La sfida a Orlando è lanciata | Ferrandelli: "Mi candido a sindaco" - Live Sicilia

La sfida a Orlando è lanciata | Ferrandelli: “Mi candido a sindaco”

Fabrizio Ferrandelli annuncia la sua candidatura a sindaco di Palermo

Il leader dei 'Coraggiosi': "Non sono il candidato del Pd. Miccichè e Cuffaro? Sosterranno altri".

Palermo
di
75 Commenti Condividi

PALERMO – Fabrizio Ferrandelli rompe gli indugi e rende ufficiale quello che tutti ormai si aspettavano: la candidatura a sindaco di Palermo. In una Sala delle Lapidi gremita di fedelissimi della prima ora, ma con pochi volti politici, l’ex deputato regionale scende in campo con un progetto “politico” ma non civico, anche per evitare paragoni con il romano Marchini, e slegato dai partiti. “Miccichè e Cuffaro? La mia è una candidatura che attira tanti consensi, ma loro sosterranno altri – dice Ferrandelli ai giornalisti – e io non sono il candidato del Pd, non ci sono le condizioni per un dialogo. Sono un uomo libero, aperto a tutti coloro che sono pronti a mettere in discussione la propria storia e che hanno requisiti etici”. Una scelta che esclude le primarie del Partito Democratico o del centrosinistra, ma che soprattutto spariglia i giochi che finora sono rimasti un po’ confusi.

Al momento Leoluca Orlando resta candidato al Comune, anche se le voci di corridoio non escludono la corsa a Palazzo d’Orleans, e il Pd alle prossime Comunali di Palermo potrebbe non arrivare compatto. Dall’altro lato, al di là delle candidature di Romano e Scoma, il centrodestra potrebbe alla fine convergere su Ferrandelli mentre l’area popolare al momento e’ dilaniata da scissioni. Tutto dipenderà dall’esito del referendum costituzionale e dalla possibile modifica della legge elettorale all’Ars, contro cui il leader dei Coraggiosi si scaglia. “Noi ci attrezzeremo, non subiremo sgambetti – avverte Ferrandelli -. Il Movimento cinque stelle? Con noi al governo e loro all’opposizione si potrà fare tanto, posso intercettare l’istanza di cambiamento di chi oggi vota Grillo”. Il punto sarà capire se il neo candidato accetterà o meno i simboli di partito: “L’Ars sta cambiando la legge elettorale, ci misureremo con le regole del gioco”.

Al di là dei tatticismi, però, Sala delle Lapidi rappresenta un battesimo ben riuscito: aula piena, tanti in piedi e al centro un manifesto con la scritta “Adesso ci provo io!” e le foto dei sindaci, tutte rigorosamente in bianco e nero. L’unica a colori, al centro, e’ di un Ferrandelli dallo sguardo serio. In platea si riconoscono i fedelissimi della prima ora, quelli della campagna elettorale del 2012, anche se in tanti aspettano di capire quale strada imboccherà Ferrandelli prima di gettarsi nella mischia. Fra i presenti anche Carlo Ramo, ex pubblicitario di Orlando che inventò il famoso slogan “Il sindaco lo sa fare”, l’ex presidente della Gesap e dell’Amat Giuseppe Modica, un tempo vicino al Professore, il consigliere comunale del Pd Salvo Alotta (renziano), i consiglieri di circoscrizione Giovanni Tarantino e Piero Pellerito, il braccio destro Cesare Mattaliano, Michelangelo Spallina, Mario Caminita già candidato nel 2012.

“Nel luglio del 2015 Manfredi Borsellino richiamò l’etica della politica – scandisce Ferrandelli – io ero vicepresidente della commissione regionale Antimafia e in quel momento decisi di dimettermi. Un passo indietro divenuto irrevocabile il 22 luglio 2015 e oggi, esattamente un anno dopo, sono qui. Abbiamo lanciato un movimento, abbiamo lasciato le poltrone e il porto sicuro trovando tanti siciliani pronti a mettersi in gioco e a non arrendersi, costituendo comitati in ogni comune sopra i 15 mila abitanti. Lo abbiamo fatto da cittadini liberi e impegnati in politica, non ci interessa chi ognuno di noi ha votato ma vogliamo che le storie si mettano in discussione per un progetto collettivo. Viviamo la libertà degli spazi aperti, abbattendo barriere e retaggi. La questione morale è fondamentale ed è il patrimonio più importante di cui andare fieri.

