli ma il suo problema è che sarebbe accompagnato sempre dalla solita banda bassotti di cui sarebbe garante. Noi siamo al di fuori di queste faide. La nostra posizione è chiara, noi siamo contro questo sistema. Non mi interessa ricevere l’investitura della banda bassotti politica. Non ci sto! Voglio un radicale cambiamento perché questo cambiamento garantisce la libertà finalmente alla nostra terra”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Temo proprio che il caldo gli abbia dato alla testa, una scheggia impazzita che mena fendenti a destra e a manca come fosse l’ultimo samurai e non avesse mai partecipato al teatrino di cui parla. Non ci si mette a dieta dopo aver partecipato ai banchetti di cui è stato tra i primi commensali.

    Ma non era in cammino a piedi per percorrere 400 Km per liberare Palermo ? Certo Grillo che attraversava lo stretto?… il gesto era più atletico… ahahahhh che tristezza…. poi Di Maio e colleghi…

    Cateno, sei una barzelletta arritirati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.