Vogliamo costruire i prossimi 50 anni di Palermo, ora ci provo io!”, ha continuato Ferrandelli prima di essere interrotto da un applauso scrosciante. “Non è una candidatura di qualcuno, non ci sono nè padrini nè padroni, ho una storia di cui vado fiero e il mio esempio è abbastanza chiaro. Sono un uomo libero, sono un politico che crede nella politica vera. In cinque anni ho colmato ambiguità e leggerezze e ora mi sento pronto a governare”, ha concluso l’ex deputato. Per il momento nessun accenno a un programma elettorale “che costruiremo nei prossimi nove mesi incontrando i palermitani casa per casa, in queste 40 settimane gireremo per i quartieri”, anche se le priorità sono il traffico e i rifiuti. Poche settimane fa Ferrandelli aveva ricevuto da Totò Cuffaro, in un’intervista rilasciata a Livesicilia, la patente di uomo giusto per battere Orlando. Ora a distanza di alcuni mesi in cui il leader dei “Coraggiosi” ha lavorato sul territorio per far crescere il movimento e dopo una riunione con i suoi uomini per delineare le strategie per la campagna elettorale è arrivata la candidatura ufficiale. La sfida al Prof è lanciata.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

75 Commenti Condividi

Commenti

    Sfida interessante. Quale programma ha Ferrandelli per i mezzi di trasporto ed il recupero della costa sud?

    Preferisco non commentare….

    siamo tutti con te…….!

    Il solito palermitano interessato a votare il candidato che pensa ai propri affari. Ma quando cambieremo? Vorrei conoscere il programma di Ferrandelli per Palermo.

    Ora ci riprovo io. Da Amunì ad Arrieri.

    Finalmente hai lanciato la tua candidatura. Ora dipende dai palermitani decidere se voltare pagina dopo 50 anni, o rimanere in questo stato di sonno profondo!
    E’ la nostra ultima occasione, proviamo insieme a te, Fabrizio, a far volare Palermo!

    Il ragazzetto dei partiti che prova per l’ennesima volta a imporsi sulla scena politica ma senza mai rompere del tutto con carrozzoni e volti con cui si è accompagnato tutta la vita.
    Abbiamo bisogno di rotture drastiche non di anime in pena eternamente in cerca della ribalta.

    Ma come posso fidarmi di uno che è stato prima allievo prediletto di Orlando e poi il figlioccio di Don Cracolici?
    Mi spiace, avrà pure la faccia da bravo ragazzo ma non riesce proprio a convincermi.

    vai Fabrizio…..ci vogliono volte nuove

    Ok. Io allora per fiducia voto il terzo candidato sindaco senza ancora nemmeno sapere chi è.

    Ma Ferrandelli chi? Quello che si è dimesso da Deputato regionale alla faccia delle persone che lo avevano votato come loro rappresentante aprendo le porte dell’ARS all'”esperto” in materia di Formazione Professionale?…Si si ora lo voto che al primo problema che si presenta scappa a casa con il pallone…

    WOW sponsorizzato da Cuffaro

    Carissimo Ferrandelli vedi per favore se ti può interessare delle due navette gratuite della linea 86 che dal 15 giugno al 15 settembre collegavano GRATUITAMENTE L ADDAURA CON MONDELLO che l attuale amministrazione comunale quesa estate ha fatto scomparire senza degnarsi di avvisare nessuno delle migliaia di elettori contribuenti che in estate frequentano l Addaura e le sue strutture, suppongo che le migliaia di elettori contribuenti che frequentano l Addaura in estate te ne riconosceranno il giusto merito in sede di elezioni amministrative

    Prima tronca col PD e poi potrai pensare di ottenere i voti di cittadini liberi che non credono e vogliono vedere i volti e le chiacchere dei politici da quattro soldi attualmente in giro ,buoni solo per acchiappare il malloppo.

    Ma come, avevamo all’orizzonte un grande Presidente della Regione che voleva (o ancora vuole) abolire lo Statuto (come un candidato premier che vuole abolire la costituzione)…e adesso?

    Megghiu una malacumparsa a Palermu ca nta tutta la Sicilia… Bravo Fabrizio!

    @ex elettore pd il capostipite

    grazie per questa segnalazione che è uno spaccato di vita vera e di problemi concreti.
    Ad oggi ovviamente non posso darti una risposta, non è tempo di promesse, ma ti assicuro che la nostra sarà una campagna di ascolto per consocere ancora di più le esigenze dei cittadini e costruire insieme proposte e possibili soluzioni per rendere la nostra città vivibile.
    A presto spero,
    Fabrizio

    Finalmente, ti appoggeremo con forza e convinzione ! Sei l’unica speranza per questa città !

    La scelta sara’ fra lo stravecchio e il giovane,se lo stravecchio e’un vino,potrebbe
    essere piu’ buono,o stracotto o aceto, il vino nuovo e’piu’ fresco , piu’ digeribile,
    piu’ appetibile,perche’ non assaggiarlo, potrebbe anche piacerci. Con lo stravecchio
    ci siamo ubbriacati e si sono ubbriacati,ecco perche’ non vedono piu’ bene la
    strada da percorrere.

    sponsorizzato da Cuffaro?? da cosa ti risulta? Mi pare che in questo Cuffaro sia stato chiaro: il candidato sindaco di Cuffaro si chiama Saverio Romano e non Fabrizio Ferrandelli. Mi sembra che il Palermitano medio si diverta a prendere mezze notizie e spacciarle per verità. Se siete capaci e bravi fatela voi una cosa per questa città, non limitatevi al solito astio da tastiera..è troppo semplice..buon pomeriggio.

    Se Orlando avra’ il coraggio di scaricare gli assessori ,che gli sono stati una palla
    al piede,lungo il percorso per dimostrare che il sindaco lo avrebbe saputo fare, forse
    una competizione si potrebbe intravedere, ma ancora aspettiamo altre candidature
    da destra ai 5 stelle,quindi sindaco se qualcuno tifa ancora per te devi avere il
    coraggio di scaricare la zavorra.

    grande Fabrizio…unica vera speranza per questa città. Aca ti sostiene.

    Anche se la rielezione a furor di popolo del Sindaco Leoluca Orlando è cosa scontatissima, per una parvenza di democrazia è giusto che ci sia un altro candidato sfidante.

    Il nuovo che avanza.

    Siamo tutti con Ferrandelli!!spazio ai giovani!!!!

    Leo la vuoi finire di parlare della tua rielezione sei il solo che ne parla

    Ti ringrazio almeno tu ti sei premurato di rispondere

    parvenza appunto, di democrazia con te e con altri come te non esiste.

    Non giudico Ferrandelli perchè non ha mai avuto la possibilità di governare, quindi non posso sostenere se sia bravo o no!
    Di certo conosco i palermitani, quel popolo meraviglioso e masochista che continuerà a farsi del male votando ancora Orlando.

    Ma smettila, vedi di andare a lavorare, che c’è gente che per un posto in banca farebbe carte false.

    Intanto lui la poltrona alla Regione l’ha lasciata…e non mi pare si ricordino numerosi altri precedenti (nemmeno tra i grillini che la poltrona l’hanno mantenuta con una finta opposizione a Crocetta)

    Ma tutti chi? Ahahahah

    Se lui è l’unica speranza, vuol dire che ci si accontenta di poco.

    E’ la seconda volta che si candida a sindaco. Evidentemente non gli è bastata la sonora sconfitta di 5 anni fa… o forse non ha ancora smesso di fare bile, lui insieme a quei fanatici dei suoi sostenitori.

    Tutti a prendere le distanze da CUFFARO in pubblico, ma tutti che lo cercano in privato, e il coraggio dov’è?

    questa e la seconda a sindaco, quante volte nuove si deve candidare??? basta!

    I coraggiosi non vogliono più abolire l’autonomia? No, non c’è né più bisogno, ci hanno pensato Crocetta/Renzi con il loro accordo. Lo Stato, in barba alla costituzione, si attribuisce le nostre risorse economiche e lo fa legalizzando lo scippo con un accordo, missione compiuta. Solo quest’anno lo Stato ha sottratto alla Regione 7 mld di euro (fonte Baccei), con la conseguenza che la Regione non ha fondi da erogare ai comuni, significa che il dissesto è procurato dallo stesso Stato che ci gira quell’elemosina di sopravvivenza. I candidati sindaci non facciano promesse, l’unica cosa che potete fare è tirare a campare. Ai siciliani non fatelo sapere.

    Piu che io ci provo, dovrebbe dire “io ci RIprovo!”

    Ma quando le volte sono troppe?

    Di peggio non puo’ fare.

    Ragazzo giovane mentalità vecchia…È andato sempre in direzione del vento,oggi che quel vento nn soffia più cerca di volare da solo ma CN scarse possibilità.

    Hai mai lavorato ?

    Già, sperava di ottenerne una ancora più comoda, da Presidente della Regione. Ma non ci è cascato nessuno. Ed ora è alla ricerca disperata di una poltrona. Beh, qualche posto di capo condominio è ancora libero.

    Certo che alcuni commenti sono veramente esilaranti.
    Vorrei proprio sapere chi sono questi pseudo commentatori che sparano a zero verso l’uno o l’altro, solo per parito preso. Cosa abbiamo avuto a Palermo in tutti questi anni e cosa c’è nel panorama futuro? Candidati triti e ritriti, vecchie ciabatte della vecchia politica, uomini che da oltre vent’anni si sono cuciti addosso il diploma di veri politici, facenti parte di lobby partitiche. Ora viene un Ferrandelli che dce ora ci provo io. E’ allora cosa c’è di scandaloso? Chi commenta in maniera dispregiativa ha la palla di cristallo? Ha il dono della sapienza, decide, sentenzia, giudica, prevede che Ferrandelli non sarà un buon sindaco? Ma chi sono? Forse saranno galoppini di partito a cui hanno dato il compito di denigrare, Forse saranno uomini e donne che sanno solo lamentarsi anzicchè rimboccarsi le maniche e lottare ogni giorno affinchè si possa veramente dare una speranza di cambiamento a questa città. Ferrandelli non sarà in grado di governare? Voi lo sapete già? Allora dite chi dovremmo scegliere, in modo che possiamo sostenere chi secondo voi è il migliore sulla piazza? Secondo me ci troviamo davanti a gente che dietro le tastiere dei pc ha il coraggio di scrivere, ma si guarda bene dal tenere un confronto e argomentarlo. Siamo in democrazia e quindi si è liberi di scegliere il candidato migliore, ma per favore rispettate gli uomini e le donne sia candidati che elettori e rispettate le loro scelte. Fare opposizione, criticare è molto facile ed è anche un pò da vigliacchi. RISPETTO
    Forse non sapete cosa significa questa parola.
    Non condividete questa candidatura? Bene è una vostra idea.
    Voi possedete la somma verità e vi prego di perdonare chi sponsorizza, simpatizza, appoggia e sogna di avere un sindaco giovane a guidare Palermo, anzicchè un logoro uomo politicante di mestiere. Se non sbaglio Ferrandelli lavora in banca, mentre tutti gli altri uomini politici non fanno nulla se non arricchirsi alle spalle dei cittadini.
    Ah……dimenticavo di dirvi che io non ho mai votato Ferrandelli, non lo voterò nemmeno stavolta, per il semplice fatto che non vivo in Sicilia, ma mi danno fastidio il becero modo di ragionare di molti palermitani che si lamentano per partito preso e poi commettono le cose più immonde.
    Scusate l’intromissione ritorno alla mia realtà di piccolo paesino umbro.

    Esiste anche la linea 603 molto curata in questo periodo dall’AMAT, basta solo pagare il biglietto.

    un ragazzo che nonostante la giovane età ha cambiato tante casacche politiche facendo l’amico di tutti e di nessuno. Appoggiato sempre da qualche vecchio lupo politico di turno, dietro il quale si è nascosto, adesso occorre capire quale sia quello di questa tornata elettorale che giostra la baracca. Un vecchio ambizioso e disposto a tutto con una faccia da giovane..ma come si può votarlo???

    A bocce ferme, tra Orlando (vecchio trombone che ha da sempre posizionato solo i suoi fedelissimi nei ruoli apicali), Ferrandelli ( che spesso ha mostrato una spregiudicatezza non apprezzata da molti) e un nome che uscirà fuori dalle primarie del PD credo che la scelta migliore sia proprio Fabrizio Ferrandelli. Molto vicino ai movimenti attivi nel territorio e alle associazioni.

    Si diceva anche cosi con Orlando ma invece…..

    Almeno parla del tuo programma per capire di che pasta sei fatto,visto che i sindaci passati sono stati altro che un fallimento.

    L’unico che si è fatto prendere per fesso e convincere che Renzi avrebbe fatto saltare Crocetta. Già questo dovrebbe indurci a capire quanto politicamente inadeguato sia per governare qualcosa.

    @Giacomo
    Tutti: Leo, Luca e tutto il cerchio magico.
    Per quanto riguarda il “furor di popolo” ci aggiungiamo tutti gli abusivi e gli ambulanti che, indisturbati evasori fiscali, hanno deturpato la cittá. E sono tanti.

    Condivido “Nuovo, Coerente”.

    UN PROGRAMMA SERIO, FATTO CON LA GENTE. ” SPERO CHE SU QUESTO CARRO SALGANO SOLO I CITTADINI CHE VOGLIONO CAMBIARE, NO I TRASFORMISTI DELLA POLITICA”

    Io voterò per il M5S. La destra e la sinistra hanno governato, adesso tocca ai grillini che hanno ottime proposte.

    Ancora Cuffaro? Non ne posso sentire parlare dopo che i siciliani l’hanno votato e lui ha favorito la mafia.

    Un altro democristiano camuffato.

    Finora a Ferrandelli non si vedono alternative valide e non ci sono ragioni per mettere in dubbio le sue capacità di lavoro serio e consapevole nell’interesse collettivo. A conti fatti l’esperienza dell’amministrazione Orlando ci lascia una città sporca, disordinata, senza controlli e senza protezione per i cittadini, depauperata delle sue migliori risorse umane. Certamente la sfida della qualità e del merito è difficile perché bisogna vincere diffidenze e scetticismi, ma se vogliamo una nuova classe dirigente non ci resta che provare persone nuove che sono in grado di attuare politiche di programmazione e di educazione civica.

    ah, ecco, piccolo paesino umbro, mi sembrava strano. Chi vive da queste parti conosce uomini e cose, ecco perchè cara monica…

    Il programma di Ferandelli per Palermo è farsi eleggere sindaco.

    Caro giusto skrillex le navette gratuite costituivano fortissimo incentivo a non prendere la propria auto , ora cosa succede se una famiglia media di quattro persone vuole andare a MONDELLO dall Addaura per andare a comprare il pane e magari farsi una passeggiata fra andata e ritorno superando il limite orario spenderebbe circa dodici euro , un po troppo per quattro panini , ripeti questa operazioni per un mese e vedi quanto ti viene pesante per una famiglia che a questo punto preferisce prendere l auto propria per andare a MONDELLO e inquinare di più ma spendere di meno , caro giusto sei l unico strenuo difensore di questa amministrazione alla franceschiello

    sceglieremo cinque stelle

    cinque stelle tutta la vita.

    ferrandelli un consiglio, sparagna questi soldi per la campagna elettorale tu e tutti i tuoi amici del pd, i siciliani hanno bene in mente cosa avete e continuate a fare a noi tutti.

    forse tu e i tuoi parenti? hahahaha….hahahah…

    Ben detto fabrizio

    la convinzione è una brutta malattia.

    contento tu……..

    Nicola è giusto quello che dici riguardo di non conoscere ferrandelli, ma lo stesso fatto che faceva parte del pd e poi lo ha scaricato questo ti dovrebbe fare risflettere, e anche molto.

    Stefano guarda che qui come qualcuno diceva “nisciuno è fesso” se ha lasciato la poltrona alla regione è stata solo una tattica preprogrammata, sapeva già sin dall’inizio che si sarebbe candidato a sindaco e voleva solo attirare l’attenzione dei siciliani, ma secondo me sta facendo un buco nell’acqua I SICILIANI NON DIMENTICANO.

    si ritornatene alla tua tua realtà che qui i siciliani sanno cosa fare.

    mi viene quasi da ridere….

    Non hanno il coraggio di voltare pagina

    appunto non hanno il coraggio per cambiare

    orlando e il suo cerchio magico sono una delusione…..non ci casco più

    brava monica la verità fa male

    e Orlando sarebbe migliore …..ah ah ah ah ah

    Sono più palermitana e siciliana di tutti voi messi insieme.
    I siciliani sanno cosa fare? In effetti lo abbiamo sempre dimostrato nei secoli.
    Siamo sempre stati con la schiena dritta e non abbiamo mai permesso a nessuno di venire a comandarci. Siamo un grande popolo per alcuni aspetti, ma di coraggio e pulizia ideologica siamo all’età della pietra.
    anche Orlando se non sbaglio il sindaco lo sapeva fare. Almeno nei commenti mettete umiltà e correttezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *